Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | July 15, 2024

Scroll to top

Top

Art
No Comments

MVRDV - Van Gogh Homeland

MVRDV – Van Gogh Homeland

| On 04, Giu 2023

Alla riscoperta delle radici di Van Gogh: un approccio architettonico sostenibile ed innovativo per far conoscere la bellezza del Paesaggio del Brabante.

di Redazione Art Vibes


Picture: MVRDV – Van Gogh Homeland.


Vincent van Gogh, come si evince da molti suoi dipinti, aveva un grande amore per il paesaggio del Brabante. La storica regione che divide i Paesi Bassi dal Belgio a distanza di tanti anni sembra vivere un momento di difficoltà.

Il numero di inondazioni è in forte aumento e le complicazioni innescate dall’esponenziale aumento di ossido di azoto nei terreni, hanno di fatto diminuito se non bloccato molte domande di autorizzazione per progetti in tali aree protette. La vera domanda è come potrà questo territorio così ricco di tradizione ritrovare l’equilibrio tra idillio e progresso?

Su iniziativa di Midpoint Brabant, MVRDV e la Van Gogh Homeland Foundation hanno sviluppato un’esperienza significativa che mira a rendere il pubblico più consapevole delle prossime sfide che la regione ha intenzione di sostenere.

 

MVRDV - Van Gogh Homeland
MVRDV – Van Gogh Homeland

Combinando la conoscenza dell’architettura, della progettazione del paesaggio e della sostenibilità, insieme all’esperienza nel settore del tempo libero, i promotori vogliono riaccendere l’entusiasmo di giovani e meno giovani per il paesaggio del Brabante. L’ambizione è mostrare, in modo attraente e accessibile, come il paesaggio che ha ispirato Vincent van Gogh 150 anni fa possa essere reso più sostenibile e più green nel prossimo futuro.

Van Gogh Homeland è realizzato in collaborazione con le regioni e i comuni del Brabante, ma anche con importanti attori regionali come il parco divertimenti Efteling. All’inizio di marzo, il piano per Van Gogh Homeland è stato consegnato a Stijn Smeulders, deputato della provincia del Brabante Settentrionale, che sta facilitando il suo sviluppo . Tale piano è diviso in tre parti: Van Gogh Homeland Experience, un’attrazione sviluppata in collaborazione con Efteling, Van Gogh Homeland Biennale e Van Gogh Homeland Atelier.

La biennale sarà la prima ad essere inaugurata, prevista dunque per il 2025. L’architetto Winy Maas, socio fondatore di MVRDV, è stato chiamato a essere il primo curatore a dare forma a questa inedita rassegna.

 

MVRDV - Van Gogh Homeland
MVRDV – Van Gogh Homeland

Sarà una mostra all’aperto ricca di interventi e installazioni temporanee che mettono in scena elementi paesaggistici tipici della zona. I visitatori possono intraprendere un’avventurosa spedizione attraverso dune temporanee, torri orticole, camere della pioggia e case di erica che saranno collocate in tutto il paesaggio.

Ispirati dalla visione di Van Gogh del paesaggio del Brabante, i creatori sono invitati ad accentuare le migliori caratteristiche del Brabante ed esplorare i limiti dell’utilizzo del paesaggio in molteplici modi.

Se pensi alla sfida climatica, devi avere il coraggio di pensare in grande“, ha affermato Winy Maas. “La nostra mostra all’aperto sarà presto composta da numerosi padiglioni che saranno collocati nel paesaggio.

Non diamo ai visitatori un messaggio moralistico, ma lasciamo che da se possano avvertire gli effetti del cambiamento climatico: l’aridità, l’umidità. A mio parere, il compito per il prossimo periodo sarà quello di sviluppare l’intreccio della città con la natura e viceversa. Dobbiamo essere aperti a un approccio critico agli ideali reciproci”.

La biennale verrà organizzata in una zona diversa del Brabante ogni due anni. Per il primo anno si è pensato al Brabante centrale, con il comune di Tilburg come epicentro dell’evento.

Questa biennale del Brabante si manifesterà non solo nel paesaggio, ma anche nel tessuto urbano“, ha affermato Joost Melis, direttore della Van Gogh Homeland Foundation, e responsabile del programma Lian Duff. “Van Gogh Homeland nel suo insieme rafforzerà ulteriormente l’identità di tutta l’area. Per la natura accessibile dell’iniziativa si prevede che la rassegna possa intercettare segmenti eterogenei di pubblico, coinvolgendo anche i più giovani, futuri protagonisti di un’evoluzione sostenibile“.

 

MVRDV - Van Gogh Homeland
MVRDV – Van Gogh Homeland

– via: mvrdv.com – photo courtesy and credits of: ©MVRDV


Submit a Comment