Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | April 14, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

The Czech Lanterns: MVRDV e NACO progettano l'ampliamento flessibile dell'aeroporto Václav Havel di Praga

The Czech Lanterns: MVRDV e NACO progettano l’ampliamento flessibile dell’aeroporto Václav Havel di Praga

| On 25, Ott 2023

MVRDV e NACO (Netherlands Airport Consultants) hanno vinto il concorso per la progettazione di tre nuovi edifici presso l’aeroporto Václav Havel, il più grande aeroporto di Praga e della Repubblica Ceca.

di Redazione Art Vibes


Picture: Prague Airport – ©Atchain. The exteriors are ‘draped’ with an illuminated, programmable satellite image of the Czech Republic, visible on both the roof and the ceiling of the interior.


Il progetto “The Czech Lanterns” estende il Terminal 1 dell’aeroporto con nuovi edifici per la definizione di una struttura di sicurezza centrale, comprensiva di un’area di sicurezza dell’aeroporto, sale business, VIP e un vertiport. Dall’altro lato della tangenziale dell’aeroporto, un altro edificio ospiterà un albergo, un centro congressi e un parcheggio.

Queste strutture sostenibili e ibride offrono all’aeroporto una grande flessibilità per accogliere facilmente qualsiasi futura espansione o riorganizzazione. Nel frattempo, gli esterni sono “drappeggiati” con un’immagine satellitare illuminata e programmabile della Repubblica Ceca per formare tre “Lanterne Ceche” che vanno a delineare un nuovo viale dell’aeroporto e accolgono i visitatori da lontano.

 

Prague Airport - ©Atchain. The new buildings form three “Czech Lanterns” that define a new airport boulevard and welcome visitors from afar
Prague Airport – ©Atchain. The new buildings form three “Czech Lanterns” that define a new airport boulevard and welcome visitors from afar

I tre edifici saranno i primi elementi dell’aeroporto che i passeggeri vedranno all’arrivo, sia che stiano atterrando in aereo, sia che stiano viaggiando verso l’aeroporto in auto, taxi o autobus. Le nuove soluzioni al Terminal 1 estendono la sala partenze esistente verso est in due fasi: la prima ospita ulteriori aree di elaborazione passeggeri come l’area di sicurezza. Un approccio strutturale ibrido a forma di tavolo, basato su quattro nuclei portanti e ampie campate ininterrotte, costituisce la base flessibile per i nuovi edifici. Calcestruzzo e acciaio sono necessari per parti della struttura, mentre i travetti in legno lamellare incollato supportano i pavimenti leggeri in cemento cavo per ridurre il carbonio incorporato nella struttura.

Con facciate sia sul circuito aeroportuale che sull’aerodromo, i due edifici di espansione del terminal aeroportuale sono progettati per essere il più trasparenti possibile, consentendo una vista diretta attraverso l’edificio verso l’altro lato. I cortili tra gli edifici sono densamente piantumati con specie locali di vegetazione, una sorta di fitta foresta su ciascun lato dell’area di sicurezza.

 

Prague Airport - ©Atchain. Together, the three buildings will be the first elements of the airport that passengers see upon arrival
Prague Airport – ©Atchain. Together, the three buildings will be the first elements of the airport that passengers see upon arrival

Nella prima fase, il processo di sicurezza è pensato per essere senza soluzione di continuità: l’accesso al vertiport, così come le sale business e VIP, sono situati al primo piano, consentendo l’assenza di dislivelli o barriere opache nell’area di sicurezza. Ciò significa che l’aerodromo risulta essere sempre visibile. In combinazione con la vista sulla natura su entrambi i lati dell’edificio, questo aiuta a ridurre al minimo lo stress del viaggio dei viaggiatori attraverso l’aeroporto.

L’edificio della seconda fase si propone come “gemello” dell’ampliamento di sicurezza, con dimensioni simili e lo stesso principio strutturale. Il team di progettazione ha ritenuto che la facciata diretta di questo edificio sull’aerodromo si sarebbe rivelata estremamente preziosa in futuro man mano che l’aeroporto avesse continuato ad espandersi. Con un layout semplice e flessibile, quest’area edificabile potrebbe essere facilmente trasformata in futuro in una parte delle aree di lavorazione dell’aeroporto, evitando un processo di ricostruzione costoso e insostenibile.

Gli edifici sono “drappeggiati” attraverso un’immagine satellitare verde della Repubblica Ceca, visibile sia sul tetto che sul soffitto degli interni. All’esterno, questo vetro stampato incorpora il fotovoltaico per generare una parte dell’energia utilizzata dall’edificio. Incorpora inoltre elementi di illuminazione programmabili che consentono all’edificio di comunicare informazioni su vari eventi attuali in tutto il paese. Oltre a conferire un aspetto caratteristico agli edifici, questo vetro stampato rende anche il progetto più sostenibile riducendo l’irradiazione solare nei punti strategici.

 

Prague Airport - ©Atchain. The two airport terminal expansion buildings are designed to be as transparent as possible, allowing direct views through the building to the other side
Prague Airport – ©Atchain. The two airport terminal expansion buildings are designed to be as transparent as possible, allowing direct views through the building to the other side

Dall’altro lato del viale dell’aeroporto, il terzo edificio della proposta ospita una sala conferenze e un hotel in cima a un parcheggio. Sfruttando la forma a cuneo del sito, il progetto incorpora una grande hall d’ingresso a cinque piani nell’angolo anteriore che accoglie i visitatori che si dirigono verso l’aeroporto. Come i due edifici di espansione dell’aeroporto, anche questa struttura è avvolta da un’immagine satellitare del paese, una parte della quale è ben visibile sulla parete dell’atrio.

La maggior parte delle esperienze aeroportuali oggigiorno si sono distaccate da qualsiasi senso del luogo o da qualsiasi senso di controllo da parte del viaggiatore“, ha ffermato Winy Maas, socio fondatore di MVRDV. “A Praga presto sarà diverso. Passando i controlli di sicurezza vi sentirete circondati dal verde del paesaggio ceco – nel soffitto, che mostra i suoi paesaggi verdi e nei cortili vicini, che ospitano piante riconoscibili dal biotopo ceco. L’esperienza darà un senso di calma e controllo… un momento per sentirsi con i piedi per terra, appena prima di decollare. Tornare in Repubblica Ceca dà il senso di un ritorno, con le tre Lanterne ceche che ti guidano a casa da lontano.

 

Prague Airport - ©Atchain. The security process is designed to be seamless, with no level changes or opaque barriers  so that the travellers’ goal – the airfield – is always visible
Prague Airport – ©Atchain. The security process is designed to be seamless, with no level changes or opaque barriers so that the travellers’ goal – the airfield – is always visible

Si tratta di un progetto unico, di cui siamo molto orgogliosi di far parte”, ha aggiunto Esther Kromhout, Direttore di NACO. “Sostenuti dai principi di sostenibilità e di costruzione per il futuro, stiamo anche adottando elementi di design unici che renderanno l’esperienza molto coinvolgente ed emozionante mentre i passeggeri attraversano l’aeroporto Václav Havel. Non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con MVRDV e i partner locali per progettare un’estensione bella ma resistente dell’aeroporto”.

MVRDV e NACO (Netherlands Airport Consultants), una società di Royal HaskoningDHV, sono stati selezionati per la progettazione tramite un concorso organizzato da CCEA MOBA per conto dell’Aeroporto di Praga.

 

Prague Airport - ©Atchain. With direct frontages onto the airfield, flexibility is a key attribute of the design, allowing changes in programme as the airport continues to expand
Prague Airport – ©Atchain. With direct frontages onto the airfield, flexibility is a key attribute of the design, allowing changes in programme as the airport continues to expand

– via: mvrdv.com – images credit: ©Atchain.


Submit a Comment