Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | July 13, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

MVRDV - Nachteiland: ad Amsterdam la torre ibrida residenziale che produce energia

MVRDV – Nachteiland: ad Amsterdam la torre ibrida residenziale che produce energia

| On 21, Nov 2023

Nel quartiere Sluisbuurt di Amsterdam un complesso residenziale innovativo che punta sulla funzionalità urbana e sulla sostenibilità energetica.

di Redazione Art Vibes


Picture: Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam – ©Proloog.


MVRDV e Space Encounters hanno vinto il concorso per la progettazione di una torre residenziale di 22 piani nel quartiere Sluisbuurt di Amsterdam.

Lavorando in stretta collaborazione su tutte le parti del progetto, il team dei due studi di architettura ha proposto un edificio con struttura in legno, facciata a produzione energetica e abbondanti spazi verdi e comuni.

Il progetto vuole fungere da modello in un quartiere in costruzione che vuole fare della sostenibilità e del verde comune uno dei suoi principi cardine. Il progetto prevede 153 appartamenti, di cui 60 riservate all’affitto nel settore medio, con particolare attenzione agli appartamenti destinati alle famiglie urbane, contribuendo a colmare le carenze nell’attuale offerta abitativa di Amsterdam.

Il complesso è stato denominato “Nachteiland”, che significa letteralmente “isola della notte” in olandese, in riferimento al lavoro del coreografo Rudi van Dantzig, da cui prende il nome la strada principale del quartiere.

 

Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam - ©Proloog
Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam – ©Proloog

Situato nel cuore di Sluisbuurt, tra Rudi van Dantzigstraat e una piccola area di verde urbano, la vasta gamma di appartamenti e negozi del progetto si esprime nel suo aspetto visivo: la forma dell’edificio è composta da una serie di blocchi che agiscono come un insieme di quartieri diversi. Questi blocchi sono posizionati uno accanto all’altro a livello del suolo per formare il basamento e verticalmente per formare la torre sovrastante.

Lungo Rudi van Dantzigstraat, il basamento è costituito da blocchi da tre a sei piani, che riprendono le dimensioni degli edifici vicini e ospitano una serie di spazi a doppia altezza per negozi e caffè. Sul lato del pocket park, il basamento viene ulteriormente spezzato per creare una serie di case a schiera, punteggiate al centro da una serra comune e da un’ampia scalinata verde che prolunga l’area verdeggiante verso l’alto culminando su un cortile del primo piano nel cuore della struttura.

La torre si eleva per 70 metri, costituita da blocchi che aumentano gradualmente di dimensioni man mano che is avvicina alla sommità. Il blocco intermedio offre eccellenti accessi agli spazi comuni sui tetti, pergolati che supportano pannelli solari e offrono spazi accessibili dove relax e produzione di energia si compenetrano.
L’intera facciata della torre presenta un tipo di pannello solare specifico, un modello fotovoltaico integrato nell’edificio (BIPV) che combina la generazione di energia solare con una raffinata finitura verde.

Le facciate dell’edificio sia a est che ad ovest appaiono complementari. Visto da est, con il centro di Amsterdam sullo sfondo, l’edificio ha un aspetto relativamente urbano e formale; da ovest, l’edificio è più segmentato e adornato di verde, alludendo alle case più piccole e basse e ai campi verdi che si trovano oltre, a nord-est di Amsterdam.

 

Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam - ©Proloog
Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam – ©Proloog

Questo progetto è una dimostrazione che nell’affrontare la nostra crisi abitativa, il design sostenibile non ha bisogno di essere un ‘bello da avere’, ma può essere centrale per il design stesso“, afferma il socio fondatore di MVRDV Jacob van Rijs. “Essendo uno dei progetti più visibili all’interno di questo nuovo quartiere, siamo entusiasti di stabilire il punto di riferimento per ciò che può essere possibile in una comunità in cui il verde e la sostenibilità sono i principi centrali”.

Siamo riusciti a realizzare una torre dal profilo unico nel quartiere di Sluisbuurt, mostrando volti diversi da diverse prospettive“, ha affermato Joost Baks, socio fondatore di Space Encounters. “Si ispira a un’opera d’arte creata da Joost Baljeu nel 1978. La visione della torre oscilla tra una silhouette urbana nitida e un paesaggio verde verticale a gradoni”.

Il progetto fissa obiettivi ambiziosi per la produzione e il consumo di energia. Gli edifici alti sono spesso difficili da rendere neutrali dal punto di vista energetico a causa della superficie del tetto relativamente bassa disponibile per i pannelli solari. Nel caso di Nachteiland, tuttavia, il fotovoltaico integrato nell’edificio compensa ampiamente la differenza. L’edificio è quindi energeticamente positivo, producendo 3,03 kilowattora per metro quadrato all’anno in più di quanto ne utilizza (una valutazione BENG 2 di -3,03).

I calcoli sia per i materiali di origine biologica che per quelli dell’economia circolare mostrano un approccio altrettanto esemplare. La struttura dell’edificio sarà realizzata quasi interamente in legno, utilizzando il cemento solo nel nucleo strutturale e nelle colonne della torre fino al sesto piano. Di conseguenza, il 61% dei materiali dell’edificio sarà di origine biologica, mentre il 13% sarà riciclato. Combinate con la strategia di smontaggio del progetto, queste misure conferiscono all’edificio un punteggio BCI (Building Circularity Index) del 61%.

Nachteiland è stato progettato da MVRDV e Space Encounters per gli sviluppatori LOCUS Real Estate Development e Miss Clark. Il team di progetto comprende Delva Landscape come architetto paesaggista e Dura Vermeer come appaltatore.

 

Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam - ©Proloog
Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam – ©Proloog

Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam - ©Proloog
Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam – ©Proloog

Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam - ©Proloog
Nachteiland, Sluisbuurt, Amsterdam – ©Proloog

– via: mvrdv.com – photo credits: ©Proloog.


Submit a Comment