Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | February 25, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Orticanoodles - INSIDE (mostra + murale) a Milano

Orticanoodles – INSIDE (mostra + murale) a Milano

| On 19, Feb 2021

Studio Museo Francesco Messina: un dialogo tra l’opera di Francesco Messina e l’arte urbana di Orticanoodles.

di Redazione Art Vibes


Picture: Orticanoodles – Murale, via Borsieri 5, quartiere Isola, Milano, 2021. photo via: facebook.com/orticanoodles


E’ in corso fino al 28 febbraio 2021 presso lo Studio Museo Francesco Messina, “INSIDE” prima mostra personale del collettivo muralista Orticanoodles in uno spazio museale.

Il collettivo milanese ha al suo attivo oltre trenta murales nella sola Milano eseguiti in questi dieci anni, da Quarto Oggiaro all’Isola, da Piazza Cardinal Ferrari a P.zza Zavattari per approdare nel loro quartiere, Ortica, con il progetto OrMe.

Inside” è un ciclo di 30 opere su legno sviluppate nella ricerca degli ultimi due anni di attività. Con queste opere Orticanoodles mette in scena significati molto intimi (da qui il titolo “Inside”) che spesso la dimensione politica dell’arte urbana non permette. I soggetti dipinti nelle opere di “Inside” sono i medesimi che possiamo trovare nella produzione di strada, ma anatomie, fiori, volti e scenari urbani esibiti hanno un gusto molto diverso, decadente e corrosivo, rispetto alle espressioni muraliste di Orticanoodles, con toni antitetici rispetto alla bellezza spesso celebrata dai committenti di muralismo urbano.

 

Orticanoodles, Inside, Studio Museo Francesco Messina, Milano. Photo credit: Lorenzo Passoni
Orticanoodles, Inside, Studio Museo Francesco Messina, Milano. Photo credit: Lorenzo Passoni. photo via: facebook.com/orticanoodles

Ogni pannello esposto è il risultato di un processo produttivo complesso. Le opere sono realizzate tramite stencil e spolvero, tecniche proprie del muralismo classico, qui applicate su legno; dopo la pittura, l’artista distrugge letteralmente ogni pannello, che viene tagliato e poi ricomposto giustapponendo sezioni di pannelli diversi, a generare un’opera a più livelli, ricomprendente più soggetti. La lettura dell’opera finale si trasforma per il fruitore in una coinvolgente esperienza di ricostruzione di soggetti complessi e in un gioco di riconoscimento delle figure emergenti.
 
La prima sala del museo ospita la rappresentazione di figure maschili, che raccontano la propria fragilità sotto forma di scheletri o, al contrario, corazzate attraverso minacciose armature, simbolo della scriteriata violenza patriarcale e del controllo sociale.

Al piano interrato protagonista è una città-dormitorio, con ridondanti facciate di edifici urbani trasformate in pattern e ritratti di artisti mercificati al punto di trasformarsi in icone pop svuotate di significato, a rappresentare l’appiattimento della vita nella società dei consumi.

 

Orticanoodles, Inside, Studio Museo Francesco Messina, Milano. Photo credit: Lorenzo Passoni
Orticanoodles, Inside, Studio Museo Francesco Messina, Milano. Photo credit: Lorenzo Passoni. photo via: facebook.com/orticanoodles

Un altro nucleo significativo riguarda il fiore, soggetto ricorrente nelle grandi opere murali di Orticanoodles, qui rappresentato nel suo lato corrotto e caduco.
Le sale superiori del museo sono dedicate invece a ritratti femminili, che Orticanoodles trasfigura affiancandoli a riproduzioni di soggetti classici, figure umanoidi, segmenti meccanici o scheletrici, a rappresentare, ancora una volta, l’intrinseca fragilità di esseri umani assoggettati dall’apparenza e dai costumi.
 
Tutte le opere in mostra sono in dialogo con statue (o studi) del maestro Messina, il cui  soggetto principe della produzione fu proprio il corpo: anche da questo nasce l’intento di ospitare la mostra del collettivo milanese, che ha fatto dell’arte pittorica figurativa uno dei suoi tratti distintivi e che nelle sale del museo arriva a rappresentarne nuove visioni intimiste e provocatorie.

La relazione tra l’opera di Francesco Messina e il lavoro di Orticanoodles ha varcato altresì i confini del polo museale, attarverso un progetto di arte urbana tradotto in un murale portato a termine in via Borsieri 5, quartiere Isola, a Milano.
Il soggetto ritratto è la ballerina Aida Accolla, spesso modella del Messina, in dialogo con le raffigurazioni di Carla Fracci e Luciana Savignano. In mostra è possibile apprezzare i ritratti di queste ultime, mentre ad Aida Accolla il collettivo ha tributato l’opera outdoor.


– via: facebook.com/orticanoodles – photo credit: Lorenzo Passoni.


Exhibition info: Orticanoodles – INSIDE
When: 9 – 28 febbraio 2021.
Where: Studio Museo Francesco Messina, via San Sisto 4/A – Milano.


Submit a Comment