Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | July 13, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Said Dokins - Refraktur

Said Dokins – Refraktur

| On 21, Lug 2022

Un’installazione nel cuore di Querétaro: un’opera che giocando con la luce decostruisce il segno linguistico attraverso l’arte calligrafica.

di Redazione Art Vibes


Picture: @saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna.


Durante i mesi estivi da giugno a settembre, l’artista contemporaneo messicano Said Dokins presenta Refraktur nell’ambito del festival internazionale di arte pubblica sperimentale Querétaro.

Una rassegna che mostrerà il lavoro di oltre 200 artisti appartenenti ad un’ampia gamma di discipline, tra cui musica, teatro, danza, performance e scultura.

Refraktur è un’installazione site-specific realizzata in vetro, metallo, materiali riflettenti e LED ed è stata collocata su Madero Boulevard, nel centro della città messicana di Santiago de Querétaro.

 

@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna
@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna

Said Dokins ha sviluppato un corpo di lavoro incentrato sulla creazione di una nuova comprensione visiva dell’ambiente, concentrandosi sugli elementi testuali e sulle tensioni che intercorrono tra il tessuto sociale della città, la crittografia e l’architettura.

Per Querétaro Experimental, l’artista ha costruito un prisma quadrangolare alto più di cinque metri, giocando con le forme e decostruendo il segno linguistico con la calligrafia attraverso materiali trasparenti e riflettenti, come vetro temperato, stencil e luce LED.

 

Said Dokins – Refraktur

Come se fosse uno strano corpo di scritte sibilline appiccicate al paesaggio, Refraktur si trova di fronte alla fontana del Nettuno, dove trae energia dalla folla di persone che transitano per Madero Boulevard.

L’artista sconvolge fisicamente l’ambiente storico attraverso gesti sottili e contrastanti, esaminando il modo in cui la luce cambia tra il giorno e la notte, giocando con la materia oltre che con il riflesso dei passanti. Si invita così lo spettatore ad interrogarsi sull’ambiente circostante e a osservare il confine tre parola e immagine.

La visibilità e l’occultamento di lettere e oggetti fa parte della ricerca di Said Dokins sull’iscrizione e la memoria, un approccio che si avvicina alla nozione di fantasmagoria: “È proprio l’idea di cracking, frattura e rifrazione che accomunano l’interazione della luce con gli oggetti trasparenti, come nella fantasmagoria di fine Settecento, una serie di illusioni ottiche di luce e ombra.

Qui, lo specchio è usato per nascondere le parole durante il giorno, che diventano protagoniste più tardi, di notte, come una specie di fantasma scritturale che si invera attraverso lo stampino luminoso. Se pensiamo ai giorni nostri, forse la fantasmagoria potrebbe essere quell’aspetto nascosto dell’illusione del progresso, come un segno o una ferita del passato“, afferma Dokins.

L’aspetto formale del lavoro di Dokins diventa accessibile trasferendolo in un vocabolario minimalista come il prisma, che nasconde contemporaneamente una serie di trame, simboli e segni in cui l’interpretazione dipende dai riferimenti soggettivi di ogni spettatore. Anche i vari modi in cui i visitatori interagiscono nel contesto dell’installazione influiscono nel processo di lettura: i riferimenti precedenti vengono rimodellati per rivelare una tensione costante tra l’affermato e il nuovo dispiegarsi, tra identità e appartenenza, tra il leggibile e il cifrato, tra l’iscrizione e la cancellazione.

 

@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna
@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna

@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna
@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna

@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna
@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna

@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna
@saidokins, Refraktur. Site Specific Installation, Querétaro. México. 2022. Photo: Leonardo Luna

– photo credits: Leonardo Luna


Submit a Comment