Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | November 13, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Banksy - La Brexit e il nuovo "murale" a Dover

Banksy – La Brexit e il nuovo “murale” a Dover

| On 12, Set 2019

Dover: stesso muro, nuovo “murale”, solita sottile ironia. Dopo la cancellazione dell’opera sulla Brexit, Banksy fa sentire la sua voce con un provocatorio post su Instagram.

di Redazione Art Vibes


Picture: photo credit: Banksy. via: instagram.com/banksy


Era il maggio del 2017 quando Banksy realizzò a Dover, non lontano dall’area portuale in cui sorge il terminal dei traghetti che collegano il Regno Unito al continente, il famoso pezzo sulla Brexit.

Protagonista dell’opera era un operaio, simbolo della sempre più penalizzata “working class“, impegnato a disintegrare a colpi di scalpello una delle stelle che compongono la bandiera europea, una chiara denuncia del tormentato assetto politico che ha investito l’establishment del vecchio continente, proprio all’indomani dell’elezione del nuovo portabandiera europeista Macron alla guida della Francia.

 

Banksy - La Brexit in un murales
Banksy – La Brexit in un murale. photo credit: Banksy

Banksy - La Brexit in un murales
Banksy – La Brexit in un murale. photo credit: Banksy

Abbiamo usato il passato per descrivere l’opera perché da ieri il murale è sparito, un grande telone copre ora la parete dell’edificio Castle Amusements.

Forte lo sgomento dei locali, beneficiari in questi due anni di un eco turistico non indifferente, proprio direttamente legato al pezzo di street art.
Secondo un’indiscrezione del Telegraph la famiglia Godden, proprietaria dell’edificio su cui campeggiava il murale, potrebbe aver preso accordi per venderlo. già nel 2017 avevano dichiarato: “Stiamo valutando le opzioni per la conservazione, la rimozione o la vendita del pezzo“, aggiungendo che avrebbero donato i proventi a enti di beneficenza.

Il murale è stato volontariamente cancellato, ciò che rimane è l’inspiegabile volontà di qualcuno di beneficiare privatamente di un’opera che dovrebbe appartenere solo ed esclusivamente alla collettività.

 

Se pensiamo che a Parigi le opere di Banksy sono state addirittura protette per scongiurare folli interventi teppistici, a Dover invece, così come in molte altre città, sta andando in scena un intervento di vandalismo culturale che uccide l’anima spontanea dell’arte urbana a favore probabilmente di interessi privati che non si sa fino a che punto possano sfociare in azioni solidali.

Ebbene Banksy non è rimasto impassibile difronte a questo vile gesto, è di oggi difatti la pubblicazione sul suo canale Instagram di un nuovo “muro virtuale” che va a sovrascrivere il precedente, ormai completamente cancellato. Si intravede lo stesso operaio di prima, sulla sommità di una scala, intento a scalpellare una stella dorata , unica superstite di una grande bandiera dell’unione europea ora distrutta al suolo.

La dichiarazione dell’artista che accompagna il nuova murale recita:

Oh.
I had planned that on the day of Brexit I was going to change the piece in Dover to this..
But seems they’ve painted over it.
Nevermind. I guess a big white flag says it just as well.

Insomma, questa volta Banksy ha replicato alla provocazione. Keep going Banksy!

 

– via: bristolpost.co.ukinstagram.com/banksy


– website: banksy.co.uk


Submit a Comment