Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | January 16, 2021

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Video Sound Art festival - Ta erotika, Open call 2016

Video Sound Art festival – Ta erotika, Open call 2016

| On 01, Ago 2016

Video Sound Art premia i talenti di domani. Nuova Open call 2016: l’opera vincitrice
 ospite alla sesta edizione del Festival.

di Redazione Art Vibes


Picture: credits: NOUR AWADA, FIGURE | 2015. Photo by Charlotte Gonzalez


Torna anche quest’anno Video Sound Art, il festival milanese dedicato all’innovazione e all’arte contemporanea diretto da Laura Lamonea e giunto alla sua VI edizione.
Realizzato con il sostegno del Comune di Milano, della Regione Lombardia e di Pro Helvetia – Fondazione Svizzera per la cultura – il festival quest’anno si svolge in autunno – dal 20 ottobre al 6 novembre, con una struttura reticolare che si sviluppa sul territorio cittadino milanese, toccando cinque differenti sedi: l’Istituto di Cultura Francese, il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci”, Villa Simonetta, il Teatro Franco Parenti, il Museo del Design 1880 -1980.
Ta erotika, titolo della sesta open call di Video Sound Art, è un invito a indagare la dimensione enigmatica e perturbante delle “cose d’amore” cui appartengono, intrecciandosi, erotismo, amore e sessualità. L’espressione greca, rubata al Simposio platonico, allude alla globalità di questo campo semantico e al rapporto tra ragione e follia che esso mette in gioco, così come sembra suggerirci il testo filosofico quando descrive Eros come “un demone potente, mediatore tra uomini e dei”.
Il sottotitolo – Hidden doors – specifica ulteriormente l’indicazione tematica in direzione di un’indagine su quelle soglie nascoste dell’io che si dischiudono nell’esperienza erotica. La natura perturbante di Eros, che fa dell’attrazione verso l’Altro un’esperienza sovvertitrice, è una via d’accesso privilegiata alle nostre immagine interne, al nucleo di affetti, desideri, immagini che l’esperienza amorosa risveglia. In tal senso la sessualità, nell’essere rapporto con l’Altro, si rivela al contempo relazione con quelle parti dell’io rimosse o dimenticate, che riappaiono con prepotenza. Si apre qui un fertile campo di esplorazione per la creazione artistica che riguarda la rappresentazione di una dimensione intima e segreta: quella di una familiarità sinora rimasta nascosta che affiora nella sua alterità, che pur negandosi a ogni possibilità di definizione e controllo ci riguarda da vicino come qualcosa che ci appartiene, che non possiamo trascurare.
La call incoraggia i partecipanti a esplorare questa dimensione esistenziale dell’evento erotico, attingendo alle proprie esperienze, riflessioni, considerazioni critiche, ma anche, in via facoltativa, alla bibliografia allegata che comprende alcuni saggi utili a problematizzare il tema nella contemporaneità.

 

VIDEO SOUND ART – Identity video – video courtesy of: Video Sound Art

 

OPEN CALL 2016

Video Sound Art seleziona giovani artisti con l’obiettivo di premiare le creazioni di nuovi talenti. Sarà possibile inviare la propria idea entro il 19 settembre 2016.

Modalità di partecipazione
I partecipanti sono invitati a presentare il progetto di un’installazione | ambientazione interattiva complessa. 
Le installazioni interattive – diffuse dalla fine degli anni Sessanta – prevedono la creazione di ambienti sensibili che i fruitori attraversano e modificano con la loro presenza. Nel 2016 l’utilizzo di sistemi di interazione è una pratica ormai assunta e consolidata. Realizzare un’installazione interattiva pone un quesito che a nostro avviso potrebbe fornire un supporto allo sviluppo della ricerca artistica: perché scegliere l’interattività come linguaggio. “Le installazioni rappresentano un’ibridazione della scultura tradizionale con le altre arti quali architettura, teatro, performance e cinema.” (cit. Barbara Ferriani).

Il termine complesso si riferisce alla relazione di tipo dialettico con lo spazio perché esse possono cambiare ad ogni allestimento. Il termine interattivo in questo contesto si riferisce all’utilizzo delle nuove tecnologie – sia hardware che software – e alla partecipazione nel processo artistico di figure specializzate in ambito informatico.

Per scoprire come partecipare e quali materiali sono richiesti vi consigliamo di consultare il sito ufficiale della manifestazione.


– via: Art Vibes submission


Further reading:

– website: videosoundart.com


Submit a Comment