Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | June 26, 2017

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Opiemme - Vortex: per aspera ad astra

Opiemme – Vortex: per aspera ad astra

| On 15, Dic 2016

Una profonda riflessione sull’esistenza umana, tra miti, fantasie e stelle.

di Redazione Art Vibes


Picture: Opiemme – Heart-shaped box, 2015. Pitture acriliche su cartina del 1956. 107 x73,5 cm.


Opiemme, artista torinese attivo sotto pseudonimo dal 1998, è stato definito “poeta della street art” e si è distinto negli anni per aver coniugato la poesia con l’arte pubblica, portando all’attenzione di un pubblico vasto testi di celebri autori. I suoi lavori su tela, su carta e su muro hanno avuto riscontri in Italia e all’estero: sono costituiti da immagini, lettere e calligrammi che rimandano alla poesia visiva e alla poesia concreta e sono intrisi di richiami estetici al futurismo. La sua poetica, apartitica e lirica, dimostra risvolti politici, sociali e ambientali.

Dal 18 Novembre gli spazi di Rosso20sette arte contemporanea ospitano “Vortex: per aspera ad astra“, un ulteriore capitolo di Vortex, progetto di Opiemme iniziato nel 2014 ed ancora in divenire, che trae ispirazione dalle teorie astronomiche che Giuseppe Sermonti illustra nel testo “L’alfabeto scende dalle stelle. Sull’origine della scrittura” e che l’artista interpreta sia nei lavori di street art e arte pubblica, sia in opere realizzate su tela, su tavola o su carte d’epoca, carte nautiche e carte geografiche.

 

Opiemme - Vortex: per aspera ad astra
Opiemme – Vortex: per aspera ad astra

Vortex è una profonda riflessione sull’esistenza umana, tra miti e fantasie sulle costellazioni e dati di scoperte scientifiche. “(…) Opiemme prende il cielo e la sua attrazione verso il mondo astronomico per trasformarli nel centro della sua ultima ricerca (…) che ruota attorno al rapporto tra lettera e insieme di lettere a composizione di poesie e scritti di grandi nomi della Storia della Letteratura. Cumuli di lettere che si attorcigliano, che non perdono significato intrinseco pur rendendosi meno raggiungibili nella loro leggibilità formale. Le parole si sovrappongono, trasformandosi in un buco nero, in cascate di piccoli elementi come coriandoli di macerie che volano dopo un’esplosione. Tracce inscritte nello spazio come i punti luminosi della Via Lattea, organizzati tra loro in una complessa geometria invisibile.


(…) Andando oltre il puro contatto visivo con l’occhio dello spettatore, Opiemme riesce a superare la semplice resa estetica, rimettendo la parola al centro della visione. Una parola sempre fortemente legata ad aspetti sociali e condivisibili, che trova posto anche su di vecchie mappe, carte geografiche dimenticate o ritagli di giornale ormai ingialliti che rimandano alla rappresentazione di un mondo che non è più lo stesso.

Ancora una volta torna l’archetipo della traccia che costruisce un messaggio: i punti scritti su una carta creata per guidare i viandanti e i naviganti, una carta di giornale che ricostruisce una sezione temporale strappata dal passato, stratificazioni di storia, di informazioni, di bussole che sono già esse stesse portatrici di un testo che vengono sovrascritte con l’intervento dell’artista.
(…) I vortici neri, gocce di inchiostro sulle strade scritte da qualcuno prima di lui, diventano stratificazioni di un nuovo senso del vagare umano, in cui si tracciano nuove linee d’ombra.

(Alessandra Caldarelli)

…Una parola sempre fortemente legata ad aspetti sociali e condivisibili, che trova posto anche su di vecchie mappe, carte geografiche dimenticate o ritagli di giornale ormai ingialliti che rimandano alla rappresentazione di un mondo che non è più lo stesso..

Alessandra Caldarelli

 

Opiemme - Altare, 2016, tempere e spray su tavola, 60 x 60
Opiemme – Altare, 2016, tempere e spray su tavola, 60 x 60

Opiemme - Humankind today has a border, 2015, acrylic, 84 x 73,5 cm
Opiemme – Humankind today has a border, 2015, acrylic, 84 x 73,5 cm

Opiemme - Destiny (lodz sketch), 2016, tempere e spray su tavola, 100 x 100 cm
Opiemme – Destiny (lodz sketch), 2016, tempere e spray su tavola, 100 x 100 cm

Opiemme - Welcome, 2016
Opiemme – Welcome, 2016

Opiemme - Per aspera ad astra, 2016, tempere e spray su tavola, 60 x 60 cm
Opiemme – Per aspera ad astra, 2016, tempere e spray su tavola, 60 x 60 cm

Opiemme - Ostinazione, 2016
Opiemme – Ostinazione, 2016

– via: Art Vibes submission – photo courtesy & credits: ©Opiemme


Exhibition info: Opiemme – Vortex: per aspera ad astra. Testo critico di
Alessandra Caldarelli.

When: 18 – 24 dicembre 2016. Orari: mar – sab: 11:00 – 19:30. dom 11:00 – 14:00.
Where: Rosso20sette arte contemporanea, via dell’Orso 27 – 00186 Roma.


Submit a Comment