Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | October 19, 2017

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Opiemme - Vortex, pensieri sulle stelle

Opiemme – Vortex, pensieri sulle stelle

| On 06, Ott 2016

Opere dense di significati che si configurano come interessanti contaminazioni sperimentali di pittura e poesia.

di Redazione Art Vibes


Picture: Opiemme – Once upon a midnight dreary, 2013. photo credit: Michela Bettuzzi.


L’artista torinese Opiemme, presenta a Ravenna, nella sala espositiva di PalazzoRasponi2, la mostra “Vortex, pensieri sulle stelle”, a cura di Elena Paloscia.
Il progetto, avviato dal 2014 si ispira alle teorie astronomiche lessicali descritte da Giuseppe Sermonti nel libro “L’alfabeto scende dalle stelle. Sull’origine della scrittura”, in cui l’autore sottolinea come culture, lontane fra loro e a distanza di secoli, abbiano dato nomi alle costellazioni simili e accomunati dalla lettera iniziale. Una forma di innatismo della cultura.
La prima metà dell’alfabeto greco (da A ad Y) ricalca le costellazioni zodiacali, marcando una stazione lunare per ogni segno. La seconda metà (da a ) ricopia intere costellazioni ordinate sulla Via Lattea. “Vortex” è parola latina che significa vortice, e che rimanda alla spirale, un simbolo di vita, che rispecchia la forma della nostra galassia.
I lavori di questo ciclo nascono “da una fascinazione per il cielo stellato”. Le stelle e l’universo divengono “specchio” della Terra, l’artista riflette sulle dinamiche dell’esistenza, i pensieri si arricchiscono di miti sulle costellazioni, speranze e scoperte scientifiche legate all’immensità dello spazio. All’esposizione si aggiungono in questa occasione con nuovi dipinti e spunti.
Opere dense di significati, talvolta nascosti, che si configurano come interessanti contaminazioni sperimentali di pittura e poesia.
In mostra sono presenti opere create con tecniche e supporti differenti tra cui il dripping su tela o su tavola, e i lavori su carte d’epoca scelte con cura, come antiche carte nautiche, carte geografiche e quotidiani. Contribuiscono alla comprensione della genesi e allo sviluppo del lavoro anche una selezione di stampe, pezzi unici, che l’artista realizza come prototipo per i propri lavori e stencil con cui ha realizzato alcuni delle sue opere più significative.
Il progetto Vortex, per sua natura in divenire, è presente nella produzione di Opiemme anche negli interventi di arte pubblica, “porto poesia in strada affinché trovi occhi che la leggano”, afferma, considerando questo aspetto parte integrante della sua ricerca di artista. Per rendere nella sua interezza il percorso che egli ha seguito in mostra è possibile così scoprire anche la sua attività outdoor tra muri e palazzi di tutto il mondo, attraverso un video che ne ripercorre le tappe.
Tra i murales più noti citiamo un tributo alla poetessa Szymborska dipinto a Gdansk nel 2014 per il Monumental Art Festival, e uno ispirato alla costellazione del Toro, sempre in Polonia, a Lodz per Urban Forms.

In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo a colori in italiano, con testo critico di Elena Paloscia (Matisklo Edizioni). Un precedente capitolo di Vortex è stato protagonista dell’estate di Follonica, alla Pinacoteca Civica Modigliani, mentre una nuova mostra sarà ospitata dalla galleria Rosso20sette dal 18 Novembre.


“Corpi celesti da cui sgorgano lettere che galleggiano nello spazio, isolate o in agglomerati come in una nebulosa, e che si compongono o decompongono secondo il ritmo stesso dell’esistenza. È questo lo scenario in cui Opiemme si sente a suo agio, tra le stelle e con le lettere. Se, come scriveva l’astronomo Carl Sagan, Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle, è forse riflettendo su questo che l’artista trova tra gli astri, emblema dell’ordine cosmico, quella dimensione necessaria affinché i propri pensieri possano animarsi e prendere corpo nei dipinti su tela, nei lavori su carta e sui muri, attraverso segni, gesti, colore.”

Elena Paloscia


 

Non serve a niente dirmi che è una roccia senza vita là nel cielo! So che non è così

(D.H. Lawrence)

Vortex: Exhibition View
Opiemme - Vortex, Ravenna. photo credit: Michela Bettuzzi
Opiemme – Vortex, Ravenna. photo credit: Michela Bettuzzi

Opiemme - Vortex, Ravenna. photo credit: Michela Bettuzzi
Opiemme – Vortex, Ravenna. photo credit: Michela Bettuzzi

Opiemme - Vortex, Ravenna. photo credit: Michela Bettuzzi
Opiemme – Vortex, Ravenna. photo credit: Michela Bettuzzi

Opiemme - Poesie di Paola D'Agostino nel golfo di Sapri, 2015. photo credit: Michela Bettuzzi
Opiemme – Poesie di Paola D’Agostino nel golfo di Sapri, 2015. photo credit: Michela Bettuzzi

Opiemme - J. Pollock is (parola nascosta), 2013. photo credit: Michela Bettuzzi
Opiemme – J. Pollock is (parola nascosta), 2013. photo credit: Michela Bettuzzi

Opiemme - La storia è migrante, 2015-2016. photo credit: Michela Bettuzzi
Opiemme – La storia è migrante, 2015-2016. photo credit: Michela Bettuzzi

– via: Art Vibes submission – photo courtesy & credits: ©OpiemmeMichela Bettuzzi


Exhibition info: Opiemme – Vortex, pensieri sulle stelle, a cura di Elena Paloscia.

When: 8 ottobre – 5 dicembre 2016. Inaugurazione: sabato 8 ottobre, ore 17.00. Orari: dal martedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00; chiuso il lunedì.

Where: Sala espositiva di PalazzoRasponi2, via Massimo D’Azeglio 2, Ravenna.


Submit a Comment