Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | December 14, 2018

Scroll to top

Top

Art
No Comments

M-WAM - Milano World Arts Map

M-WAM – Milano World Arts Map

| On 31, Mar 2015

Un contest creativo per esibire e interpretare la multiculturalità e la versatilità di Milano.

di Redazione Art Vibes


La “Mostra – Workshop MILANO CITTÀ MONDO”, rappresenta l’esito finale del concorso omonimo, nato con lo scopo di valorizzare Milano come città creativa, produttiva, internazionale e multiculturale.

Il contest promosso da M-WAM Milano World Arts Map, progetto di networking artistico ideato dall’Associazione culturale CUBEART e dal Laboratorio di Comunicazione The Round Table, è sostenuto con il contributo della Commissione europea e realizzato in collaborazione con la Fabbrica del Vapore.

Agli artisti partecipanti è stato chiesto di sviluppare il tema MILANO CITTA’ MONDO attraverso la realizzazione di un’opera capace di interpretare lo spirito di questa città: suggestioni, luoghi, esperienze, veicolate dal linguaggio universale dell’arte. Le opere selezionate interpretano il tema secondo molteplici punti di vista, dimostrando l’attualità e l’interesse per l’argomento affrontato attraverso tecniche e linguaggi espressivi differenti.
La mostra, a cura di Chiara Canali, che è anche la coordinatrice del Contest Internazionale, riunisce le opere dei 50 finalisti, selezionati fra i 166 artisti, appartenenti alle due categorie: Artisti Under35 e Artisti Internazionali che vivono e lavorano a Milano.

Giovanni Manzoni Piazzalunga - Piccole credenze, 2014, tecnica mista con caffè su carta
Giovanni Manzoni Piazzalunga – Piccole credenze, 2014, tecnica mista con caffè su carta – Photo courtesy of: Giovanni Manzoni Piazzalunga

Milano è rappresentata visivamente e architettonicamente in un affascinante viaggio nei suoi luoghi e nei suoi spazi più riconoscibili: dalla riproduzione fotografica di Piazza Duomo vista dall’alto alla raffigurazione della Torre Velasca moltiplicata all’infinito; dall’acqua forte di una Milano del futuro alle incisioni a punta secca di una mappa idrografica di Mediolanum datata al 1866.
Milano è evocata metaforicamente attraverso alcuni simboli e icone che l’hanno resa celebre ed emblematica nel mondo, come il Duomo o l’Utima Cena di Leonardo da Vinci, oppure interpretata sinesteticamente mediante suggestioni sonore e itinerari musicali della città.

Milano è vissuta come luogo fisico di sviluppo multiculturale e riletta intimamente attraverso ricordi e memorie personali che hanno contribuito alla crescita personale degli artisti.
Allegoricamente come una Terra e una Madre, Milano è esibita come epicentro della multiculturalità, culla e crogiolo di popoli diversi, paesi, lingue, etnie e culture.
” (Chiara Canali)


Exhibition info:

M-WAM – Milano World Arts Map

When: 26 Marzo – 6 Aprile 2015.
Where: Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4, Milano.


– photo credits: © Art Vibes

M-WAM – Milano World Arts Map
Shuhei Matsuyama - SHIN-ON 12 PANNELLI, Interazione energetica Cielo-Terra
Shuhei Matsuyama – SHIN-ON 12 PANNELLI, Interazione energetica Cielo-Terra
1995-2015, tecnica mista su compensato

Aris Marakis - Icoglipto, 2015, installazione misure variabili
Aris Marakis – Icoglipto, 2015, installazione misure variabili

Gianluca Traina - PORTRAIT 360° - Tell me, 2012, scultura di carta intrecciata
Gianluca Traina – PORTRAIT 360° – Tell me, 2012, scultura di carta intrecciata

Giovanni Manzoni Piazzalunga - Piccole credenze, 2014, tecnica mista con caffè su carta
Giovanni Manzoni Piazzalunga – Piccole credenze (detail), 2014, tecnica mista con caffè su carta

Emmanuele Panzarini - Melting Pot, 2015, installazione, misure variabili
Emmanuele Panzarini – Melting Pot, 2015, installazione, misure variabili

Liana Ghukasyan - Schettini, 2015 - olio su tela
Liana Ghukasyan – Schettini, 2015 – olio su tela

Gaia Lucrezia Zaffarano - Le ragazze della polvere, 2012, collage su carta
Gaia Lucrezia Zaffarano – Le ragazze della polvere, 2012, collage su carta

Lan Gao - L'abito non fa il monaco, 2014, scultura
Lan Gao – L’abito non fa il monaco, 2014, scultura

Danis Montero Ascanio - Mi primera cena en Milàn, 2015 - acrilico, serigrafia, carboncino su tela
Danis Montero Ascanio – Mi primera cena en Milàn, 2015 – acrilico, serigrafia, carboncino su tela

Evi Tzana - Ides, color your holidays
Evi Tzana – Ides, color your holidays

I finalisti della categoria Giovani Artisti emergenti under 35 sono: Claudia Antelli, Dario Bonaffino, Francesco Casolari, Gianni Colangelo, Eracle Dartizio, Mariangela Distante, Emanuele Dottori, Michael Gambino, Giacomo Gerboni | g. olmo stuppia, Erika Ghezzi, Liana Ghukasyan (GERMANIA), Aris Marakis, Marco Minola, Danis Montero Ascanio (CUBA), Luca Moscariello, Emmanuele Panzarini, Lia Pascaniuc (ROMANIA), Iacopo Pasqui, Lorenza Salati, Matteo Sclafani, Domenico Tirino, Gianluca Traina, Rui Wu (CINA), Gaia Lucrezia Zaffarano, Davide Zolli.


I finalisti della categoria Artisti internazionali a Milano sono: Marco Esteban Cavallaro (CILE), Aliona Cotorobai (MOLDOVA), Klodian Deda (ALBANIA), Pilar Dominguez (CILE), Silvio Espinoza (CILE), Pedro Fiol (CUBA), Ester Flückiger (SVIZZERA), Richard Gabriel (FILIPPINE), Lan Gao (CINA), Betty Gilmore (STATI UNITI), Francoise Goddard (SVIZZERA), Raquel Jimenez Herrera (SPAGNA), Ekoe Kokovi Kouevi akoe (TOGO), Margoth Beatriz Lopez (EL SALVADOR), Giovanni Manzoni Piazzalunga (BOLIVIA), Florencia Martinez (ARGENTINA), Shuhei Matsuyama (GIAPPONE), Marta Mezynska (POLONIA), Tomoko Nagao (GIAPPONE), Alfie Nze (NIGERIA), Michal Pawlowski (POLONIA), Snjezana Rusmir (BOSNIA), Mahmoud Saleh Mohammadi (IRAN), Evi Tsana (GRECIA), Jelena Vasiljev (SERBIA).

M-WAM – Milano World Arts Map

Further reading:

– M-WAM Milano World Arts Map: m-wam.org

– Fabbrica del Vapore website: fabbricadelvapore.org


Submit a Comment