Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | February 22, 2024

Scroll to top

Top

Art
No Comments

INTERSECTIONS by Susan Pilar

INTERSECTIONS by Susan Pilar

| On 01, Mar 2022

GALLERIA CONTINUA/ Les Moulins: il terzo episodio di una mostra collettiva in cui l’arte si interroga sulle dinamiche dell’incontro e della relazione.

di Redazione Art Vibes


Picture: INTERSECTIONS by Susana Pilar – Exhibition view at Galleria Continua / Les Moulins 2021. Courtesy: the artists and GALLERIA CONTINUA.


Susana Pilar ritma con momenti di riflessione nuovi le opere di Kader Attia, Loris Cecchini, Chen Zhen, Carlos Garaicoa, Osvaldo Gonzalez, Zhanna Kadyrova, Jannis Kounellis, Jorge Macchi, Ahmed Mater, Jose Manuel Mesias, Ornaghi & Prestinari, Michelangelo Pistoletto, Serse, Kiki Smith, Marta Spagnoli, Hiroshi Sugimoto, Pascale Marthine Tayou, Sislej Xhafa e Jose Yaque.

Gia con la mostra Intersections, inaugurata nell’ottobre 2020, si era voluto mettere in discussione un periodo segnato da un cambiamento radicale nelle relazioni personali; nel secondo capitolo, Intersections Libres, il visitatore era invitato a muoversi all’interno degli spazi fisici creati dalle opere ma anche attraverso connessioni mentali. Nell’incrocio di due pensieri, nella convergenza di sguardi oppure in un punto di rottura.

In Intersections by Susana Pilar, l’artista ha creato tre momenti di narrazione nuovi che interrogano l’incontro e la relazione. L’esposizione si apre con una conversazione in lingue diverse tra l’artista e la sorella, lingue imposte e lontane dal loro spagnolo abituale. Il linguaggio, trasformato dai percorsi di vita e dalla necessità di integrasi in altri paesi smette di essere semplice veicolo di comunicazione immediata. Quotidianamente la galleria riceverà una lettera dell’artista che sarà consegnata nelle mani del primo visitatore, una comunicazione intima tra sconosciuti accompagnerà tutta la durata della mostra.

 

INTERSECTIONS by Susana Pilar - Exhibition view at Galleria Continua / Les Moulins 2021. Courtesy: the artists and GALLERIA CONTINUA.
INTERSECTIONS by Susana Pilar – Exhibition view at Galleria Continua / Les Moulins 2021. Courtesy: the artists and GALLERIA CONTINUA.

Apuntes para una Historia è la nuova serie nata dal desiderio di Susana Pilar di integrare una fisicità alla mostra e connettersi all’opera di Serse che racconta il mare. Il mare, grande veicolo di comunicazione e qui supporto concreto per far emergere nuove immagini. Questo processo è raccontato nel video Apuntes para una Historia, dove si vede la mano dell’artista disegnare sull’opera di Serse.

I binomi trovano una nuova intersezione attraverso i disegni dell’artista. Nessun colpo di fulmine ma piuttosto una lenta familiarizzazione. In Traditional Repair, Immaterial Injury di Kader Attia una profonda crepa nel suolo e ricoperta di graffette che tentano tanto bene, quanto male di ripararla. Nelle società non occidentali la riparazione non è sinonimo di perfezione ma poco importa perchè l’interesse è spostato sulla riparazione e sulla sua conseguenza: la cicatrice.

Questa, rivelata e messa alla luce del giorno come una traccia, è parte integrante della storia di ciascun individuo. Questa traccia è anche presente nelle due opere Testimonio de la Brisa di Elizabet Cervino, giovane artista cubana che manipola una pittura ricca di ferro su delle tele in lino, riuscendo a ricreare la ruggine, e catturare il passaggio del tempo. Questi arrugginimenti, con il fascino roccioso di una imponente falesia, non sono unicamente la traccia di una reazione chimica tra il ferro e l’aria, ma ci rimandano altresì all’isola stessa di Cuba, questa isola erosa dal mare che la circonda.

 

Elizabet Cerviño - Testimonio de la Brisa; Farallones, 2016-2017
, iron oxide on linen
 300 x 200 cm each
 118,1 x 78,7 in.  Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo: Oak Taylor-Smith
Elizabet Cerviño – Testimonio de la Brisa; Farallones, 2016-2017
, iron oxide on linen
 300 x 200 cm each
 118,1 x 78,7 in. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo: Oak Taylor-Smith

Al centro di questo Duo, su un trono bicefalo sono collocate l’opera più grande e la più piccola di Intersections. La prima è Home Sweet Home di Pascale Marthine Tayou, che erge su immensi tronchi d’albero una quarantina di gabbie per uccelli, un centinaio di statuette coloniali, dei cavi e dei microfoni, creando una cacofonia di materiali con la dolcezza dei canti d’uccello. Questa abitazione fantastica e fantasiosa ci interroga sulla nozione stessa di casa, intesa come luogo in cui sentirsi al sicuro.

La seconda Brick, di Zhanna Kadyrova, è un’opera che sembra riassumere perfettamente tutte le tematiche predilette dall’artista. Da un lato l’utilizzo di materiali comuni, impiegati frequentemente in tutti i paesi dell’ex blocco sovietico, come il cemento e le piastrelle di ceramica. Dall’altro, la forma standard del mattone ci rinvia direttamente alla provenienza stessa degli eventi che la costituiscono.

Questa metonimia artistica permette all’artista di abbandonare volontariamente l’argilla, materiale che compone abitualmente i mattoni, per modellarli alla sua maniera. La casa di Zhanna Kadyrova è dunque ridotta alla sua essenza, il mattone che la compone. Continuando il percorso, ci troviamo di fronte al lavori di Carlos Garaicosa, Deluze & Guattari Fixing the Rhizome, nato dall’ossessione dell’artista per l’accumulazione.

 

INTERSECTIONS by Susana Pilar - Exhibition view at Galleria Continua / Les Moulins 2021. Courtesy: the artists and GALLERIA CONTINUA.
INTERSECTIONS by Susana Pilar – Exhibition view at Galleria Continua / Les Moulins 2021. Courtesy: the artists and GALLERIA CONTINUA.

Si è interessato al concetto di crescita numerica in matematica e quello di Rizoma in filosofia. Questa struttura, in costante evoluzione privata di gerarchia in estensione orizzontale permanente, prende la forma di un’installazione fatta di martelli. Collegati fra di loro, prendono possesso del muro e compongono una struttura che non conosce né fine, creando un insieme di elementi che sembrano moltiplicarsi all’infinito.
Questo lavoro è associato a Rainbow Trusses (studiosuggetsions creatures II) dell’artista Loris Cecchini che gestisce l’arte sottile dell’intersezione tra scienza e natura. Qui la struttura dell’opera permette alla luce bianca di essere diffranta e di creare artificialmente degli arcobaleni che irradiano gli orizzonti circostanti di colori.
Oltre che questa capacità, l’opera rappresenta anche un rinnovo del gabinetto delle meraviglie, con l’evocazione del mondo marino attraverso spugne, conchiglie e coralli che formano una collezione con una vocazione espansiva.
Ciascuna di queste due opere evoca così l’accumulazione, che sia quella filosofica o quella materialista del collezionista appassionato.

Le coppie improvvisate continuano con il progredire della visita, e il dialogo prosegue anche fuori dall’edificio che ospita la parte principale della mostra. La trasformazione dello spazio con la rimozione del suo tetto, un intervento degli architetti MBL sul Moulin de Boissy, permette di moltiplicare i punti di vista di quello che diventa un luogo di ritrovo all’aria aperta, ora giustamente chiamato chiostro, dal nome di una figura architettonica classica. Finora nascosta, una nuova visione del vecchio Mulino si rivela. La frammentazione della vista è sostenuta da finestre colorate con strisce bianche di 8,7 cm, lo strumento visuale riconoscibile di Daniel Buren.

L’opera in-situ “Sans toit, mais avec fenêtres” esalta le vecchie finestre della fabbrica attraverso pellicole colorate di rosso, verde, blu e giallo e oro. Il gesto artistico di Daniel Buren e quello architettura di MBL si distribuiscono congiuntamente in una prospettiva di apertura, aprendosi verso cieli più clementi.

 

INTERSECTIONS by Susana Pilar - Exhibition view at Galleria Continua / Les Moulins 2021. Courtesy: the artists and GALLERIA CONTINUA.
INTERSECTIONS by Susana Pilar – Exhibition view at Galleria Continua / Les Moulins 2021. Courtesy: the artists and GALLERIA CONTINUA.

INTERSECTIONS by Susana Pilar - Exhibition view at Galleria Continua / Les Moulins 2021. Courtesy: the artists and GALLERIA CONTINUA.
INTERSECTIONS by Susana Pilar – Exhibition view at Galleria Continua / Les Moulins 2021. Courtesy: the artists and GALLERIA CONTINUA.

Exhibition info: INTERSECTIONS BY SUSANA PILAR, (Kader Attia, Loris Cecchini, Elizabet Cervino, Chen Zhen, Carlos Garaicoa, Osvaldo Gonzalez, Zhanna Kadyrova, Jannis Kounellis, Jorge Macchi, Ahmed Mater, Jose Manuel Mesias, Ornaghi & Prestinari, Susana Pilar, Michelangelo Pistoletto, Serse, Kiki Smith, Marta Spagnoli, Hiroshi Sugimoto, Pascale Marthine Tayou, Sislej Xhara, Jose Yaque).

When: 17 ottobre 2021 – 30 aprile 2022.
Where: Galleria CONTINUA / Les Moulins, 46 rue de la Ferte Gaucher, 77169 Boissy-le-Chatel.


Submit a Comment