Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | July 21, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Greenpeace mostra un’opera di Shepard Fairey per il progetto UNMUTE GAZA sulla facciata del Museo Reina Sofia di Madrid

Greenpeace mostra un’opera di Shepard Fairey per il progetto UNMUTE GAZA sulla facciata del Museo Reina Sofia di Madrid

| On 28, Gen 2024

Cessate il fuoco ora”: a Madrid l’intervento di Greenpeace per sensibilizzare sulla questione palestinese.


di Francesco Spaghi

Picture: Greenpeace + Unmute Gaza, Museo Reina Sofia di Madrid. image via: twitter.com/Greenpeace_ITA


.


Nei giorni scorsi il Museo Reina Sofia di Madrid è stato teatro di un’incursione degli attivisti di Greenpeace che sono riusciti a decorare la facciata principale dell’istituzione con uno striscione che ritraeva un artwork di Shepard Fairey, donato dall’artista al progetto UNMUTE GAZA.

Come vi abbiamo già raccontato UNMUTE GAZA è un progetto che mira a coinvolgere artisti di tutto il mondo a interpretare con il proprio stile le fotografie che provengono direttamente dalla striscia, scattate da fotoreporter palestinesi che si trovano direttamente sul territorio dove si verificano tali tragedie umanitarie.

Il movimento Unmute Gaza mira a rompere il silenzio che circonda il conflitto in corso, portando l’attenzione sulla sofferenza umana sopportata dalla popolazione di Gaza. L’intento finale è quello di amplificare le voci dei civili direttamente colpiti, attraverso la creazione di una piattaforma aperta al dialogo e orientata al cambiamento.

L’opera d’arte di Fairey ha interpretato un’immagine catturata dal fotoreporter di Gaza Belal Khaled, un bambino palestinese coperto di sangue accompagnato Dalla dicitura “CAN YOU HEAR US?”, con il simbolo del “mute” ben visibile al centro.
Nell’azione di Greenpeace si è aggiunta un’ulteriore scritta in grassetto che recita “CEASEFIRE NOW” (“cessate il fuoco ora”).

La collaborazione tra Greenpeace e UNMUTE GAZA sottolinea l’importanza della solidarietà internazionale nel sostenere la pace e attirare l’attenzione attraverso l’arte sull’urgente necessità di un cessate il fuoco.

Il museo Reina Sofia, noto per il suo impegno nell’esporre arte dal forte impatto sociale e politico, ha offerto lo sfondo adatto per questa manifestazione. L’opera d’arte svelata funge da invito visivo all’azione ed esorta governi, organizzazioni e individui a dare priorità alla diplomazia e al dialogo nella risoluzione del conflitto a Gaza.

 


– via: twitter.com/Greenpeace_ITA


Submit a Comment