Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | June 14, 2024

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Simon Berger - Le porte della percezione

Simon Berger – Le porte della percezione

| On 28, Giu 2023

Distruggere per Creare: un’indagine sui meccanismi della mente che osserva, un focus sull’universo solitario in cui l’infinita vaghezza dell’immaginazione e del concepimento si fondono insieme.

di Redazione Art Vibes


Picture: Eyes of Perception – Simon Berger, Donazione Museo Civico Sansepolcro, courtesy of Cris Contini Contemporary.


Cris Contini Contemporary e Lo Studiolo d’Arte, presentano Le Porte della Percezione, la mostra personale dello scultore svizzero Simon Berger curata da Sandrine Welte e dal prof. Pasquale Lettieri visitabile nel Museo Civico di Sansepolcro dal 2 luglio al 30 settembre 2023.

In questa esposizione patrocinata dal Comune di Sansepolcro e dall’Assessorato alla Cultura, Simon Berger abbraccia l’eredità artistica della città come punto di partenza per un commento che si sviluppa dal libro autobiografico di Aldous Huxley pubblicato nel 1954 che in cui l’autore descrive la Resurrezione di Piero della Francesca come “il più grande quadro del mondo“, salvandolo così dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Successivamente, nel suo resoconto autobiografico, lo scrittore inglese esamina l’opera dell’artista rinascimentale con riferimento ai panneggi, aprendo così la semantica della contemplazione a nuove modalità di visione. Con Le porte della percezione, l’artista svizzero si impegna nell’indagare proprio questi meccanismi della mente che osserva, quell’universo solitario in cui l’infinita vaghezza dell’immaginazione e del concepimento si fondono insieme.

 

Preparation Shots - Simon Berger, Le Porte della Percezione, Museo Civico Sansepolcro, courtesy of: Cris Contini Contemporary
Preparation Shots – Simon Berger, Le Porte della Percezione, Museo Civico Sansepolcro, courtesy of: Cris Contini Contemporary

Attraverso un’installazione immersiva di tele di vetro a forma di scatola, vengono replicate le strutture labirintiche dell’intelletto umano, giocando con l’illusione della vista e la seduzione dei sensi. Nelle sue opere Simon Berger trasforma l’atto stesso della distruzione in una possibilità, delineando un nuovo paradigma di anti-creazione che risuona attraverso le fessure e le pieghe che incide con il martello. I suoi ritratti lacerati portano lo sguardo nel groviglio di ferite trasparenti che lui chiama “morfogenesi”. Pioniere di questa tecnica, attraverso la distruzione, l’artista permette alla bellezza di emergere.

Il martello non è più un semplice uno strumento ma diventa un amplificatore di effetti. A questo proposito la curatrice Sandrine Welte racconta: “L‘idea di audaci colpi di martello su una superficie vitrea suscita immagini di distruzione, demolizione, obliterazione. Tuttavia, l’artista svizzero padroneggiando il suo mezzo preferito, forgia crepe e pieghe in linee di indagine che alla fine si trasformano in qualcosa di figurativo e di fascino ipnotizzante.

In merito all’espressione artistica di Berger, il prof. Pasquale Lettieri sottolinea: “Il suo concetto di opera appartiene ad una elaborazione culturale che concepisce la creazione artistica come un fenomeno capace di comprendere l’aspetto materiale e quello immateriale, in una realtà oggettuale che non fa riferimento alla bellezza, come misura e come ritmo, ma alla sublimità come sconfinamento nell’infinito che comincia in qualsiasi punto e non finisce da nessuna parte.

 

Preparation Shots - Simon Berger, Le Porte della Percezione, Museo Civico Sansepolcro, courtesy of: Cris Contini Contemporary
Preparation Shots – Simon Berger, Le Porte della Percezione, Museo Civico Sansepolcro, courtesy of: Cris Contini Contemporary

Exhibition info: Simon Berger – Le porte della percezione

When: 2 luglio – 30 settembre 2023.
Where: Museo Civico di Sansepolcro, Via Niccolò Aggiunti 65, Arezzo.


Submit a Comment