Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | June 17, 2024

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Gianfranco Meggiato. Il respiro della forma

Gianfranco Meggiato. Il respiro della forma

| On 26, Ott 2022

A Pisa, le grandi sculture monumentali di Meggiato animano la città, e creano, nel centro storico, un dialogo che unisce arte antica e contemporanea.

di Redazione Art Vibes


Picture: Gianfranco Meggiato – Lo Specchio dell’Assoluto, 2021, alluminio verniciato, acciaio inox, Ø 330 x 40 cm. photo credit: ©Massimiliano Lazzi.


L’importante rassegna “Gianfranco Meggiato. Il respiro della forma”, voluta e ospitata dal Comune di Pisa dal 22 ottobre al 4 dicembre, offre al pubblico un evento che vede quattordici opere di grandi dimensioni installate nel centro storico della città e una significativa personale nella suggestiva Chiesa di Santa Maria della Spina.

Le sculture approfondiscono la poetica dell’artista, stringono una relazione intima con i visitatori e l’ambiente, inducono alla riflessione, all’introspezione e lanciano un forte messaggio di pace.

L’esposizione, curata da Riccardo Ferrucci e Alessandro Romanini, indaga la fragilità umana, fisica e spirituale oltre alla forza positiva che induce ogni uomo a vivere, resistere e crescere; questi concetti racchiusi nelle opere di Meggiato, si legano idealmente alla città e in particolare al suo simbolo più famoso la Torre di Pisa, emblema universale di resilienza che, con la sua apparente instabilità e fragilità, rappresenta una metafora della condizione umana.

La mostra, promossa dal Comune di Pisa, con il patrocino della Regione Toscana, della Scuola Normale Superiore e della Scuola Superiore Sant’Anna è organizzata dall’associazione culturale C.R.A. (Centro Raccolta Arte), in collaborazione con Casa d’Arte San Lorenzo.

 

Gianfranco Meggiato - Disco Tensione, 2017, alluminio verniciato, bronzo, Ø 200 x 35 cm
Gianfranco Meggiato – Disco Tensione, 2017, alluminio verniciato, bronzo, Ø 200 x 35 cm

Meggiato, da anni attento ai temi sociali come la lotta alle mafie, la cooperazione tra gli uomini e la violenza sulle donne, attraverso i suoi lavori esprime il concetto di “introscultura”, invita a porre lo sguardo verso l’interiorità dell’opera, ad andare oltre le tortuose superfici esterne per trovare se stessi e la propria sfera interiore.

In Piazza dei Miracoli si ammira Lo Specchio dell’Assoluto una porta verso un’altra dimensione che mette in contatto l’uomo con l’Universo, invita a una visione contemplativa e si pone in dialogo con i contenuti simbolici dei monumenti storici che la circondano.

In piazza dei Cavalieri, dove ha sede la Scuola Normale di Pisa, si incontra L’Uomo Quantico, (alto 5 metri) rappresentazione di un “uomo nuovo” in cammino verso il futuro, ogni singolo elemento è realizzato indipendentemente e assemblato all’unisono in modo da richiamare le ultime teorie della fisica quantistica; in San Paolo a Ripa d’Arno Oltre evoca un angelo bianco che avvolge una sfera e invita a seguirlo per superare la materialità.

 

Gianfranco Meggiato - Oltre, 2017, alluminio verniciato, acciaio inox, 300 x 110 x 70 cm. photo credit: © Massimiliano Lazzi
Gianfranco Meggiato – Oltre, 2017, alluminio verniciato, acciaio inox, 300 x 110 x 70 cm. photo credit: © Massimiliano Lazzi

La Chiesa di Santa Maria della Spina, importante esempio di gotico pisano, ospita undici lavori di medie dimensioni, che inducono a riflettere e ad acquisire una nuova consapevolezza.
Gran parte delle sculture di Meggiato possono essere ruotate dai visitatori creando un movimento di alternanza tra pieni e vuoti che l’artista descrive come “respiro delle opere”.

Per Gianfranco Meggiato ogni esistenza è collegata alle altre e ne ricerca l’origine nella convinzione che siamo tutti cellule dello stesso organismo: troviamo Germinazione, una catena di elementi intrecciati che crescono uniti e riportano all’origine dell’esistenza.

La scultura Dio è Madre, a forma di uovo, simbolo della nascita, è composta da numerosi anelli vibranti e multiformi con all’interno tre sfere che, secondo l’artista, compongono l’essenza umana formata da razionalità, istinto e anima; Mondo Interiore, invita a non lasciarsi sopraffare dagli eventi, a trovare il coraggio di ascoltare il proprio Io e a non fermarsi alle apparenze.

La mostra offre l’occasione per visitare l’affascinante Centro storico di Pisa, alla scoperta dell’arte di Gianfranco Meggiato, attraverso i QR code posizionati vicino alle opere e sui manifesti, è possibile accedere a una mappa virtuale che indica la posizione delle sculture e ne racconta il significato.

 

Gianfranco Meggiato - Il Mio Pensiero Libero, 2017, alluminio verniciato, acciaio inox, 400 x 100 x 150 cm
Gianfranco Meggiato – Il Mio Pensiero Libero, 2017, alluminio verniciato, acciaio inox, 400 x 100 x 150 cm

Gianfranco Meggiato - Sfera Quantica, 2021, alluminio verniciato, bronzo, 220 x Ø 120 cm. Photo credit: ©Massimiliano Lazzi
Gianfranco Meggiato – Sfera Quantica, 2021, alluminio verniciato, bronzo, 220 x Ø 120 cm. Photo credit: ©Massimiliano Lazzi

Gianfranco Meggiato - Taurus, 2017, alluminio verniciato, bronzo, 300 x 60 x 90 cm. photo credit: © Massimiliano Lazzi
Gianfranco Meggiato – Taurus, 2017, alluminio verniciato, bronzo, 300 x 60 x 90 cm. photo credit: © Massimiliano Lazzi

Gianfranco Meggiato - Uomo Quantico, 2021, alluminio verniciato, acciaio inox, 500 x 280 x 210 cm. photo credit: © Massimiliano Lazzi
Gianfranco Meggiato – Uomo Quantico, 2021, alluminio verniciato, acciaio inox, 500 x 280 x 210 cm. photo credit: © Massimiliano Lazzi

Exhibition info: Gianfranco Meggiato. Il respiro della forma, a cura di Riccardo Ferrucci e Alessandro Romanini.

When: 22 ottobre – 4 dicembre 2022.
Where: Pisa sedi varie.


Submit a Comment