Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | July 19, 2024

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Angela Glajcar - “FLASHBACK”

Angela Glajcar – “FLASHBACK”

| On 09, Lug 2024

Kunstraum Dornbirn: la plasticità e la leggerezza poetica della carta, creazioni che si muovono determinate dalla prospettiva, tra la sfera dell’astratto e quella del rappresentativo.


di Redazione Art Vibes


Picture: Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie.


La mostra “FLASHBACK” abbraccia un decennio di creazioni dell’artista Angela Glajcar, che nella storica sala riunioni del Kunstraum Dornbirn, riunisce per la prima volta le sue due grandi installazioni intitolate “2009-072 Terforation” e “2019-043 Terforation

Elisabeth von Samsonow ha affermato nel suo testo per il catalogo della mostra: “’Terforation’ è un termine artistico che l’artista ha coniato per catturare un momento specifico nelle sue opere installative.”[1] Sasa Hanten spiega il termine nel catalogo ragionato del 2013 “ […] deriva, da un lato, da ‘perforazione‘ (dal latino foramen = foro), cioè la perforazione di corpi cavi o oggetti piatti. D’altra parte il termine stabilito da Angela Glajcar si basa sul latino terra = terra. In tal modo l’artista allude al termine “terra incognita” (terra inesplorata; in senso figurato: nuovo territorio).”

La costruzione del termine è collegata all’uso dei materiali: il materiale preferito di Glajcar è la carta, che viene strappata in grandi fogli e assemblata per formare strutture spaziali.

 

Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie
Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie

Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie
Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie

Il processo di lavoro è diretto, fisicamente impegnativo e richiede tempo. Le elevate grammature fino a 450 g/m2 conferiscono alla carta, appesa e accumulata con l’ausilio di dispositivi meccanici, una presenza e una fisicità spazio-plastica.

Glajcar apre il materiale attraverso i bordi delle fessure. La stratificazione e la direzione delle fibre all’interno diventano visibili e la composizione è comprensibile.

L’aggiunta di leganti o riempitivi nel processo di produzione industriale non intacca le fibre di origine vegetale, che creano l’aspetto organico della carta e conferiscono alle opere una forma di naturalezza sottolineata dal titolo della serie.

A Dornbirn, quando si entra nel grande capannone industriale, ci si trova direttamente di fronte all’opera monumentale “2009-072 Terforation”, presentata per la prima volta nel 2009 alla Kunst Station St. Peter di Colonia.

Un gran numero di fogli di carta infilati sono appesi lunghi dieci metri su un supporto di metallo e plastica. Formano una specie di onda che nel punto più alto raggiunge i quattro metri.

Ogni foglio è stato lavorato a mano e dotato di un foro di diverse dimensioni, che poi corre come un tunnel, come una cavità attraverso il corpo di carta.

Nel punto più basso dell’installazione sei invitato ad entrare attraverso una rientranza e a guardare dentro. Anche i bordi esterni di alcune carte sono stati strappati e la loro integrità rettilinea è stata interrotta, il che conferisce all’intera struttura un ulteriore carattere ambivalente tra il contorno e la sua dissoluzione.

Fattore determinante di questa ambivalenza immanente, altamente estetica, è la luce che risplende sulle carte riflettenti, sui bordi screpolati o negli interstizi. Qui, l’ex capannone industriale del Kunstraum Dornbirn offre un ambiente particolarmente attraente: la luce naturale, che attraverso le grandi finestre a traliccio a tutto tondo, modella l’atmosfera all’interno e a seconda del tempo e del momento della giornata, crea un’atmosfera emozionante.

 

Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie
Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie

La seconda opera della mostra, “2019-043 Terforation”, è stata esposta allo Sharjah Art Museum nel 2019. Con una lunghezza di 4,8 metri e una larghezza di 4,6 metri, quest’installazione offre un’esperienza fondamentalmente diversa della forma.

Galleggiando sopra il suolo, non può essere colta completamente a colpo d’occhio. Le strisce di carta si allineano in più fili, formando curve o ventagli. Tutto sembra nascere da un punto e chiudersi su se stesso, un’impressione che si riduce ripetutamente all’assurdo quando si cammina fisicamente attorno all’opera, poiché la forma precedentemente chiusa si apre e sembra dissolversi.

I bordi strappati e i fori, grazie alle forme fluide, creano un contrasto molto attraente con la materialità.

L’artista sperimenta all’interno delle opere e sviluppa la sua pratica in relazione allo spazio, attivando un gioco di costruzione e decostruzione di forme espansive.

Le sue creazioni si muovono sempre determinate dalla prospettiva, tra la sfera dell’astratto e quella del rappresentativo, senza essere definitivamente fisse.

Le sue opere innescano esperienze situazionali e si caratterizzano per l’apparente leggerezza, per la plasticità poetica della carta, un concept che definisce una struttura architettonica ben studiata, estremamente sensibile ai cambiamenti di luce.

 

Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie
Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie

Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie
Angela Glajcar, FLASHBACK, Kunstraum Dornbirn 2024, Foto Günter Richard Wett, © die Künstlerin, courtesy der Künstlerin und bechter kastowsky galerie

Exhibition info: Angela Glajcar – “FLASHBACK

When: 21 giugno – 1 dicembre 2024.
Where: Kunstraum Dornbirn.


– website: kunstraumdornbirn.at


Submit a Comment