Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | February 27, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

SignAloud - I guanti che sconfiggono la disabilità uditiva

SignAloud – I guanti che sconfiggono la disabilità uditiva

| On 12, Mag 2016

I guanti che traducono in parole i gesti del linguaggio dei segni.

di Redazione Art Vibes


Per le persone affette da gravi problemi di udito il linguaggio dei segni rappresenta uno strumento fondamentale per comunicare con gli altri. Non tutti i possibili interlocutori conoscono tale alfabeto, e qui entra in gioco l’invenzione di due studenti dell’Università di Washington, Navid Azodi e Thomas Pryor, capaci di progettare dei guanti in grado di trasformare in parole i gesti.
SignAloud, questo il nome dei guanti, sono dotati di sensori di movimento che si connettono tramite Bluetooth ad un computer che riceve le posizioni dei sensori e questo, attraverso un algoritmo, le interpreta per riprodurre poi le parole corrispondenti.
Nonostante siano già presenti sul mercato dispositivi per la traduzione della lingua dei segni, ben pochi si adattano ad uno uso quotidiano frequente. La soluzione proposta da Navid e Thomas si distingue per leggerezza ed ergonomicità, e gli è valsa un premio del valore di 10000$ al concorso Lemelson-MIT Student Prize.
L’idea che due ragazzi così giovani possano apportare un cambiamento così grande nella vita pratica di molte persone non può che farci guardare avanti con grande ottimismo e speranza. Bravi!

 

SignAloud: Gloves that Translate Sign Language into Text and Speech – video courtesy of: Lemelson MIT

 

Navid Azodi e Thomas Pryor - SignAloud

Navid Azodi e Thomas Pryor – SignAloud

Navid Azodi e Thomas Pryor - SignAloud

Navid Azodi e Thomas Pryor – SignAloud

– via: washington.edu – photo courtesy of: University of Washington


– website: washington.edu


Submit a Comment