Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | April 24, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Robotor - La nuova generazione della scultura

Robotor – La nuova generazione della scultura

| On 10, Mar 2023

Arte, territorio, tradizione e tecnologia: uno scalpello robotico automatizzato in grado di realizzare dettagliate opere scultoree in marmo.

di Redazione Art Vibes


Picture: Robotor – La nuova generazione della scultura.


Se vi dicessimo che le opere scultoree di grandi artisti come Michelangelo e Antonio Canova, possono essere replicate da uno scalpello robotico guidato da un software di programmazione, voi ci credereste?

Fareste bene a crederci, perché la questione è reale e il protagonista di questa impresa si chiama
Robotor, uno scalpello automatizzato, apripista di una nuova era di strumenti tecnologici dedicati alla scultura.

Inserire i dati all’interno di un software e attendere la loro elaborazione sottoforma di magnifiche e dettagliate sculture non è più un’utopia.

I co-fondatori di Robotor Filippo Tincolini e Giacomo Massari, che gestiscono anche TorArt, uno studio d’arte contemporanea che fornisce strutture per la scultura, il design e l’architettura, credono che con la tecnologia del loro scalpello robotico, lavorare manualmente su sculture potrà essere molto meno complesso.

Si apre un nuovo orizzonte creativo dove le sculture composte da pietre rotte e polvere, lasciano spazio a disegni preparatori e a scansioni da elaborare.

 

Il Robot di ROBOTOR realizza la replica della Tersicore di Canova. video courtesy of: ROBOTOR

L’innovazione ha preso piede nel cuore del distretto estrattivo di Carrara, lo stesso che produceva i marmi pregiati con cui Michelangelo scolpiva le sue statue.

Robotor rappresenta una soluzione all’avanguardia facendo leva sulla ricerca e sull’interazione tra arte, territorio, tradizione e tecnologia.

Robotor può resistere a carichi pesanti anche negli ambienti più ostili poiché il suo hardware e la sua struttura sono stati progettati per sfidare frammenti di marmo volanti e demolire materiali extra robusti. Se l’utente ha esperienza con la programmazione, può facilmente indirizzare lo scalpello del robot introducendo dati complessi facendo gestire il carico di lavoro con grande facilità.

L’autoprogrammazione del robot per la sua velocità, sforzo e potenza di fresatura può avvenire in tempo reale, il software installato nello scalpello, chiamato OR-OS, svolge un ruolo importante nella creazione di sculture artistiche di ottimo livello.

 

Robotor
Robotor – La nuova generazione della scultura

Dopo aver esaminato le proprietà, gli angoli e la forma del materiale, lo scalpello del robot identifica i punti intorno al materiale dove può scolpire e iniziare la (ri)produzione. Gli utenti passano alla pianificazione del flusso di lavoro, a partire dalla scansione del prodotto che vogliono che il robot produca.

Il software spinge lo scalpello del robot a selezionare i tipi di strumenti che utilizzerà durante le diverse fasi del processo, dalla scultura del materiale alla lucidatura e persino alla spolveratura con getti d’acqua.

La tecnologia può aiutare a ridurre lo spreco di materiale, il robot potrebbe essere in grado di riutilizzare i materiali scartati durante la produzione trasformandoli in altre sculture, costi operativi, consumo di energia e tempi di produzione.

Il software inoltre controlla in tempo reale le fasi di lavorazione, lo stato del robot, i componenti e segnala agli utenti eventuali anomalie non appena le riceve.
Robotor è dotato di un braccio meccanico, sorge su una base ispirata ai moduli lunari e contiene componenti elettrici e idraulici. La tavola rotante su cui si trova lo scalpello del robot può supportare pezzi fino a 50 tonnellate.

 

Robotor
Robotor – La nuova generazione della scultura

– website: robotor.it


Submit a Comment