Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | January 18, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

T.R.U.St (II edizione) - Taranto si riconferma capitale europea della street art

T.R.U.St (II edizione) – Taranto si riconferma capitale europea della street-art

| On 22, Ott 2021

Un progetto di rigenerazione urbana dal profondo valore estetico e sociale: l’arte abbraccia differenti quartieri di Taranto, regalando gioia, colore e partecipazione ai suoi cittadini.

di Redazione Art Vibes


Picture: Kraser – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto. photo credit: Cosimo Calabrese.


Si è conclusa l’attesissima seconda edizione del progetto T.R.U.St., che ha contribuito nell’ultimo mese a fare di Taranto la capitale europea della street art.

L’artista spagnolo Kraser ha terminato l’ultima delle sedici opere previste per il 2021, una parete alta circa 40 mt che affaccia direttamente sul golfo della città pugliese: si tratta dell’opera con affaccio sul mare più alta al mondo, dedicata alla figura di Nettuno, dio del mare e nella mitologia greca padre di Taras, fondatore dell’antica colonia dove oggi sorge proprio la città di Taranto. Un’opera ambiziosa almeno quanto lo è stato il progetto in toto, con una lineup di livello internazionale, certamente un unicum per l’Italia del Sud.

 

Lineup – T.R.U.St (II edizione), Taranto

Belin, Slim Safont, Jorit, Helen Bur, 3ttman, Marta Lapeña, Elisa Capdevila, Lidia Cao, Tony Gallo, Attorrep, Mr. Blob, Stereal, Psiko, Nico Skolp, Carlitops e Kraser, questi tutti gli artisti coinvolti nell’edizione 2021 del progetto, che hanno lavorato in diversi quartieri e zone della città: Salinella, Tramontone, Paolo VI, Taranto Centro, Sottopassaggio Via Ancona e Isola Madre.

 

Belin, 3ttman - T.R.U.St (II edizione), murales a Taranto
Belin, 3ttman – T.R.U.St (II edizione), murales a Taranto

I muri realizzati da tutti gli artisti si pongono in dialogo con lo spazio circostante, rispettando lo spirito dei luoghi e delle comunità. La luce e i colori della città riverberano nelle opere, orientano i diversi linguaggi figurativi che gli artisti scelgono di adottare.

Dal muro di Belin, ispirato ad una de “Le Bagnanti” di Picasso, reinterpretata secondo i dettami del post-neocubismo di cui l’artista spagnolo si fa portavoce, all’omaggio di 3ttman al fauvismo di Matisse, dai pattern astratti di Carlitops e Nico Skolp alle “nature vive” di Marta Lapeña e Elisa Capdevila fino al tratto impressionista che caratterizza il pescatore di Slim Safont, intento a navigare in solitaria le diverse sfumature di blu del Golfo di Taranto.

Altre opere approfondiscono narrazioni sociali, come “No Vacation” di Lidia Cao, che pone l’accento sui demoni che convivono alle spalle di ragazzi tormentati da situazioni domestiche difficili, o come nel “Giorgio” realizzato da Jorit, omaggio a Giorgio Di Ponzio, vittima di un tumore a soli 15 anni, la cui storia è tragicamente legata allo stabilimento siderurgico ex Ilva.

 

Jorit - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Jorit – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

A completare il quadro, il delicato realismo che emerge dalle due opere di Helen Bur e Stereal, le visioni oniriche che caratterizzano quelle di Tony Gallo e Mr. Blob e gli orizzonti distopici di Psiko.

T.R.U.St. contribuisce ad offrire nuovi spunti di riflessione, ad aprire la finestra verso immaginari altri, come è perfettamente sintetizzato nell’opera di Attorrep. Fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Taranto, presieduta dal sindaco Rinaldo Melucci, e promosso dall’Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Marketing Territoriale Fabrizio Manzulli, grazie al contributo della Regione Puglia, il progetto T.R.U.St. si avvale della direzione artistica di Giacomo Marinaro del collettivo Rublanum, già organizzatore della rassegna itinerante Gulìa Urbana, in collaborazione con l’Associazione Mangrovie capitanata da Mario Pagnottella.

 

3ttman - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
3ttman – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Attorrep - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Attorrep – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Belin - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Belin – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Carlitops - T.R.U.St (II edizione), murales a Taranto
Carlitops – T.R.U.St (II edizione), murales a Taranto

Psiko - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Psiko – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Elisa Capdevila - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Elisa Capdevila – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Helen Bur - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Helen Bur – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Lidia Cao - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Lidia Cao – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Marta Lapeña - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Marta Lapeña – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Tony Gallo - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Tony Gallo – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Mr. Blob -T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Mr. Blob -T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Nico Skolp - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Nico Skolp – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

Stereal - T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto
Stereal – T.R.U.St (II edizione), murale a Taranto

– via: Art Vibes submission – photo credits & courtesy of: T.R.U.St


Submit a Comment