Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | September 23, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Street art e calcio - Un legame sempre più forte

Street art e calcio – Un legame sempre più forte

| On 06, Set 2021

Maradona, Totti, Best, la nazionale italiana: un breve excursus dei murales più belli e significativi legati al mondo del calcio.

di Redazione Art Vibes


Là dove ogni futuro talento, vincitore di campionati e scudetti dà il primo calcio ad un pallone; là dove ci si misura con ragazzi di diverse età e provenienze sociali, forgiando muscoli e carattere.

La strada accoglie due arti: calcio e street art, due arti che spesso si fondono insieme: accompagnate dal profumo del caffè come a Napoli con Maradona, o dal fresco del Ponentino come per i murales dedicati a Francesco Totti nella capitale. Facciamo dunque un breve excursus dei murales più belli e significativi legati al mondo del calcio.

 

Napoli e Buenos Aires: arte e Maradona come ispirazione

Diego Armando Maradona è stato uno fra gli atleti più popolari di tutti i tempi, non solo per le magie mostrate sul terreno di gioco, ma anche per la sua simpatia, la sua umanità, per gli errori e la gioia fuori dal campo.
Napoli é la città che lo ha accolto, che lo ha consacrato uomo, amato, ma anche coccolato fino all’eccesso. Napoli, come una sorta di “protezione” e dannazione per Diego, tra le sue vie ancora oggi riecheggiano i fasti delle sue gesta sportive.

 

Jorit - Dios Umano, Napoli, San Giovanni a Teduccio. photo courtesy of INWARD
Jorit – Dios Umano, Napoli, San Giovanni a Teduccio. photo courtesy of INWARD

Proprio nella città ai piedi del Vesuvio è stato realizzato il murale più grande dedicato al pibe de oro. Jorit è l’autore del mastodontico ritratto di Diego nel quartiere San Giovanni a Teduccio.

Qui Maradona non viene ritratto nei panni del calciatore. L’uomo Diego emerge difatti in tutta la sua normalità: barba, capelli canuti, sguardo serio. Una prospettiva differente per non fermare l’attenzione di tutti solo sul campione, una celebrazione dell’uomo Maradona, un uomo geniale con il pallone tra i piedi, ma fragile nella sua solitudine vetrosa di campione acclamato.

Anche Buenos Aires annovera tra i suoi quartieri differenti opere di arte urbana aventi come soggetto il grande Maradona. E’ sufficiente andare a Villa Fiorito (sobborgo a sud di Buenos Aires, luogo natio di Maradona) per rendersi conto di quanto le gesta del fuoriclasse abbiano ispirato molti artisti locali.

 

George Best e Francesco Totti: murales in Italia e Irlanda del Nord

E in Italia come non ricordare il recentissimo murale realizzato da OZMO per celebrare la vittoria della nazionale italiana a Euro 2020, un trionfo inaspettato, così come critica e quote calcio avevano erroneamente predetto.

Una marcia verso il titolo, quella degli azzurri, impreziosita dalle esultanze di Vialli e Mancini dopo i goal. Il loro pianto liberatorio al termine della lotteria dei rigori contro l’Inghilterra, l’abbraccio finale condito da tanta commozione, rimarrà nella memoria di tutti, una scena che ora è possibile vedere e rivedere dal vivo grazie al murale di Ozmo, realizzato presso lo stadio Bressan di Adria in provincia di Rovigo.

E poi spostandoci a Roma, c’è il Capitano de Roma, il Pupone, forse uno tra i calciatori italiani più amati, un eroe nella sua città, una divinità per i tanti tifosi giallorossi, un’icona dello sport, fonte di ispirazione per molti artisti che lo hanno immortalato sui muri della capitale.

 

Lucamaleonte - Vecchio a chi?, murale a Roma. photo courtesy of 999Contemporary
Lucamaleonte – Vecchio a chi?, murale a Roma. photo courtesy of 999Contemporary

Anche in nord europa il legame tra calcio e arte urbana si scorge tra le vie delle città, ma non in modo così massiccio come nel mondo latino . In Irlanda del Nord ad esempio è possibile ammirare sui muri di Belfast differenti tributi artistici al genio folle di George Best, così come tra i quartieri più periferici di Amsterdam sono nati gli omaggi del collettivo Kamp Seedorf ai big del pallone, tra i più significativi ricordiamo lo stencil dedicato al grande Gabriel Omar Batistuta (immortalato nella sua classica posa da mitragliatore post goal).

 

 

La strada dunque , da teatro degli inizi per molte giovani promesse, a luogo dove gesta sportive epiche rimango impresse sui muri e scolpite per sempre nella memoria di chi osserva.


Submit a Comment