Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | November 14, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Keith Haring - Ad Amsterdam svelato un murale di 30 anni fa

Keith Haring – Ad Amsterdam svelato un murale di 30 anni fa

| On 27, Giu 2018

Bentornato Keith Haring! Ad Amsterdam svelata dopo trent’anni la più grande opera murale dell’artista americano in Europa.

di Redazione Art Vibes


Picture: Keith Haring – Murale ad Amsterdam. Photo credit: Hanna Hachula. Courtesy: Stedelijk Museum.


Nel giugno del 1989 Keith Haring soggiornò a Pisa e realizzò Tuttomondo, opera dipinta sulla parete del convento dei frati “Servi di Maria” della chiesa di Sant’Antonio Abate. 180 metri quadri di bellezza pura: una trentina di figure che si intrecciano, una sorta di catena umana, una danza esistenziale contemporanea, che tra sacro e profano celebra l’armonia e la pace sulla terra.

Questa è stata considerata l’opera murale più grande dipinta da Haring in Europa, almeno fino a pochi giorni fa, poiché un suo dipinto open-air è stato rivelato ad Amsterdam la scorsa settimana, circa 30 anni dopo che l’artista americano realizzò questo suo personale omaggio alla città olandese. Alto oltre 12 metri il murale è stato dipinto nel 1986 mentre Haring si trovava in città per una sua mostra. Fu coperto alcuni anni più tardi quando l’intera facciata dell’edificio in mattoni, allora deposito di arte Stedelijk, fu rivestita con strati di alluminio in vista di un Climate control project.

L’opera monocroma presenta una mitica creatura a testa di cane, cavalcata da una classica figura alla Haring. L’edificio che ospita la pittura ora funge da deposito alimentare, e si trova in un quartiere popolare della città. Anche se la proprietà dello stabile risulta essere cambiata, è sempre la Keith Haring Foundation a detenere i diritti sulle opere d’arte dell’artista.

 

Keith Haring back at the Stedelijk! – video courtesy of:< a href="https://www.youtube.com/channel/UC2zf5KNpP3-xPn9OCxJPajQ" target="_blank">Stedelijk Museum Amsterdam

Grazie all’intervento della leggenda dei graffiti Aileen Middel (alias Mick La Rock), al tempo tra gli organizzatori del progetto, lo svelamento del murale a lungo nascosto è stato reso possibile.

Una rivelazione che segue all’importante re-installazione di Keith Haring Velum,, un baldacchino dipinto a mano da 40 per 66 piedi, un’opera che lo stesso artista presentò allo Stedelijk Museum in occasione della sua esibizione del 1986 e che oggi è stata accuratamente restaurata.

Che dire, ci sono molti buoni motivi per andare ad Amsterdam, e da oggi c’è un motivo in più: Keith Haring in strada.

 

After more than 30 years the huge mural (12 x 15 meter) Keith Haring painted on the wall of an old warehouse at the Amsterdam Foodcenter is visible again. The warehouse used to be the Stedelijk Museum depot. Keith Haring painted the mural when he was in Amsterdam for his exhibition at the Stedelijk in 1986. He painted it in one day. The sea creature has been hidden behind grey corrugated plates for decades. This Monday it was revealed. It is the biggest well-preserved mural in public space Haring has made in Europe. The coming weeks the condition of the work will be checked further. Of course, we will keep you updated about any future plans. – Photo 2&3: @micklarock01, photos 4,5 & 6: @patriciasteur #KeithHaring #mural #streetart #graffiti #1986 #Foodcenter #MarktKwartierWest #Amsterdam #discovering #west

A post shared by Stedelijk Museum Amsterdam (@stedelijkmuseum) on


– via: news.artnet.com – photo credit: Hanna Hachula. courtesy of: Stedelijk Museum.


-via: news.artnet.com – top photo credit: Hanna Hachula. Courtesy: Stedelijk Museum – Instagram: instagram.com/micklarock01instagram.com/stedelijkmuseuminstagram.com/patriciasteur


– website: stedelijk.nl


Submit a Comment