Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | May 27, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Glitch Glitch - Arte urbana a Bangkok

Glitch Glitch – Arte urbana a Bangkok

| On 14, Mar 2017

Il nuovo pezzo a Bangkok del duo Glitch Glitch.

di Redazione Art Vibes


Il duo conosciuto con il nome di Glitch Glitch, composto da Crist Espiritu e Angge Lorente, artisti visivi con base nelle Filippine, ha condiviso con noi l’ultimo pezzo realizzato a Bangkok.
Ecco cosa ci hanno raccontato:

“Tutto è iniziato con una lotta per rimanere svegli dopo una lunga notte insonne. Arrivati ​​all’aeroporto durante le prime ore del mattino, sono stato accolto da un senso di squallore. L’aeroporto prima dell’alba è un luogo tetro, un luogo perfetto per contemplazioni insonni e strani sogni, insomma un posto che chiunque vorrebbe abbandonare al più presto. Quattro ore di volo e da Manila atterriamo a Bangkok. Dopo un tragitto in treno nel cuore della città, tutta la negatività che avevo immagazzinato è scomparsa, cancellata dall’impetuosa energia che questa metropoli trasuda. Rumori, odori, conversazioni di sottofondo, tutta una raffica di nuovi stimoli, una vera scossa di ispirazione. Sono arrivato. Sono a Bangkok, ancora una volta.

Questa è la mia seconda volta qui. Io e l’artista visiva Angge Lorente, l’altra metà del duo creativo Glitch Glitch, abbiamo visitato questa magnifica città due anni fa. Durante questo periodo abbiamo collaborato con Midnice gallery su un progetto murale e abbiamo avuto il piacere di conoscere Nam, Steve e Namtan, proprietari di Midnice e Limo, artista locale che ha aderito al progetto.

 

Glitch Glitch - Wall art, Bangkok, Thailandia
Glitch Glitch – Wall art, Bangkok, Thailandia

E’ sempre esaltante creare arte pubblica al di fuori della propria zona di appartenenza. Un particolare senso di avventura risuona durante l’intero processo di verniciatura, si presta attenzione all’ambiente circostante in modo più intenso rispetto al solito. La propria mente diventa una spugna golosa, pronta a catturare tutti i nuovi stimoli. L’intera atmosfera del luogo penetra nel tuo modo di fare arte. Bangkok è una città generosa con noi, qui le ispirazioni non mancano.

Per il nostro pezzo murale ci siamo ispirati al sorprendente contrasto di antiche tradizioni che prosperano in una metropoli moderna. La losca vita notturna, i nuovi sapori, e gli amici che abbiamo incontrato lungo la strada sono diventati fonte di ispirazione.

Abbiamo dipinto in una zona chiamata Lad Prao, una delle più tranquille della capitale thailandese. Abbiamo lavorato sul nostro nuovo pezzo per 3 giorni consecutivi, condividendo un muro enorme con l’artista Asin, molto conosciuto e apprezzato dai locali. Altri artisti thailandesi hanno partecipato al progetto, in particolare Limo (l’organizzatore dell’evento), Abi, Jek e Sion.
Ognuno di loro ha il proprio stile ed è stato molto bello lavorare insieme e condividere le molteplici visioni creative. Il pubblico di passanti ha accolto con grande entusiasmo il nostro lavoro sui muri, apprezzamenti che hanno facilmente rotto le barriere linguistiche. Essere in grado di creare qualcosa che trascende i confini culturali è incredibilmente soddisfacente per un artista. Questo è forse il vero motivo per viaggiare e fare street art.”

 

Glitch Glitch - Wall art, Bangkok, Thailandia
Glitch Glitch – Wall art, Bangkok, Thailandia

Glitch Glitch - Wall art, Bangkok, Thailandia
Glitch Glitch – Wall art, Bangkok, Thailandia

Glitch Glitch - Wall art, Bangkok, Thailandia
Glitch Glitch – Wall art, Bangkok, Thailandia

Glitch Glitch - Wall art, Bangkok, Thailandia
Glitch Glitch – Wall art, Bangkok, Thailandia

Glitch Glitch - Wall art, Bangkok, Thailandia
Glitch Glitch – Wall art, Bangkok, Thailandia

Glitch Glitch - Wall art, Bangkok, Thailandia
Glitch Glitch – Wall art, Bangkok, Thailandia

Glitch Glitch - Wall art, Bangkok, Thailandia
Glitch Glitch – Wall art, Bangkok, Thailandia

– via: Art Vibes submission – photo credits & courtesy of: ©Glitch Glitch


– website: facebook.com/glitchglitchart


Submit a Comment