Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | May 24, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

CVTà STREET FEST - Civitacampomarano: III edizione

CVTà STREET FEST – Civitacampomarano: III edizione

| On 07, Mag 2018

Scelti i cinque artisti che movimenteranno con le loro creazioni live painting l’antico borgo molisano per la terza edizione del festival internazionale di urban street art.

di Redazione Art Vibes


Picture: Alice Pasquini – Civitacampomarano, CVTà street fest 2016. photo credit: Jessica Stewart.


Dopo la prima e la seconda edizione ecco che ad inizio giugno si accendono i fari sulla nuova edizione del CVTà Street Fest, il festival che ridisegna lo spazio urbano dell’antico borgo molisano di Civitacampomarano (CB). 2501, Alberonero, MP5, Rub Kandy e SpY sono i cinque street artists selezionati da Alice Pasquini, alla direzione artistica, per dare vita ad uno scenario artistico urbano unico nel suo genere.

Dal 7 al 10 giugno, nel paese originario di Vincenzo Cuoco, gli artisti eseguiranno il proprio intervento in aree del centro storico, pubbliche o private, messe a disposizione dalle Istituzioni locali e dagli stessi abitanti di Civita nell’arco dei quattro giorni della manifestazione.

Di area lombarda sono 2501, il cui lavoro è incentrato sulla ricerca di spazi vuoti in cui la simbiosi tra spazi negativi e positivi è sempre in gioco, e Alberonero, il cui imprinting minimalista riduce il linguaggio visivo ai minimi termini. Di Napoli è originaria invece MP5, la cui arte stilistica “blanc et noir” viene utilizzata in differenti media, mentre di Potenza è Rub Kandy, alias Mimmo Rubino, che si diverte a comporre alla sua maniera gli spazi fisici e gli elementi visivi della nostra identità. Dalla Spagna, infine, viene SpY, apprezzatissimo per trasformare gli elementi urbani in commenti grafici sulla realtà facendo interferire tra loro molteplici codici comunicativi.

Oltre agli interventi “live” di arte permanente che verranno realizzati sui muri del paese dai suddetti artisti, il programma di “CVTà” prevede una serie di iniziative ed eventi collaterali – offerti alla cittadinanza e ai turisti – che vanno dalle visite guidate alla musica e gastronomia.

Tra le collaborazioni in atto nel 2018, quella con Chef Rubio, Peroni, Airbnb e Molise Cinema. Maggiori dettagli sulle prossime iniziative in corso nell’ambito del festival, saranno illustrate nei comunicati stampa a seguire.
Scopriamo insieme la Line Up degli artisti partecipanti:

 

2501

L’artista milanese 2501 lavora con un’ampia varietà di mezzi, tra cui pittura, installazione, scultura, fotografia e film. Orientato alla ricerca di spazi vuoti, 2501 esperimenta con linee, forme e movimenti in composizioni libere che mostrano rigore per la comune infrazione ai tradizionali codici d’arte.

La relazione simbiotica tra spazio positivo e negativo è sempre in gioco, poiché ogni elemento scambia proprietà immobiliari avanti e indietro.

 

2501 - Urban Street art
2501 – Urban Street art

 

ALBERONERO

Alberonero lavora con forme minimali, essenziali e sintetiche riducendo gli elementi del linguaggio visivo ai minimi termini. La preparazione nasce dallo spazio architettonico e dalla ricerca delle sensazioni che quest’ultimo può trasmettere una volta ridisegnato. Azzerando la forma ed utilizzando il quadrato come mezzo di espressione pura della singola cromia, il colore si pone come elemento centrale del lavoro.

Ogni colore é capace di creare una sensazione nuova e differente rispetto al contesto ed in base alla loro disposizione, geometria e interazione si generano diverse possibilità di trasmissione sensoriale nello spazio urbano e non.

 

Alberonero - Altrove festival, Catanzaro. photo credit: @Blindeyefactory
Alberonero – Altrove festival, Catanzaro. photo credit: @Blindeyefactory

 

MP5

MP5 è un’artista nota per il suo incisivo stile di disegno in bianco e nero che utilizza in numerosi e differenti media. Le sue immagini danno forma a miti contemporanei che sottendono una visione critica e politicamente impegnata della realtà.

 

MP5 - Open god, Lugano
MP5 – Open god, Lugano

 

RUB KANDY

Rub Kandy, alias Mimmo Rubino, è un artista e graphic designer. Lavora con diversi media, concentrando la sua ricerca sullo spazio pubblico, utilizzando l’ambiente come layout, giocando con gli spazi fisici e gli elementi visivi della nostra identità.

 

Rub Kandy - REVOLVER, Italy
Rub Kandy – REVOLVER, Italy

 

SPY

Il lavoro dell’artista spagnolo consiste nel prendere in consegna elementi urbani attraverso la trasformazione o la replica, i commenti sulla realtà urbana e l’interferenza nei loro codici comunicativi. La maggior parte della sua produzione deriva dall’osservazione della città e dall’apprezzamento dei suoi componenti, non come elementi inerti ma come una tavolozza di materiali traboccanti di possibilità. La volontà del gioco, l’attenzione al contesto di ogni pezzo e un’attitudine costruttiva, non invadente, caratterizzano senza dubbio la sua esibizione.

I pezzi di SpY vogliono essere una parentesi nell’inerzia automatizzata dell’urbanità. Sono pizzichi di intenzione nascosti in un angolo per coloro che vogliono lasciarsi sorprendere. Riempiti con parti uguali di ironia e umorismo positivo, sembrano fare il sorriso passante, incitare la riflessione e favorire una coscienza illuminata.

 

SpY - CRISIS, Bilbao, 2015
SpY – CRISIS, Bilbao, 2015

– via: Art Vibes submission – images courtesy of: ©CVTà STREET FEST


– website: CVTà STREET FEST


Submit a Comment