Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | February 25, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Alain Schroeder - Muay Thai Kids

Alain Schroeder – Muay Thai Kids

| On 06, Giu 2022

Sogni, fatica, insuccessi, illusioni: l’ascesa dell’arte marziale thailandese della Muay Thai tra i più piccoli, raccontata dall’obiettivo di Alain Schroeder.

di Redazione Art Vibes


Picture: Alain Schroeder – Muay Thai Kids.


Lontano dalle iconiche destinazioni turistiche della Thailandia, Isan, la regione più grande del regno, si estende a nord e ad est, fino ai confini del Laos e della Cambogia.

La povertà costringe molti residenti a cercare lavoro a Bangkok, ma temendo le tentazioni della vita cittadina (droga, bande, commercio sessuale…), i bambini spesso vengono lasciati alle cure dei nonni. Per tenerli lontano dai guai e con la prospettiva di guadagnare soldi per mantenere la famiglia, i bambini vengono iscritti alla Muay Thai (l’arte marziale tradizionale della boxe thailandese che è lo sport nazionale del paese) già a 5 anni, vista la possibilità di iniziare a gareggiare già dai 6-7 anni.

I campi di addestramento (2500 a Isaan e 1200 a Bangkok) sono scuole di vita piene di privazioni, disciplina e rispetto per i compagni combattenti. Ogni storia è simile, i ragazzi sognano un giorno di combattere in TV, costruire una casa per i loro genitori e difendere l’orgoglio della loro comunità, mentre i proprietari di palestre, gli allenatori e le famiglie fanno molto affidamento sul profitti da loro generati.

Le scommesse sono feroci e la pressione sui bambini è palpabile. Pochi diventeranno campioni, ma per i ragazzi più poveri con prospettive limitate, la Muay Thai rappresenta uno strumento di riscatto sociale, una possibilità per afferrare un futuro migliore.

Nel luglio 2021, il CIO ha riconosciuto la Muay Thai come sport olimpico. Si preannuncia un battesimo di fuoco ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 per tanti giovani combattenti che ora iniziano a sognare non solo soldi, ma anche medaglie e gloria.

La serie “Muay Thai Kids” di Alain Schroeder è visibile in questi giorni sulla piattaforma di All About Photo.

 

Alain Schroeder – Note biografiche

Il fotoreporter belga Alain Schroeder (nato nel 1955) lavora nel settore da oltre quattro decenni. Prima come fotografo sportivo negli anni ’80, poi fotografando incarichi di libri e articoli editoriali di arte, cultura e storie umane.

Nel 2013 la sua vita è on the road, accompagnato dalla sua macchina fotografica. Schroeder ora viaggia per il mondo girando storie incentrate su questioni sociali, persone e il loro ambiente. “Non sono un fotografo di scatti singoli. Penso in serie”, dice aggiungendo, “Mi sforzo di raccontare una storia in 10-15 immagini, catturando l’essenza di un istante con un senso di luce e inquadratura”. Ha collezionato numerosi premi internazionali tra cui Nikon Japan, Nikon Belgium, TPOTY, Istanbul Photo, Days Japan, Trieste Photo, PX3, IPA, MIFA, BIFA, PDN, the Fence, Dodho, Lens Culture, Siena, POYI e World Press Photo.

 

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

Alain Schroeder - Muay Thai Kids
Alain Schroeder – Muay Thai Kids

– via: Art Vibes submission – photo credits: ©Alain Schroeder, courtesy of: All About Photo


Submit a Comment