Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | May 26, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Gli strumenti musicali del futuro

Gli strumenti musicali del futuro

| On 28, Gen 2015

Le nuove idee legate al mondo della progettazione di strumenti musicali.

di Redazione Art Vibes


Se nel campo della tecnologia assistiamo quasi tutti i giorni alla nascita di un nuovo dispositivo o di una nuova applicazione, in quello della musica è difficile pensare ad un trend di questo tipo.
Eppure, a giudicare dai partecipanti al concorso annuale Margaret Guthman Musical Instrument, sembra che nuovi strumenti siano pronti per definire il futuro del suono.
Tale evento, creato per scoprire nuove idee legate al mondo della progettazione di strumenti musicali, si svolge presso il Georgia Institute of Technology. Sponsorizzato dal Georgia Tech Center for Music Technology, dalla School of Music, e dal College of Architecture, il concorso seleziona 20 semifinalisti provenienti da tutto il mondo per competere per $ 10.000 in premi (tra cui $ 5,000 primo Premio).

The Margaret Guthman Musical Instrument Competition – Video courtesy of: Georgia Tech Center for Music Technology

Progettato per mostrare come le idee straordinarie hanno la potenzialità di cambiare il modo in cui viene fatta e percepita la musica, annovera tra i partecipanti personalità varie e creative.
I concorrenti, provenienti da decine di paesi, riflettono una vasta gamma di interessi e professioni, tutti gli spettacoli sono aperti al pubblico, favorendo una forte partecipazione e una maggiore conoscenza del futuro della tecnologia musicale. Ogni anno, la giuria comprende musicisti di fama internazionale, ingegneri, designer, artisti, compositori, e visionari.
Si tratta di un evento importante nel settore del design dello strumento, tanto che Wired.com lo ha definito l’ “X-Prize per la musica“.


– via: fastcodesign.com

Gli strumenti musicali del futuro

I 20 semifinalisti per il concorso di quest’anno sono stati appena annunciati: si va da guanti-beat a organi in miniatura, da Olofoni all’ormai celebre Yaybahar. Di seguito elenchiamo i 5 strumenti tra i 20 selezionati, a nostro giudizio, più interessanti:

GePS Feature Demo – Video courtesy of: Geps

GePS, una sorta di theremin indossabile, un “guanto di dati”, che permette a chi lo indossa di creare musica elettronica con semplici movimenti delle mani.
Il guanto, contenente sensori, trasmette informazioni ad un computer dove il flusso di dati viene analizzato e utilizzato per creare un nuovo suono. L’obiettivo principale è quello di trasformare la complessità dei gesti in musica senza limitare i movimenti. Per maggiori info: geps.synack.ch


Tine Organ Created by Matthew Steinke 2014 – Video courtesy of: Total Certainty

Un organo acustico portatile dalle dimensioni ridotte, in grado di suonare come un organo a canne in una cattedrale. Invece di tubi e somiere, utilizza elettromagneti e denti d’acciaio per la produzione di 20 note cromatiche.
Ogni dente è accoppiato con un elettromagnete, la trazione e il rilascio del dente dal magnete provoca un effetto di sostegno. Per maggiori info: matthewsteinke.com


The Holophone – Video courtesy of: Daniel Iglesia

Input tattili e vocali diventano suoni e forme tridimensionale in tempo reale con l’aiuto dell’Holophone.
Uno strumento musicale completamente autonomo, in grado di proiettare forme 3D su qualsiasi superficie, e, con l’ausilio di occhiali 3D, l’effetto sembra davvero stupefacente. Per maggiori info: music.columbia.edu


NOMIS – Video courtesy of: Jonathan Sparks

Nomis è uno strumento musicale creato con l’obiettivo di rendere il ciclo musicale più espressivo e trasparente sfruttando la gestualità e la luce.

Nomis trasforma i beat elettronici in luci vibranti, ed entrambe le cose possono essere controllate con il tocco di un dito.
I suoni MIDI sono selezionati, suonati e riprodotti in loop, vengono passati attraverso lo strumento come un modo per illustrare come le melodie siano create e come entrino in una composizione più grande. Il montaggio dello strumento include una torre di luce dove i suoni MIDI vengono rappresentati da diversi colori. Questi suoni possono essere riprodotti e mostrati attraverso un’interfaccia ottagonale al centro del Nomis. Girando l’ottagono, i suoni possono essere immagazzinati e ripetuti prima di essere mandati all’altra torre, dove si può spegnere o accendere il loop, creando una composizione audiovisiva.
Per maggiori info: jonathansparks.com/nomis


Yaybahar by Görkem Şen – Video courtesy of: Olgu Demir

Lo Yaybahar è un nuovo strumento musicale, ideato e messo a punto, dopo anni di lavoro dal musicista turco Görkem Şen.
La sua particolarità è quella di emettere un suono dalle sfumature elettroniche, ma senza usare alcun tipo di elettrificazione, è infatti uno strumento artigianale, fatto di materiali del tutto naturali come legno e metallo.
È formato da corde che trasmettono le vibrazioni alle percussioni tramite delle molle a spirale, le vibrazioni sono, quindi, trasformate in suono dalle membrane e richiamate avanti e indietro dalle molle a spirale.
Per maggiori info: yaybahar.com

Gli strumenti musicali del futuro

Further reading:

– Margaret Guthman Musical Instrument website:guthman.gatech.edu


Submit a Comment