Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | October 17, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

The Last Man Of Mahana - Libertà e partecipazione

The Last Man Of Mahana – Libertà e partecipazione

| On 13, Apr 2018

Il documentario di Vice è un viaggio nel lontano sogno dal nome Mahana.

di Redazione Art Vibes


Picture: Arthur, The Last Man Of Mahana.


Dal team di Vice arriva un bellissimo documentario intitolato “The Last Man Of Mahana“, che esplora un giorno nella vita di Arthur, uno degli ultimi abitanti della comune Mahana.

Mahana è il nome di una comune nascosta tra le alture della penisola neozelandese del Coromandel, accessibile solo attraverso percorsi sterrati. Fondata nel 1978, per molto tempo la sua storia rimase un mistero per tutti quelli che non ne facevano parte. Purtroppo quel sogno di condivisione e partecipazione oggi si è spento, la comunità ormai si è dispersa e Arthur, uno degli ultimi abitanti, ha voluto raccontare la storia di quel luogo magico.

Mahana è nata da una visione liberale della terra, uno spazio libero di compartecipazione.
In tanti anni questo è il primo documentario realizzato, il team di Vice è riuscito ad esplorare l’anima del luogo attraverso le storie dei pochi abitanti rimasti e attraverso i racconti di Arthur.

 

The Last Man of Mahana – video courtesy of: VICE

Un uomo di 79 anni, quasi 80, a vederlo non riusciresti a dire quanti anni abbia, sandali ai piedi, capelli lunghi, un bel tatuaggio in fronte a rievocare il terzo occhio, dunque l’illuminazione.
A vederlo muoversi tra le case abbandonate di una comunità andata perduta, sembra quasi un personaggio di una favola antica, e mentre mostra i ruderi di un sogno frantumato con un po’ di nostalgia per i tempi che furono, non smette di sperare.

La speranza che forse un giorno qualcosa cambierà, Mahana tornerà ad essere popolata e si riprenderà a vivere quell’incanto fatto di condivisione, amore, pace, rispetto per la natura.

In fondo c’è la speranza di un ritorno a Mahana in ognuno di noi, Arthur è così lontano, una terra così distante rispetto all’Italia, eppure oggi è vicino, perché condividiamo lo stesso sogno, perché siamo mossi dalla stessa speranza. “Le cose cambiano, lo capisco. Ma spero che prima o poi possano cambiare ancora. Non è ancora successo, ma non si sa mai.


– via: video.vice.com – top images via: Vice


– Documentary on Vice: video.vice.com/it/video/the-last-man-of-mahana


Submit a Comment