Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | August 20, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Sebastian Errazuriz - blu Marble

Sebastian Errazuriz – blu Marble

| On 14, Mar 2019

New York: un’installazione pubblica concepita per stimolare l’umanità a compiere passi in avanti verso un cambiamento possibile.

di Redazione Art Vibes


Picture: Sebastian Errazuriz – “blu Marble“, Ludlow Street, New York.


Sebastian Errazuriz, artista, designer e attivista, ha presenta ieri in anteprima a New York “Blu Marble“, la sua ultima opera creativa pubblica.
Su di una monumentale struttura a LED alta 20 piedi sarà proiettata in diretta un’immagine satellitare della Terra vista dallo spazio. Visibile sia di giorno che di notte all’estremità di uno skyline della grande mela, Blu Marble è un lavoro contemplativo che offre una nuova prospettiva sull’esistenza umana, un lavoro concepito per stimolare l’umanità a compiere passi in avanti verso un cambiamento possibile.

Il marmo blu è un ricordo della nostra esistenza miracolosamente fragile. Si assiste così alla proiezione del nostro esistere su scala globale, come una piccola particella nello spazio, l’invito è quello di vivere pienamente la propria vita, arricchiti della consapevolezza del tempo limitato da trascorrere su questo pianeta, bello ma molto vulnerabile“, spiega Sebastian Errazuriz.

Il rivoluzionario progetto è stato inaugurato ieri nel distretto di Manhattan, più precisamente presso 159 Ludlow Street, con un’ulteriore vernissage privato alla Richard Taittinger Gallery. Questa scultura è il tentativo del designer di fornire una prospettiva macro su ciò che descrive come “un istante minuscolo all’interno di uno spazio più ampio in un continuum temporale“.

Per ottenere queste immagini, il team di Sebastian ha creato un bot che seleziona direttamente le fotografie da un satellite della NASA e le unisce in un software esclusivo in grado di generare una sequenza video in realtime. Solitamente utilizzati per monitorare e studiare le variazioni giornaliere di vegetazione, ozono, nuvole e riflettività, questi satelliti di nuova generazione permettono di scandagliare nel dettaglio tutte le proprietà del nostro pianeta.

 

Sebastian Errazuriz - blu Marble, New Museum
Sebastian Errazuriz – blu Marble, New Museum

Il 2019 si celebra il 50° anniversario della prima persona che ha messo piede sulla luna.
Mentre l’Apollo 17 era nella sua ultima missione lunare, l’equipaggio scattò la famosa immagine intitolata “blue Marble“, la prima immagine della Terra osservata dallo spazio. “blu Marble” di Errazuriz omaggia tale frame iconico caricandolo di una dimensione pubblica, con l’obiettivo finale di accrescere la consapevolezza dell’uomo in termini di salvaguardia della Terra.

L’installazione gode del supporto dell’innovativa e-vapor company, Fontem Ventures, proprietaria del brand Blu, e aderisce alla nuova campagna “Pledge World by you”, iniziativa che scommette sui sogni di potenziali consumatori per portarli a compimento.

Insomma, alla vigilia della grande mobilitazione mondiale #FridayForFuture che avrà luogo venerdì 15 marzo, l’opera di Sebastian Errazuriz funge da volano metaforico per le milioni di persone che scenderanno in piazza per lanciare un grido di aiuto nei confronti del pianeta.

 

Sebastian Errazuriz - blu Marble, drawing
Sebastian Errazuriz – blu Marble, drawing

Sebastian Errazuriz - blu Marble, sketch
Sebastian Errazuriz – blu Marble, sketch

Blue Marble - Apollo 17, first full photo of Earth in 1972
Blue Marble – Apollo 17, first full photo of Earth in 1972

– via: Art Vibes submission – photo courtesy of: Sebastian Errazuriz


– website: meetsebastian.com


Submit a Comment