Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | January 19, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Ice Watch London - Arte pubblica a sostegno dell'ambiente

Ice Watch London – Arte pubblica a sostegno dell’ambiente

| On 10, Dic 2018

Un’installazione nel cuore di Londra per far riflettere sull’impatto dei cambiamenti climatici.

di Redazione Art Vibes


Picture: Ice Watch London – Harvesting ice at Nuuk Port and Harbour, Greenland Photo: Kuupik V. Kleist.


L’artista di fama internazionale Olafur Eliasson, in collaborazione con il geologo Minik Rosing inaugurerà a Londra un’installazione che mostrerà blocchi di ghiaccio in disciogliménto in due luoghi pubblici della city, dando vita all’opera d’arte intitolata, Ice Watch.

Supportato da Bloomberg Philanthropies, Ice Watch fungerà da viscerale promemoria circa l’impatto dei cambiamenti climatici sulla vita quotidiana di tutti. Il lancio dell’iniziativa è previsto per martedì 11 dicembre 2018, in concomitanza con l’incontro dei leader mondiali in occasione della conferenza COP24 sui cambiamenti climatici a Katowice, in Polonia.

L’obiettivo è ovviamente quello di ispirare una potente azione pubblica in grado di far riflettere più persone sul grave problema del cambiamento climatico, questione ultimamente rimarcata dall’ultimo report dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), 8 ottobre 2018, documento che ha avvertito che rimangono solo 12 anni per cercare di porre un freno e limitare i danni ad una situazione al limite del baratro.

 

Ice Watch is coming to London. video courtesy of: Studio Olafur Eliasson

I blocchi di ghiaccio sono stati prelevati dalle acque del fiordo Nuup Kangerlua in Groenlandia, zona di mare caratterizzata aa un progressivo scioglimento degli iceberg.

A Londra saranno disposti 24 blocchi in un boschetto circolare nel distretto di Bankside, appena fuori dalla Tate Modern, dove a partire da luglio 2019 andrà in scena un’ampia retrospettiva del lavoro di Eliasson. Inoltre sei blocchi aggiuntivi verranno esposti nel cuore della City of London, fuori dalla sede europea di Bloomberg.

 

Dichiarazioni

“Con lo scioglimento graduale del ghiaccio i passanti avranno l’opportunità di toccare con mano gli effetti tangibili del cambiamento climatico.
“È chiaro che abbiamo solo un breve periodo di tempo per limitare gli effetti estremi di questa inversione climatica“, ha affermato Olafur Eliasson. “La speranza è quella di far riflettere più persone possibili attorno ad un tema delicato, con l’obiettivo finale di ispirare un vero e proprio cambiamento radicale, rinforzando nelle persone la consapevolezza di poter intraprendere azioni individuali tese ad un rivoluzionario cambiamento sistemico.”

“Ice Watch sottolinea l’urgenza di affrontare il problema del cambiamento climatico”, ha detto
Michael R. Bloomberg, inviato speciale delle Nazioni Unite per l’azione per il clima e fondatore di Bloomberg LP e Bloomberg Philanthropies. “Speriamo che il lavoro di Olafur Eliasson possa ispirare azioni più audaci ed ambiziose con il fine di ridurre i gas serra e le emissioni di governi, imprese e comunità.”

“Sono lieto che questo importante lavoro possa essere ospitato a Londra, città che ancora una volta si dimostra attenta e impegnata sul tema della sostenibilità” – ha detto Justine Simons, deputata Sindaco per la cultura e le industrie creative.

Londra con questo progetto consolida la sua ambizione di diventare una città a zero emissioni. Questa scultura catturerà l’immaginazione e aiuterà i londinesi di tutte le età a capire in prima persona le sfide ambientali che tutti dobbiamo affrontare”.

 

Ice Watch London - Ice floating in Nuup Kangerlua, Greenland Photo: Studio Olafur Eliasson - © 2018 Olafur Eliasson
Ice Watch London – Ice floating in Nuup Kangerlua, Greenland Photo: Studio Olafur Eliasson – © 2018 Olafur Eliasson

Dal 2015, lo scioglimento dei ghiacci in Groenlandia ha innalzato il livello del mare a livello mondiale di 2,5 mm. Dalla scoperta dell’effetto serra nel 1896, le temperature a livello globale sono aumentate di un grado Celsius in più. La Terra sta mutando ad un ritmo incredibile”, ha detto Minik Rosing.

Ice Watch London è la terza iterazione dell’opera d’arte Ice Watch, e da ormai tre anni va in scena in concomitanza con un evento globale sul cambiamento climatico. Nel 2014 si realizzò fuori dal municipio di Copenaghen per celebrare la pubblicazione del quinto rapporto di valutazione dell’ONU sui cambiamenti climatici da parte dell’IPCC.

Nel 2015, andò in scena Ice Watch Paris a Place du Panthéon, installazione che accompagnò la COP 21, celebre accordo internazionale sul clima tenutosi nella capitale transalpina.

Ice Watch London sarà la protagonista del 2018 e rappresenterà la prima scultura temporanea di Eliasson per la capitale britannica, un’opera che mira ad un forte sviluppo della consapevolezza ambientale e della sostenibilità energetica. A seconda delle condizioni meteorologiche, Ice Watch dovrebbe essere visibile a Londra fino a venerdì 21 dicembre 2018.

 

Ice Watch London - Harvesting ice through Nuup Kangerlua, Greenland, for Ice Watch in Copenhagen, 2014. Photo: Group Greenland - © 2014 Olafur Eliasson
Ice Watch London – Harvesting ice through Nuup Kangerlua, Greenland, for Ice Watch in Copenhagen, 2014. Photo: Group Greenland – © 2014 Olafur Eliasson

Ice Watch London - Harvesting ice floating in Nuup Kangerlua, Greenland Photo: Studio Olafur Eliasson - © 2018 Olafur Eliasson
Ice Watch London – Harvesting ice floating in Nuup Kangerlua, Greenland Photo: Studio Olafur Eliasson – © 2018 Olafur Eliasson

Harvesting ice floating in Nuup Kangerlua, Greenland, for Ice Watch in Paris, 2015. Photo: Jørgen Chemnitz
Harvesting ice floating in Nuup Kangerlua, Greenland, for Ice Watch in Paris, 2015. Photo: Jørgen Chemnitz

Ice Watch London - Loading ice at Nuuk Port and Harbour, Greenland Photo: Studio Olafur Eliasson - © 2018 Olafur Eliasson
Ice Watch London – Loading ice at Nuuk Port and Harbour, Greenland Photo: Studio Olafur Eliasson – © 2018 Olafur Eliasson

– via: icewatchlondon.com – photo credits: ©Studio Olafur Eliasson.


– website: icewatchlondon.com


Submit a Comment