Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | April 14, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Apple - “Chinese New Year”, Little Garlic. (Shot on iPhone 15 Pro Max)

Apple – “Chinese New Year”, Little Garlic. (Shot on iPhone 15 Pro Max)

| On 06, Feb 2024

Il nuovo cortometraggio prodotto da Apple mette in scena le contraddizioni della modernità, indaga il concetto di identità ed accettazione, e rivela le eccezionali capacità cinematografiche dell’iPhone 15 Pro Max.


di Francesco Spaghi


Picture: Apple – “Chinese New Year“, Little Garlic (still frame). (Shot on iPhone 15 Pro Max).


In vista del capodanno cinese (10 febbraio 2024), Apple ha fatto uscire un cortometraggio sull’identità interamente girato con iPhone.

Sono ormai sette anni che Apple celebrala ricorrenza con un filmato girato con iPhone. Quest’anno, per l’Anno del Drago, il tema affrontato nel movie riguarda i legami familiari e al contempo racconta la storia di una giovane ragazza di nome Wei alle prese con un viaggio alla “scoperta di sé alla ricerca della vita nel mondo moderno”.

Little Garlic racconta la storia di Wei, affettuosamente soprannominata così da suo nonno, in onore del bulbo pungente, per via del suo adorabile naso. La storia si dipana dalla sua infanzia giocosa, fino alle sfide della giovane età adulta, dipingendo un quadro vivido di identità, accettazione e ricerca di adattamento.

Il cortometraggio di 15 minuti, creato da TBWA\Media Arts Lab Shanghai, è stato diretto dal regista di successo Marc Webb, già direttore di 500 Days of Summer e The Amazing Spider-Man, intreccia una storia avvincente attorno al dono unico di Wei, o maledizione, a seconda della prospettiva, di mutare forma. Mentre Wei si avventura in città, il suo talento le permette di trasformarsi in vari personaggi per ottenere l’accettazione degli altri.

Tuttavia, questa esistenza camaleontica la porta a una crisi d’identità, spingendola a confrontarsi con l’essenza del suo vero sé in mezzo a un mare di personaggi inventati. La sua abilità soprannaturale diventa una metafora dell’adattabilità che molti si sentono obbligati ad adottare di fronte alle pressioni sociali.

 

Shot on iPhone 15 Pro Max | Chinese New Year – Little Garlic | Apple. video courtesy of: youtube.com/@Apple

L’influenza pervasiva dei social media sull’identità personale è un tema che risuona universalmente nel cortometraggi permeando il contesto in cui si svolge la narrazione, evidenziando quelle paure e pressioni avvertite dalla Gen Z non solo n Cina, ma in tutto il mondo.

Little Garlic non solo esplora a livello cinematografico le contraddizioni della modernità, ma mette anche in mostra le impressionanti capacità cinematografiche dell’iPhone 15 Pro Max. Funzionalità come la stabilizzazione della modalità Azione, lo zoom ottico 5x e la modalità Cinematografica sono parte integrante della sua narrazione dinamica, dando vita alle trasformazioni estreme di Wei con perfetta eleganza.

La regia di Webb evidenzia l’abilità tecnologica necessaria per catturare le rapide sequenze di mutaforma, sottolineando le sfide creative e tecniche superate per raccontare la storia di Wei in modo avvincente.

Eseguendo questi rapidi cambiamenti di forma, la telecamera deve muoversi abbastanza velocemente da nascondere le transizioni“, ha spiegato il regista. “In realtà abbiamo progettato questi scatti per renderli più interessanti e vedere fino a che punto possiamo spingere la fotocamera.

 

Shot on iPhone 15 Pro Max | Chinese New Year – The Making of Little Garlic | Apple. video courtesy of: youtube.com/@Apple

Il progetto ha adottato alcuni trucchi molto intelligenti per creare prospettiva. Ad esempio, in spazi ristretti dove nessun altro membro della troupe poteva entrare, come all’interno di un armadio, gli attori si riprendevano a vicenda con l’iPhone.

Continuando la tradizione di Apple di celebrare il Capodanno cinese attraverso la serie “Shot on iPhone”, Little Garlic aggiunge un tocco moderno ai temi della casa, della famiglia e del ricongiungimento. Intrecciando la ricerca dell’identità con l’impatto dei social media, il film non può che fare breccia su un pubblico contemporaneo.

 

Credits

Agency: TBWA\Media Arts Lab Shanghai
Production: Radical (US), M Production (Shanghai)
Director: Marc Webb

Screenwriter: Pan Yiran
Art Director: Li Anran
Director of Photography: Cecile Zhang
Music: Varqa Buehrer

– via: youtube.com/@Apple


Submit a Comment