Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | August 16, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Studio Swine - Gyrecraft

Studio Swine – Gyrecraft

| On 09, Ago 2015

La plastica raccolta nell’oceano si trasforma in incredibili oggetti di design.

di Redazione Art Vibes


Studio Swine (Super Wide Interdisciplinar New Explorers) è uno studio di design anglo-giapponese che realizza straordinari progetti in tutto il mondo.
I fondatori, l’architetto Azusa Murakami e l’artista Alexander Groves, focalizzano in primis la loro attenzione sul contesto all’interno del quale devono operare, cercando di estrapolare più risorse possibili per arrivare alla definizione di un efficiente piano di azione.
Vincitori di numerosi premi, tra cui il prestigioso Designer of the Future, lo studio è stato anche insignito di numerosi riconoscimenti internazionali e prosegue la sua collaborazione in ambito commerciale con molti marchi prestigiosi al fine di contribuire a sviluppare in modo creativo la loro brand identity.

I loro film sono stati presentati all’interno di autorevoli contenitori televisivi come National Geographic e Discovery Channel, e premiati in contesti più glamour come il festival cinematografico di Cannes.
Oggi vi vogliamo presentare il loro ultimo progetto “Gyrecraft“, che racconta delle loro esplorazioni marittime volte a raccogliere plastica dalle acque degli oceani con l’obiettivo di trasformarla in oggetti unici di design.

Gyrecraft – video courtesy of: Studio Swine

Sulla rotta che va dall’Atlantico Settentrionale al Pacifico meridionale passando per l’Oceano Indiano, la loro barca a vela ha solcato le acque alla ricerca di plastica. Al variare delle zone vi è una variazione di materiali ripescati, che una volta a bordo, vengono inseriti in una particolare macchina ad estrusione solare, che scioglie con il calore del sole ciò che viene depositato al suo interno formando un composto fluido e facilmente plasmabile.
The solar extruder” è una macchina portatile ad azionamento manuale che semplifica i processi industriali di fusione della plastica sfruttando i raggi del sole attraverso uno specchio parabolico. Una volta sciolta, la plastica viene incanalata attraverso uno stretto tubo verso un letto di stampa dove i vari strati si allineano e sono pronti per essere raccolti ed amalgamati.
La fase successiva prevede l’intervento artistico di artigiani del settore, specializzati nella nobile arte della decorazione. Le immagini che vi mostriamo fanno riferimento alle creazioni corrispondenti alle zone dove i componenti sono stati recuperati.


– images courtesy of: © Studio Swine

– via: deezen.com


Studio Swine - Gyrecraft - Indian Ocean Gyre, 2015 - Sea plastic, mother of pearl, aluminium, steel, brass, rope
Indian Ocean Gyre, 2015 – Sea plastic, mother of pearl, aluminium, steel, brass, rope

Studio Swine - The solar extruder
Studio Swine – The solar extruder

Studio Swine - Gyrecraft - North Atlantic Gyre, 2015, Sea plastic, reclaimed mahogany, rope, brass
North Atlantic Gyre, 2015, Sea plastic, reclaimed mahogany, rope, brass

Studio Swine - The solar extruder
Studio Swine – The solar extruder

Studio Swine - The solar extruder
Studio Swine – The solar extruder

Studio Swine - Gyrecraft - South Pacific Gyre, 2015 , Sea plastic, reclaimed hardwood, gold plated steel, brass, rope
Studio Swine – Gyrecraft – South Pacific Gyre, 2015 , Sea plastic, reclaimed hardwood, gold plated steel, brass, rope

Studio Swine - Gyrecraft - North Pacific Gyre, 2015, Sea plastic, green abalone shell, brass, rope, shackle
North Pacific Gyre, 2015, Sea plastic, green abalone shell, brass, rope, shackle

Studio Swine - Gyrecraft - South Atlantic Gyre, 2015, Sea plastic, gold plated steel, brass, rope, sandblasted glass
Studio Swine – Gyrecraft – South Atlantic Gyre, 2015, Sea plastic, gold plated steel, brass, rope, sandblasted glass

Further reading:

– Studio Swine website: studioswine.com


Submit a Comment