Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | April 3, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Framlab - Glasir

Framlab – Glasir

| On 21, Feb 2020

Un innovativo progetto di agricoltura comunitaria urbana che mescola flessibilità modulare nel design e sostenibilità ed efficienza dei sistemi di crescita aeroponica.

di Redazione Art Vibes


Picture: Framlab – Glasir, Brooklyn, New York.


La divisione più appropriata in ecologia non è tra animali e piante, ma tra organismi unitari e modulari

Vuorisalo, T. & Tuomi, J


Da sempre l’agricoltura rappresenta la primaria attività di sostentamento per l’uomo. Fin dai tempi antichi oltre alla caccia e alla pesca, la pratica della coltivazione del suolo ha da sempre garantito un notevole passo in avanti verso una maggiore prosperità.

Ad oggi l’eccessiva industrializzazione dei processi agricoli ha fatto emergere enormi problemi dal punto di vista ambientale ed economico: l’uso iperintensivo di acqua stride con i numeri resi noti dall’OMS, una stima che parla di circa 844 milioni di persone non in grado di accedere ad un servizio di base per l’acqua potabile, senza considerare che entro il 2025 metà della popolazione mondiale vivrà in zone stressate dalla mancanza di risorse idriche.

Entro il 2053 la popolazione mondiale dovrebbe raggiungere i 10 miliardi, indi per cui il settore agricolo dovrebbe raddoppiare i propri prodotti per eguagliare il fabbisogno necessario.

Glasir è un progetto di dello studio di design FRAMLAB che cerca di intervenire in questo difficile scenario proponendo un sistema comunitario per l’agricoltura urbana. Combinando flessibilità modulare nel design ed efficienza dei sistemi di crescita aeroponica, il progetto offre strutture agricole verticali autoregolanti che possono fornire ai singoli quartieri prodotti locali a prezzi accessibili durante tutto l’anno.

 

Glasir Concept: l’idea di Albero

Il concept è partito dall’idea generica di albero.
Essendo l’albero una delle più antiche specie viventi sulla terra, ha accumulato un ricco significato storico, culturale ed economico. Nel corso della storia, gli alberi sono stati spesso visti come sacri e potenti simboli della vita.

Il termine architettura ad albero si riferisce all’espressione morfologica del progetto genetico di un albero in un qualsiasi momento. Hallé e Oldeman hanno proposto di raggruppare le architetture degli alberi in 23 classi, chiamate modelli architettonici, al fine di catalogare le diverse strategie di crescita adattativa dell’albero. Questa classificazione si basa sul postulato secondo cui una pianta può essere vista come un insieme crescente di moduli, come meristemi primari (centri di crescita), segmenti di rami (internodi), foglie e fiori.

 

Framlab - Glasir, Drawing
Framlab – Glasir, Drawing

Glasir si appropria proprio di uno di questi modelli, il modello di Rauh come strategia di progettazione in partenza. Questo modello è caratterizzato da un tronco monopodiale con crescita ritmica (attraverso moduli), che sviluppa livelli di rami, essi stessi morfologicamente identici al tronco. Il modello di Rauh è uno dei più frequenti tra le piante da seme e poiché tutti i meristemi sono equivalenti e ritmici, è un modello molto adattabile.

A causa della loro natura stazionaria, gli alberi si sono evoluti per distribuire una serie di modelli di comportamento strategici (morfogenesi) al fine di adattarsi al loro ambiente e ottimizzare le sue capacità competitive. L’ecologo Henry Horn ha descritto gli alberi come “furbi strateghi verdi“.

Uno dei principi più importanti utilizzati per ottimizzare questo comportamento adattivo è la modularità. Numerosi studi e pubblicazioni hanno confermato che le piante sono organismi modulari che crescono attraverso la ripetizione di unità strutturali discrete. Di conseguenza, una struttura ad albero si sviluppa attraverso un processo di crescita sistematico e sequenziale, durante il quale ciascun modulo può crescere, cambiare tipo, produrre nuovi moduli o morire secondo le regole intrinseche del suo tipo.

 

Framlab - Glasir, Drawing
Framlab – Glasir, Drawing

Glasir è un progetto che cerca di utilizzare i processi di crescita adattabili dell’albero come quadro dinamico per l’agricoltura verticale ad alto rendimento. Il catalogo di sistema è composto da dieci moduli (cinque moduli di crescita, tre moduli di produzione e due moduli di accesso).

Attraverso l’uso di interfacce standardizzate, tutti i moduli possono connettersi tra loro, consentendo al sistema di assemblare un numero infinito di configurazioni. Attraverso l’elevazione e la distribuzione dei moduli di produzione, il sistema consente una produzione locale ad alta resa di verdure e ortaggi, impegnandosi nel contempo con il paesaggio urbano come una nuova figura urbana distinta.

Con una dimensione di soli 2’x 2′, la struttura può essere eretta ovunque nella città dove è possibile piantare un albero normale, sul marciapiede, in un cortile, in un parco pubblico, ecc. L’architettura modulare del sistema offre una grande flessibilità e consente a ciascuna struttura di conformarsi al contesto e ai vincoli locali.

Per lo sviluppo dei prodotti è stato scelto il processo aeroponico, già sperimentato dalla NASA negli anni ’90. I sistemi aeroponici hanno una resa delle colture comparabile alla tradizionale coltivazione geoponica sul 10% dell’area. Questi sistemi sono anche estremamente efficienti dal punto di vista idrico, poiché richiedono meno del 10% dell’acqua necessaria per la tradizionale coltivazione geoponica, riducendo drasticamente l’uso di fertilizzanti e pesticidi.

Inoltre, gli ambienti di crescita aeroponica consentono alle radici delle piante di assorbire livelli molto più alti di minerali e vitamine. L’esclusione del suolo rende l’aeroponica un sistema di crescita altamente flessibile.

 

Framlab - Glasir, Drawing
Framlab – Glasir, Drawing

Mentre oggi la maggior parte dei prodotti nei negozi di alimentari ha percorso importanti viaggi logistici da remote fattorie, con Glasir e la sua catena di approvvigionamento localizzata, i vegetali mantengono livelli di nutrienti più elevati, si riduce la possibilità di contaminazione e si garantisce maggiore freschezza.

Glasir (che significa scintillante) era un albero maestoso descritto nella mitologia norrena come “il più bello tra gli dei e tra gli uomini“. Oltre alle sue scintillanti qualità estetiche, si diceva che questo albero leggendario avesse potenti capacità.

Al posto dei poteri soprannaturali, in questo omonimo progetto vengono incorporate una serie di tecnologie su misura per stabilire relazioni simbiotiche con la natura e le sue comunità.

Il cervello del sistema è un’intelligenza artificiale che consente all’albero di ottimizzare la sua crescita e distribuzione dei moduli di produzione, sia all’interno della struttura ad albero che tra gli alberi vicini. L’intelligenza artificiale, in combinazione con una serie di sensori ambientali, consente all’albero di valutare le condizioni ambientali (come energia solare, livelli di temperatura, venti prevalenti, presenza di strutture adiacenti) e adattarsi per garantire condizioni di crescita ottimizzate per i moduli di produzione.

Tutta l’energia necessaria viene raccolta attraverso celle fotovoltaiche integrate e traslucide; un sistema di raccolta dell’acqua piovana immagazzina, purifica e pompa la miscela di acqua attraverso le linee di alimentazione per nebulizzare gli ugelli in ciascun modulo di produzione; uno strato esterno di ossido di titanio consente alla struttura di combattere l’inquinamento attraverso l’estrazione di inquinanti dall’aria. Con l’uso della tecnologia del connettore elettrico magnetico e delle interfacce maschio / femmina, ciascun modulo di produzione si collega alla struttura del bagagliaio per l’accesso alla circolazione dell’acqua.

 

Glasir – L’habitat, Brooklyn, New York

L’habitat scelto per sviluppare Glasir è stato Il distretto di Brooklyn a New York, un’area che ha registrato nell’ultimo decennio una crescita economica esplosiva. Tra il 2001 e il 2015, il tasso di creazione di posti di lavoro a Brooklyn è stato quasi tre volte quello di Manhattan (2,3% e 0,8%, rispettivamente). Uno sviluppo che ha comportato molti cambiamenti positivi, ma ha anche creato un alto grado di stratificazione sociale, con un corrispondente livello elevato di disuguaglianza nutrizionale.

 

Framlab - Glasir, Brooklyn, New York
Framlab – Glasir, Brooklyn, New York

Mentre gli effetti della gentrificazione hanno colpito principalmente i quartieri sul lungomare occidentale, trasformando questa parte di Brooklyn in un paradiso per buongustai, il distretto nel suo insieme ha un tasso di insicurezza alimentare del 20 percento, il più alto della città.
Con studi che dimostrano una correlazione diretta tra insicurezza alimentare e rischio per la salute, la proposta di Glasir di offrire prodotti coltivati ​​a prezzi accessibili a livello locale ha il potenziale non solo di migliorare il profilo nutrizionale della dieta dei residenti, ma anche di piantare il seme per un miglioramento sociale ed economico in quartieri dove l’insicurezza alimentare è all’ordine del giorno.

Attraverso la loro presenza nelle strade, le strutture ad albero svolgono anche il ruolo importante di creare visibilità e consapevolezza sull’importanza del consumo di verdure e ortaggi.

Come sistema di servizio del prodotto, Glasir si presta a diversi modelli di business per diversi segmenti di utenti target: abitazioni private, centri di comunità, scuole e organizzazioni, società, ecc. Il sistema è anche appropriato per l’economia della condivisione poiché ogni modulo di produzione può essere condiviso tra diversi abbonati, massimizzando così le risorse disponibili e riducendo al minimo l’energia per la produzione e il transito.

Attraverso l’uso di un’app digitale, il modulo può essere consegnato in una posizione scelta per la raccolta. Mentre il paesaggio urbano della città funge da habitat per Glasir, ogni struttura ad albero aspira anche a funzionare come un microhabitat a sé stante, fungendo da ancoraggio sociale per la comunità locale. Si vengono a creare così spazi di condivisione per le persone per incontrarsi e rilassarsi, ombra e riparo durante giorno e illuminazione soft quando cala il tramonto.

Inoltre poiché ogni struttura ad albero serve un determinato quartiere locale, la composizione, il tipo e la variazione stagionale delle verdure coltivate, riflette la composizione e le caratteristiche uniche della sua comunità – rafforzando il carattere distinto del quartiere e creando orgoglio e senso di appartenenza tra i suoi residenti.

 

Framlab - Glasir, Brooklyn, New York
Framlab – Glasir, Brooklyn, New York

Framlab - Glasir, Brooklyn, New York
Framlab – Glasir, Brooklyn, New York

Framlab - Glasir, Brooklyn, New York
Framlab – Glasir, Brooklyn, New York

Framlab - Glasir, Brooklyn, New York
Framlab – Glasir, Brooklyn, New York

– via: Art Vibes submission – photo credits & courtesy of: FRAMLAB


– website: framlab.com


Submit a Comment