Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | January 29, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Arquimaña - Openbike

Arquimaña – Openbike

| On 04, Nov 2021

Ad ognuno il suo mezzo green. Tra futuro e minimalismo, un progetto di design aperto ed ecosostenibile per consentire a chiunque di costruirsi la propria bicicletta in stile DIY.

di Redazione Art Vibes


Picture: Arquimaña – Openbike.


Nelle città, sempre più densamente popolate, l’uso di mezzi di trasporto non inquinanti appare fondamentale ed essenziale per una convivenza armoniosa tra gli abitanti. D’altro canto invece l’accesso costante ad una tecnologia sempre più sofisticata offre l’opportunità di sfruttare processi produttivi finora impensabili al di fuori del contesto industriale.

Openbike è un manifesto sul trasporto urbano, sulla manifattura distribuita, sulla conoscenza condivisa, sulla comunità e sull’uso responsabile delle risorse, un sapere messo a disposizione di chiunque, finalizzato alla fabbricazione fai da te di un mezzo urbano non inquinante, la bicicletta.

Universalità dell’utente, facilità nel trasporto delle merci, semplicità nella costruzione e disponibilità dei materiali, questi gli ingredienti di questo innovativo progetto di open design. Le persone sviluppano e condividono così conoscenze in rete per migliorare l’idea di partenza, il design è scaricabile e modificabile dall’utente stesso. E’ possibile accedere ai file digitali condivisi con il fine di renderli materiali in modo sostenibile. Si genera così una minima quantità controllata di rifiuti, poiché non si trasportano merci ma informazioni.

La tecnologia di partenza (stampa 3d e taglio CNC), messa a disposizione degli utenti, contribuisce ad accrescere i livelli di responsabilizzazione dei cittadini. Inoltre la produzione locale genera città attive e produttive, e guarda al futuro da una prospettiva ecologica.

Openbike è un progetto vivo, in continuo mutamento, che dal 2015 si evolve per raggiungere gli obiettivi prefissati. Finalista al festival Arquia/Proxima 2018: Relevant Practices, parteciperà al Padiglione Spagnolo della Biennale di Architettura di Venezia 2021 e della mostra Cities, Craft/Digital dello SBAU 2021, alla Biennale di Architettura e Urbanistica di Seoul.

Ora l’evoluzione del progetto sembra combinare futuro e minimalismo: i creatori (lo studio di design Arquimaña, Iñaki Albistur e Raquel Ares), partendo da un precedente progetto sviluppato, e grazie alla collaborazione con Hirikilabs, hanno sviluppato in tre mesi un modello di bicicletta funzionale composto da pezzi di compensato di betulla realizzati con taglio CNC, parti in PLA realizzate con stampa 3D e parti di altre biciclette (ruote, pedali, …)

Tale design ha una licenza non commerciale attribuibile a Creative Commons.

 

Arquimaña - Openbike
Arquimaña – Openbike

Arquimaña - Openbike
Arquimaña – Openbike

Arquimaña - Openbike
Arquimaña – Openbike

– via: arquimaa-j3a.com


Submit a Comment