Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | June 18, 2019

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Sino x Niio Illumination Art Prizes

Sino x Niio Illumination Art Prizes

| On 12, Feb 2019

Ad Hong Kong un contest internazionale di video art si trasforma in are digitale pubblica. Tra i premiati anche due italiani: Hermes Mangialardo e Sara Bonaventura.

di Redazione Art Vibes


Picture: Chronoscope by Sara Bonaventura, Sino x Niio Illumination Art Prizes, Hong Kong.


Oggi vi parliamo di arte digitale e per farlo ci spostiamo in estremo oriente, attirati da una competizione internazionale indetta da Sino Group in collaborazione con la nuova piattaforma d’arte multimediale, Niio.

157 partecipanti, di cui 112 giovani artisti provenienti da 39 paesi sono stati ammessi alla competizione, un progetto artistico unico che offre ai vincitori la possibilità di esporre al pubblico di Hong Kong i propri progetti, proiettati sul Centro Tsim Sha Tsui & Empire Center, in occasione delle festività del Natale del capodanno cinese.

Pe la prima volta l’ex colonia inglese ospita pubblicamente un premio artistico così innovativo, un’iniziativa nata con lo scopo di promuovere i giovani talenti, contribuendo ad accrescere la dimensione pubblica dell’arte digitale.

Vincitore della categoria “Artistic Blessing“ è stato il progetto neozelandese intitolato ONEONE ad opera di Daniel Belton e Good Company Arts, lavoro che è stato esposto fino al 19 gennaio 2019.
Un racconto di un’antica storia culturale ispirata alla storia del fiume North Otago in Nuova Zelanda, scelto dalla giuria per la sua interpretazione unica della materia: la ballerina Janessa Dufty crea una sorta di mappa di navigazione che emula le mappe stellari utilizzate dai navigatori oceanici polinesiani.

 

ONEONE by Daniel Belton and Good Company Arts, Sino x Niio Illumination Art Prizes, Hong Kong
ONEONE by Daniel Belton and Good Company Arts, Sino x Niio Illumination Art Prizes, Hong Kong

Nella categoria “New Life” a trionfare è stato “The Spring Shrine” di SuperCyberTown (Singapore), le cui opere sono ancora in esposizione fino al 19 febbraio 2019. Il progetto è stato premiato per la sua originale esecuzione, un’avventura futuristica utopica in una notte invernale e in una giornata primaverile, una riscoperta della natura, un’umanità condotta attraverso la tecnologia lontana dal caos dei tempi moderni.

Viviamo in un mondo frenetico e commercialmente rumoroso con innumerevoli schermi nei nostri ambienti urbani“, afferma Rob Anders, co-fondatore e CEO di Niio. “L’obiettivo è quello di raggiungere e ispirare le persone attraverso esclusive esperienze di arte digitale, siamo entusiasti di collaborare con Sino Group per l’Illumination Art Prize, occasione che ci consente di mostrare ogni giorno ad un pubblico di milioni di persone incredibili opere di moving art create da una comunità globale di artisti. Questa è la nuova frontiera dell’arte pubblica, un nuovo orizzonte visivo e culturale, guidato con orgoglio da Niio“.

Tra le due categorie in concorso spiccano i nomi di due italiani: Hermes Mangialardo con Touch si è classificato al secondo posto nella categoria “Artistic Blessing” mentre Sara Bonaventura con Chronoscope ha ricevuto una menzione al merito nella categoria “New Life”.

Vediamo ora tutti gli artisti premiati:

 

Sino x Niio Illumination Art Prizes – Artisti premiati

1st – ONEONE by Daniel Belton and Good Company Arts (New Zealand)
2nd – TOUCH by Hermes Mangialardo (Italy)
Merit – Newtopia by Ran Slavin (Israel)
Merit – Turning Festival by Anne Spalter (USA)
Merit – STAR³ by ruestungsschmie.de (Germany)

1st – The Spring Shrine by SuperCyberTown (Singapore)
2nd – Blessing by EPER – Zoltan Varga, Csaba Szabo (Hungary)
Merit – 4th Perspective by Twiing (Israel)
Merit – Chronoscope by Bonaventura Sara (Singapore)
Merit – New Life by Omar Sangiovanni (USA) 

– via: sino.com


– website: niio.art


Submit a Comment