Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | February 2, 2023

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Robin Frohardt - The Plastic Bag Store: "Part installation. Part film. All bags."

Robin Frohardt – The Plastic Bag Store: “Part installation. Part film. All bags.”

| On 20, Gen 2023

Ann Arbor: un’esperienza artistica e cinematografica immersiva per mettere in discussione la nostra cultura consumistica e gli effetti duraturi della plastica monouso.

di Redazione Art Vibes


Picture: image via: University Musical Society


Ad Ann Arbor, città del Michigan, è apparso da pochi giorni un negozio di alimentari con centinaia di prodotti finti, realizzati interamente con sacchetti di plastica scartati. Si chiama The Plastic Bag Store, un’installazione di arte pubblica ideata dal regista Robin Frohardt, un’esperienza cinematografica immersiva, progettata per incoraggiare i visitatori a riflettere sul forte impatto della plastica monouso nel lungo periodo.

Gli scaffali sono ripieni di articoli come carne, uova, dolci, biscotti, frutta, verdura, tutti realizzati con sacchetti di plastica, prelevati da strade e discariche.
A volte durante la giornata il negozio si trasforma poi in un palcoscenico dove vengono proiettati una serie di cortometraggi accompagnati da scenografie fatte a mano, il tutto per raccontare i rischi e le conseguenze per le generazioni future derivanti dall’impatto della plastica sull’ambiente. Come afferma lo slogan dello show: “Part installation. Part film. All bags.”

 

The Plastic Bag Store in Ann Arbor – video courtesy of: UMS

I sacchetti di plastica sono creati dai combustibili fossili e spesso finiscono come rifiuti nelle discariche e negli oceani. Gli americani consumano 100 miliardi di sacchetti di plastica all’anno, secondo il Worldwatch Institute, un’organizzazione di ricerca ambientale con sede a Washington, DC.

Ho avuto l’idea molti anni fa dopo aver visto qualcuno impacchettare la mia spesa con svariati sacchetti“. ha dichiarato Frohardt. “Sono rimasto colpito dal numero di imballaggi che la nostra vita quotidiana è costretta a contare. Sembrava così assurdo, e allora ho pensato: Forse potrei realizzare un progetto ancora più assurdo”.

The Plastic Bag Store, visitabile fino al 5 febbraio, è stata realizzata attraverso una partnership tra il Museo d’Arte dell’Università del Michigan, la University Musical Society, e il Graham Sustainability Institute.

Lo spettacolo è stato presentato in anteprima a Times Square nel 2020. Da allora ha fatto tappa a Los Angeles, Chicago, Austin, Texas, e Adelaide.

Spero che possiamo continuare a girare questo progetto e portarlo in diverse comunità“, ha detto Frohardt, che vive a New York. “Il mio sogno sarebbe che questo progetto diventi irrilevante. Ma probabilmente non lo sarà.

 

Robin Frohardt - The Plastic Bag Store: Part installation. Part film. All bags.
Robin Frohardt – The Plastic Bag Store: Part installation. Part film. All bags.

Robin Frohardt - The Plastic Bag Store: Part installation. Part film. All bags.
Robin Frohardt – The Plastic Bag Store: Part installation. Part film. All bags.

Robin Frohardt - The Plastic Bag Store: Part installation. Part film. All bags.
Robin Frohardt – The Plastic Bag Store: Part installation. Part film. All bags.

– via: ums.org – images via, frame from: youtube.com/@UMSVideos


Submit a Comment