Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | May 25, 2019

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Lello Torchia - Proximity

Lello Torchia – Proximity

| On 16, Mar 2016

La prima mostra dell’artista napoletano nel Regno Unito.

di Redazione Art Vibes


Il prossimo 21 marzo, Destination UK sarà lieta di presentare Proximity, la prima mostra personale nel Regno Unito dell’artista italiano Lello Torchia. L’evento, curato da Jean Marie Duhamel, include una installazione site specific composta da due sculture della serie “Argille” e da un piccolo supporto che accoglie la riproduzione litografica di un disegno della serie “Notturno“.

Lello Torchia - Proximity

Lello Torchia – Proximity

“Due sculture senza orpelli, crude, come l’argilla che le anima. Disposte su due dei tre altari presenti nel perimetro del Tempio dedicato a Mithra: il dio della Luce degli antichi Persiani. Parlo di teste dalle sembianze umane, ricorrenti nell’opera di Lello Torchia fin dagli esordi (dalla seconda metà degli anni ’90) e divenute quasi peculiari della produzione più recente. Stavolta rappresentano l’idolo, Mithra, e il suo gemello cristiano Gesù Cristo o, anche, per affinità – potremmo dire addirittura fratellanza – tutti gli uomini e le donne che nella loro effigie si sono sostanziati per secoli; due opere che, senza snaturare il termine, definirei classiche – penso ai marmi mutilati di epoca romana del British Museum – impregnate di un simbolismo epigrafico e al contempo forte, profondamente lirico, tanto da sussurrare appena la propria presenza, mentre trascinano nella materia l’insostenibile zavorra della vita.

La testa è la struttura dove nascono i concetti; è la scatola aperta che, attraverso la riflessione, manipola l’ordine epidermico del volto caricandolo della corporeità vissuta, delle crepe profonde, dei buchi neri, dei bagliori accecanti, delle fratture scomposte e ricomposte con fatica dal tempo. I due adorati hanno occhi muti, rigonfi, scorticati, perforati dalla conoscenza o forse dalla scoperta dell’immutabile; la bocca e il naso sono lacerati, la fisionomia è calpestata, come se si trattasse di boxeur d’antan appena scesi dal ring dopo un incontro millenario. Sì, mille anni. L’inesorabile trascorrere del tempo, stilla a stilla, per determinare gli attimi che mancano alla fine; gocce che lasciano tracce levigate che lentamente trasformano in ferite aperte. Questi segni sono tipici dell’opera di Lello Torchia, che esplora le tensioni umane con uno stile discreto, essenziale, non oltrepassando mai il limite e in grossa parte riappacificandoci con la nostra intimità.”

di Jean Marie Duhamel


Nel 1999 Lello Torchia (Napoli, 1971) partecipa alla prima mostra di gruppo presso il Museo di Capodimonte, a Napoli (Il bosco sacro dell’arte). Pochi mesi più tardi la prima mostra personale, a Salerno, nel monumentale Tempio di Pomona. Negli anni ha esposto in mostre personali in Italia e all’estero: Galleria Scala Arte, Verona; Galleria Studio 34, Salerno; Galleria Franco Riccardo Artivisive, Napoli; The White Gallery, Milano; Museo Archeologico di Calatia, Maddaloni; Galleria Arteincontri, Modena; Minigallery, Assisi; Studio Arte Fuori Centro, Roma; Espacio Calle Azucaque 2, Murcia.
Tra le mostre di gruppo più recenti: Wake up! The White Gallery, Milano; Quatto artisti e un editore, Casa Editrice Tullio Pironti, Napoli; Enigma, Palàcio Foz, Lisbona; Il sogno verde, Villa Gregoriana, Tivoli.


– via: Art Vibes submission


Exhibition info:

When: 21 Marzo – 02 Aprile 2016. Opening: 21 Marzo 2016, ore 11:00. Ingresso libero. Aperto nelle ore diurne.
Where: Temple of Mithras, Humshaugh, Hexham, Northumberland, NE46 4DB.


– Lello Torchia: lellotorchia.com


Submit a Comment