Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | October 19, 2017

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Lek & Sowat - Eterno

Lek & Sowat – Eterno

| On 29, Set 2017

Oltre i limiti dei graffiti tradizionali: il duo francese racconta il proprio legame con la Città Eterna.

di Redazione Art Vibes


Picture: Un Treno Chiamato Desiderio per Lek & Sowat. Stazione di Gagliano del Capo, per il festival Capo d’Arte e l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici.


Dopo la loro residenza all’Accademia di Francia Villa Medici durante la stagione 2015-2016, Wunderkammern Roma presenta la mostra di Lek & Sowat, nome d’arte del duo francese composto da Frédéric Malek (1971) e Mathieu Kendrick (1978).

Gli artisti lavorano insieme dal 2010. La loro ricerca è legata alla disciplina detta “Urbex”, o “Exploration Urbaine”, attraverso la quale esplorano la città alla ricerca di rovine moderne, sotterranei e spazi abbandonati.

In seguito al loro progetto “Mausolée” (2012), residenza artistica realizzata in un centro commerciale abbandonato di Parigi, sono stati invitati al Palais de Tokyo, dove hanno invaso gli spazi del museo solitamente chiusi al pubblico. Lek & Sowat vanno oltre i limiti dei graffiti tradizionali, le loro sperimentazioni in situ riuniscono video, astrazioni architettoniche, installazioniarcheologia.

 

Un Treno Chiamato Desiderio per Lek & Sowat – video courtesy of: Lek & Sowat

Eterno”, prima personale di Lek & Sowat a Wunderkammern, racconta il legame tra gli artisti e Roma. La Città Eterna è per loro una fonte inesauribile di materiale ricco di stimoli, alla quale il duo ha attinto indagandone e reinterpretandone i molteplici livelli di sostrato culturale, storico e artistico.

Il risultato sono opere a parete e installative: le tele, come quadri moderni, sono cornici di forme geometriche irregolari e racchiudono la memoria, rielaborata, dei muri dei palazzi. Le loro sculture industriali sono invece strutture metalliche recuperate e saldate, simbolo di una distruzione rinnovata e reinserita nella città.
L’arte di Lek & Sowat nasce per strada, passa attraverso i luoghi abbandonati della città, scopre spazi nascosti e osserva le orme della storia.

I frammenti si ricompongono in una sintesi fatta di segni che dà un nuovo volto ad un presente urbano, in continuo dialogo con il passato. Un’evoluzione artistica, una trasformazione fluttuante che mette a sistema tradizione e innovazione. I due artisti modificano il muro in tela e la parola in materia per appropriarsi nuovamente degli interni e degli esterni della città.

La mostra fa parte della programmazione di “La Francia in scena”, stagione artistica dell’Institut français Italia. In occasione di “Eterno”, Lek & Sowat realizzeranno un intervento site specific nell’ambito della rassegna “I giovedì della Villa” presso Villa Medici. Gli artisti saranno presenti all’inaugurazione.

 

Lek & Sowat - Ingres Studio at Villa Medici - Photo credit: NicolasGzeley
Lek & Sowat – Ingres Studio at Villa Medici – Photo credit: NicolasGzeley

Lek & Sowat - Portrait by Maya Angelsen
Lek & Sowat – Portrait by Maya Angelsen

Lek & Sowat - Circonstances Atténuantes, Pavillon du Carré de Baudoin. Curated by Elise Herszkowicz, Paris, 2017. Photos Nicolas Gzeley
Lek & Sowat – Circonstances Atte╠ünuantes, Pavillon du Carre╠ü de Baudoin. Curated by Elise Herszkowicz, Paris, 2017. Photos Nicolas Gzeley.

Lek & Sowat - Circonstances Atténuantes,  Pavillon du Carré de Baudoin. Curated by Elise Herszkowicz, Paris 2017. Photos Nicolas Gzeley.
Lek & Sowat – Circonstances Atte╠ünuantes, Pavillon du Carre╠ü de Baudoin. Curated by Elise Herszkowicz, Paris 2017. Photos Nicolas Gzeley.

Lek & Sowat - Circonstances Atténuantes by Pavillon du Carré de Baudoin. Curated by Elise Herszkowicz, Paris 2017. Photos Nicolas Gzeley
Lek & Sowat – Circonstances Atte╠ünuantes by Pavillon du Carre╠ü de Baudoin. Curated by Elise Herszkowicz, Paris 2017. Photos Nicolas Gzeley

Lek & Sowat - Mausolée, Paris, 2010
Lek & Sowat – Mausole╠üe, Paris, 2010

Lek & Sowat - Dehors
Lek & Sowat – Dehors

Lek & Sowat - Mausolée, Paris, 2010
Lek & Sowat – Mausole╠üe, Paris, 2010

– via: Art Vibes submission – images courtesy of: Wunderkammern


Exhibition info: Lek & Sowat – Eterno, a cura di Giuseppe Ottavianelli, testo critico di Benedetta Marcelli.

When: 7 ottobre – 18 novembre 2017. Inaugurazione: sabato 7 ottobre 2017, 18.30 – 21.30.
Where: Wunderkammern, via Gabrio Serbelloni 124, Roma.


Submit a Comment