Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes – Let's share beauty | April 15, 2024

Scroll to top

Top

Art
No Comments

"Juxtaposition" - Mostra bi-personale di Marco Stefanucci e Luca Zarattini

“Juxtaposition” – Mostra bi-personale di Marco Stefanucci e Luca Zarattini

| On 19, Feb 2024

Von Buren Contemporary: le tavole monocromatiche di Stefanucci, fatte di ombre e sogni, in dialogo con le tele quasi astratte di Zarattini, audaci e colorate.


di Francesco Spaghi


Picture: Von Buren Contemporary – Marco Stefanucci, Oxymoron #17, 2024, mixed media on wood, 32×27 cm.


Von Buren Contemporary presenta Juxtaposition, la mostra bi-personale di Marco Stefanucci e Luca Zarattini.

Juxtaposition mette in scene due mondi contrastanti: le tavole monocromatiche di Stefanucci, fatte di ombre e sogni, e le tele quasi astratte di Zarattini, audaci e colorate.

A prima vista, la mostra sembra concentrarsi su due visioni in collisione ma, a un esame più attento, la giustapposizione rivela somiglianze inaspettate derivanti da un approccio sperimentale, riflessivo e poetico condiviso.

I dipinti su tavola di Stefanucci sembrano parlarci dal passato: missive silenziose e fugaci in cui scene, volti e paesaggi perduti nel tempo riaffiorano nella nebbia, come ricordi lontani ma ancora familiari.

Invece le opere su tela di Zarattini, con le loro ricche combinazioni cromatiche, appaiono come manifestazioni luminose ed energiche di una mente caleidoscopica. Innumerevoli turbinii si fondono e si dissipano, facendo affidamento sull’associazione della forma per suggerire il significato piuttosto che impiegare motivi riconoscibili.

Il punto in cui questi due artisti si sovrappongono è anche nel loro impegno caratterizzato da un’ampia varietà di tecniche e materiali. L’uso di acidi e solventi che corrodono la pittura sono elementi che caratterizzano da sempre la produzione di Stefanucci, mentre la raffinata ricerca di Zarattini ha portato ad un’originale e complessa tecnica di stratificazione che utilizza per i suoi dipinti a collage.

Entrambi gli artisti sono inoltre saldamente ancorati al passato: Stefanucci ha studiato a fondo le tecniche degli antichi maestri e i riferimenti alla loro opera e alla storia dell’arte sono i pilastri del suo lavoro. Zarattini nel frattempo attinge al nostro riconoscimento inconscio di forme e immagini archetipiche, creando un dialogo intrigante tra passato e presente.

 

Note biografiche

Marco Stefanucci è nato nel 1970 a Roma, dove si è diplomato in Grafica e Laureato in Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università La Sapienza. Ha esposto in Italia, Francia, Belgio, Germania, Inghilterra e Lussemburgo.

Luca Zarattini è nato a Codigoro (Ferrara) nel 1984 e si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Zarattini ha tenuto esposizioni importanti che lo hanno portato all’attenzione della critica e alla partecipazione a note rassegne nazionali, con l’aggiudicazione di prestigiosi premi (Premio Niccolini 2016, Basilio Cascella 2011, Zingarelli 2010, e del Concorso 150° dell’Unità indetto dalla Prefettura di Ferrara e dall’Istituto di Storia Contemporanea).

 

Von Buren Contemporary - Luca Zarattini, Notturno con onda anomala, 2022, tecnica mista su tela, 40x30 cm
Von Buren Contemporary – Luca Zarattini, Notturno con onda anomala, 2022, tecnica mista su tela, 40×30 cm

Von Buren Contemporary - Luca Zarattini, Onde anomale, 2021, tecnica mista su tela, 175x150 cm
Von Buren Contemporary – Luca Zarattini, Onde anomale, 2021, tecnica mista su tela, 175×150 cm

Exhibition info:Juxtaposition” – Mostra bi-personale di Marco Stefanucci e Luca Zarattini. Testo critico: Marta Spanò. Curatrice e organizzazione: Michele von Büren

When: 24 febbraio – 14 marzo 2024.
Where: Von Buren Contemporary, Via Giulia 13, 00186 Roma.


Submit a Comment