Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | August 14, 2018

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Immagini dall'esistenza - Anisé Art Gallery

Immagini dall’esistenza – Anisé Art Gallery

| On 07, Mag 2018

La prima mostra di una psico-gallery italiana: l’arte al di là dell’oggetto, oltre la dimensione fisica, sei artisti indagano l’immensità intima dell’uomo.

di Redazione Art Vibes


Picture: Giovanni Manzoni – Ricordi corposi mescolati, 170×230 cm, disegno su carta.


Inaugura a Bergamo Immagini dall’Esistenza, la prima mostra della neonata Anisé Art Gallery. In un unico luogo dedicato alla psicologia e all’arte contemporanea, ciò che si può definire una psicogallery, sei artisti sono invitati a ragionare per immagini su temi riguardanti l’interiorità umana.

In realtà possiamo parlare di una coppia di mostre all’insegna di una coppia di sentimenti. Immagini dall’Esistenza è in programma infatti in due “atti”: dal 13 maggio al 29 settembre, per la prima esposizione, Cristiano Biondo, Elena Cavanna, Emiliano Capotorto, Daniela Mologni, Laura Orlandini e Giovanni Manzoni Piazzalunga esplorano l’Amore e il Tradimento.
Da ottobre le riflessioni pittoriche o scultoree interesseranno invece i temi di Libertà e Solitudine.

Per ogni evento gli artisti coinvolti sono stati invitati a creare opere inedite, secondo la tecnica peculiare e rappresentativa che li contraddistingue, fornendo un’idea della loro poetica e della loro visione del mondo attraverso la scelta di rappresentazioni astratte o figurative .

La grande novità sta nella creazione di una psico-gallery nella città di Bergamo , pronta ad accogliere artisti internazionali secondo una linea curatoriale basata sull‘approccio psicoanalitico.
Lo spazio che accoglie la visione a sei di Amore e Tradimento è il centro di psicologia clinica Anisé, dedicato a tutte le attività di pratica clinica per il trattamento dei disturbi psicologici.

 

Art Vibes presenta Gio Manzoni in mostra da Anisé Art Gallery a Bergamo. video credit: Sofia Obracaj, courtesy of: Anisé Art Gallery

L’anima e il Sè nell’arte quindi, con le prime sillabe delle due parole formano il nome del centro, che rimane nell’ideazione di una vera e propria galleria. Un programma di esposizioni e di progetti artistici pensato negli spazi della pratica clinica e aperto nei fine settimana , dove la visione provenga da “quell’immensità intima in cui albergano le emozioni e gli stati d’animo, la cui coscienza ne costituisce una minima parte”.

Queste sono le parole del fondatore di Anisé Art Gallery Filippo Tancredi, psichiatra di fama e oggi gallerista per la grande passione verso l’arte viva e il suo collezionismo. Suo intento è incoraggiare la creatività e promuovere nuove tendenze, sempre tenendo come punto di riferimento la spinta emozionale che faccia risalire fino ai nostri occhi, attraverso una disciplina, la profondità dei pensieri e del vissuto personale dell’artista.

Tancredi è anche curatore della mostra dedicata ad Amore e Tradimento, a caccia di emozioni sui sentimenti che accomunano tutti, ma che solo gli artisti riescono a sublimare attraverso l’immagine e la materia.

All’ingresso di Anisé accoglie il visitatore un primo pezzo del disegnatore Giovanni Manzoni Piazzalunga, con i suoi caratteristici incastri di corpi danzanti, coreografie di anatomie che trasudano emozioni in lotta tra loro o alla ricerca di un contatto con una differente od opposta parte del Sé. E’ l’inconscio che abbraccia la sua visione consapevole e concreta. Continua la versione di Manzoni di Amore e Tradimento in una sala, con altre opere elaborate da disegni dal vero, restituiti a noi come interiorizzati.

 

Daniela Mologni - Amore e Tradimento, 2017
Daniela Mologni – Amore e Tradimento, 2017

Anche per Daniela Mologni e Cristiano Biondo è attraverso l’anatomia umana che si esprime l’interiorità. Per la prima attraverso i gesti e la relazione fisica ed emotiva tra due anime con la loro definizione data dalla pennellata dinamica giocata su una selezione di toni; per il secondo nel segno raffinato che a tratti si fa pittura e a tratti rimane scarnificato nella linea, secondo un poetico non-finito, indizio di un sentimento che non conosce chiusure o univoche visioni, spesso rappresentato dal e sul volto.

Sempre figurazioni corporee quelle di Emiliano Capotorto: per Immagini dall’Esistenza con delicatezza ritrae attimi di vita, quasi rubati dalla vita di coppia, immagini nitide dove il contatto tra i corpi gioca con l’espressione del viso non sempre decifrabile, enigmatica fotografia di vite dai mutevoli sentimenti.

E’ il colore a spiccare mentre si osservano le opere di Laura Orlandini, esso permette di individuare la figura, sempre un autoritratto in dinamica trasformazione formale e metaforica. La pennellata vivida che trascende la definizione della figura stessa per “estromettersi” nello sfondo, ad incontrare ciò che la circonda, che la accompagna, che l’aspetta come lo sguardo dell’osservatore.

Elena Cavanna è l’unica artista a presentare la sua intima natura mediante l’astrazione. La concentrazione materica di colore e forma pura, viene spesso interrotta o definita geometricamente con una cancellazione: si forma così un intarsio che nell’equilibrio non appare violento ma esprime tutta la complessità dell’anima che silenziosamente reagisce al confronto spesso doloroso con l’Altro. E’ un mondo idealizzato che incontra il reale.


Testo di Michela Ongaretti

 

Giovanni Manzoni al lavoro
Giovanni Manzoni al lavoro

Emiliano Capotorto - Are you going with me, 110x100 cm, oil on panel
Emiliano Capotorto – Are you going with me, 110×100 cm, oil on panel

Cristiano Biondo - Anisé Art Gallery
Cristiano Biondo – Anisé Art Gallery

– via: Art Vibes submission – images courtesy of: Anisé Art Gallery


Exhibition info: Immagini dall’esistenza – Primo Atto, Amore e Tradimento.

When: 13 maggio- 29 settembre 2018. Vernissage 13 maggio alle ore 18,30.
Where: Anisé Art Gallery, via Alessandro Nini Da Fano, 5 – Bergamo.


Submit a Comment