Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | February 21, 2024

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Giovanni Ozzola - SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO

Giovanni Ozzola – SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO

| On 27, Ott 2023

Sculture, opere su carta e video esposte come un’unica grande installazione capace di raccontare più di dieci anni di produzione dell’artista.

di Redazione Art Vibes


Picture: Giovanni Ozzola – SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO, installation view, Manifattura Tabacchi, Firenze. ©photoElaBialkowskaOKNOstudio.


Con SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO la mostra personale di Giovanni Ozzola (Firenze, 1982) dal 27 ottobre 2023 negli spazi ex industriali di Manifattura Tabacchi, Associazione Arte Continua conferma la collaborazione con il polo culturale e commerciale di Firenze dove è presente dal 2021.

Fino al 28 gennaio 2024 l’artista, che sostiene attivamente il lavoro dell’Associazione con donazioni e partecipando a progetti – come Arte per la Riforestazione grazie al quale è stato possibile ripopolare di specie arboree un’area nei pressi delle case popolari di Tobbiana Allende a Prato, presenta un progetto espositivo che interpreta la rigenerazione urbana, di cui gli spazi della Manifattura sono un brillante esempio, come un percorso introspettivo alla ricerca di sé stessi.

SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO presenta opere che abbracciano più di dieci anni di produzione: sculture in ardesia, stampe su carta e opere video che danno vita a un’unica grande installazione da contemplare come una linea continua in cui si alternano luce e buio.

 

Giovanni Ozzola - SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO, installation view, Manifattura Tabacchi, Firenze. ©photoElaBialkowskaOKNOstudio
Giovanni Ozzola – SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO, installation view, Manifattura Tabacchi, Firenze. ©photoElaBialkowskaOKNOstudio

Nelle opere di Ozzola non solo la luce assume il significato positivo della rinascita; nel buio, infatti, è possibile stabilire un contatto con sé stessi, trovare quello spazio di consapevolezza necessario al superamento delle difficoltà. Con le sue opere l’artista apre un varco sul mondo, dando spazio al paesaggio e permettendoci di tracciare nuove traiettorie per il nostro viaggio intimo e personale.

Nel flusso incessante tra perdita e ritrovamento, tra luce e buio, tra individuo e universo, si snoda il percorso dell’esistenza – dice Giovanni Ozzola – un percorso fatto di sfide, di scoperte, di incontri con l’ignoto. E in ogni momento di smarrimento, di nascita volontaria e di suono di campana, siamo chiamati a definire chi siamo, a tracciare la nostra traiettoria nel grande mistero dell’universo”.

Il lavoro di Giovanni Ozzola è un lavoro molto poetico, che si ispira alla ricerca di un’armonia – afferma il Presidente di Associazione Arte Continua Mario CristianiÈ il contrasto tra la luce e l’ombra, che ci porta sempre verso un altro orizzonte, verso un bisogno, un desiderio di libertà e di armonia tra la nostra dimensione fisica, quella mentale e il cosmo.

Associazione Arte Continua condivide con Manifattura Tabacchi la missione del recupero e della rigenerazione degli spazi cittadini e, grazie a operazioni come quella che ha coinvolto l’ex fabbrica di sigari fiorentina, di riportare a vivere, in modo più sostenibile e consapevole, luoghi abbandonati.

 

Giovanni Ozzola - SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO, installation view, Manifattura Tabacchi, Firenze. ©photoElaBialkowskaOKNOstudio
Giovanni Ozzola – SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO, installation view, Manifattura Tabacchi, Firenze. ©photoElaBialkowskaOKNOstudio

 

Giovanni Ozzola – Note biografiche

Nato a Firenze nel 1982, Giovanni Ozzola vive e lavora attualmente alle Isole Canarie. L’artista dispiega il suo linguaggio artistico attraverso i mezzi della fotografia e del video, ai quali unisce tecniche antiche come l’incisione su ardesia, la scultura a stampo o ancora lo strappo. La pratica di Giovanni Ozzola testimonia una profonda sensibilità  per i molteplici fenomeni della luce e le loro caratteristiche fisiche, tradotti nella concettualizzazione e rappresentazione di opere che si interrogano sull’infinito e sull’esplorazione sia geografica che introspettiva.

Giovanni Ozzola è stato protagonista di mostre personali come “For a little while” (Galleria Continua, Parigi, 2023), “Harmonious Symbiosis” (III Xinjiang Biennale, curata da Zhang Zikang, Urumchi, 2023), “Traces of wind” (Galleria Continua, Pechino, 2022), “I didn’t see you” (166 Art Space, Shanghai, 2021), “No one could save me but you” (313 Art Project, Seoul, 2021), “Atto Unico/Single Act” (Galleria Continua, San Gimignano, 2021), “Bunkeres y Estrellas” (XVI Bienal Internacional de Fotografía, Museo de Bellas Artes de Santa Cruz de Tenerife, Tenerife, 2021), “If I had to explain, You wouldn’t understand” (Fosun Foundation, Shanghai, 2019), “Algo Tuyo y Mío” (Centro Foundacion UNICAJA, Malaga 2018 e Almeria, 2019), “Rutas de Sangre” (Galleria Continua, Havana, 2018), “Relitti e camere con stelle”, curato da Davide Ferri (Untitled Association-Lynchen, Berlino, 2017); “Adrift” (District 6 Museum, Cape Town, 2016).

 

Giovanni Ozzola - SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO, installation view, Manifattura Tabacchi, Firenze. ©photoElaBialkowskaOKNOstudio
Giovanni Ozzola – SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO, installation view, Manifattura Tabacchi, Firenze. ©photoElaBialkowskaOKNOstudio

Giovanni Ozzola - SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO, installation view, Manifattura Tabacchi, Firenze. ©photoElaBialkowskaOKNOstudio
Giovanni Ozzola – SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO, installation view, Manifattura Tabacchi, Firenze. ©photoElaBialkowskaOKNOstudio

Exhibition info: Giovanni Ozzola – SENZA TE, SENZA NORD, SENZA TITOLO

When: 27 ottobre 2023 – 28 gennaio 2024.
Where: Manifattura Tabacchi, via delle Cascine 35, Firenze.


Submit a Comment