Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | September 18, 2019

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Closer to Heaven - Personale di Carles G.O’D.

Closer to Heaven – Personale di Carles G.O’D.

| On 02, Lug 2019

I problemi sociali e morali che affliggono la civiltà moderna attraverso gli universi illustrativi sovraffollati di Carles G.O’D.

di Redazione Art Vibes


Picture: Carles G.O’D. – Closer to Heaven – Shagaluf (particolare)


Rimanendo fedele alla linea, Tekè Gallery, per il quinto anno di attività, continua il suo percorso di approfondimento e promozione di personalità artistiche importanti e originali del panorama underground internazionale, portando per la prima volta in Italia il talento di Carles García O’Dowd (Palma di Maiorca, 1988) meglio conosciuto con il soprannome di Carles G.O’D.

Nato sul finire degli anni ‘80, l’autore spagnolo, che negli ultimi anni sta riscontrando sempre più successo e apprezzamento nei festival di fumetti alternativi dedicati all’autoproduzione in tutto il mondo, rappresenta a pieno un altro salto generazionale di tutto quel movimento culturale underground nato nel fumetto a partire dagli anni ’60.

I suoi lavori sono stati esposti nel corso degli ultimi anni in Spagna, Francia, Gran Bretagna, Svizzera, Italia e Cina, ma al momento la mostra a lui dedicata, proposta da Tekè Gallery, risulta essere la più completa.

Closer to Heaven, la prima personale del giovane illustratore e fumettista spagnolo, si compone di una corposa serie di opere tra disegni originali in b/n e a colori; tavole originali tratte dai suoi fumetti, tra cui “Metamorfosis”; fino alle serigrafie e alle stampe a colori tratte da progetti importanti a lungo termine come “Úter”, “The Rise and Fall of Eden” e il magnifico leporello, “Closer to Heaven”, stampato in serigrafia da Strane Dizioni.

 

Carles G.O’D. - After The End God, Serigrafia 70x100
Carles G.O’D. – After The End God, Serigrafia 70×100

Carles G.O’D. - After The End Game Over, Serigrafia 66x87
Carles G.O’D. – After The End Game Over, Serigrafia 66×87

In evidenza dunque quelle che sono le peculiarità dell’autore, che si muove nel mondo del web, dei social, della comunicazione che si sta facendo sempre più veloce e immediata. Nei lavori di G.O’D si viene rapiti dalla forte capacità grafica di rappresentare in maniera libera, cruda, senza filtri, i problemi sociali e morali che affliggono la civiltà moderna utilizzando personaggi e situazioni grottesche e al limite dell’inverosimile.

Lo spettatore è costretto a immergersi in micromondi infiniti, fatti di decine di livelli, situazioni, personaggi. Un universo illustrativo sovraffollato, che rispecchia in pieno il tipo di società che stiamo vivendo e in cui si è formato lo spirito dell’artista spagnolo, dove ogni cosa sta venendo semplificata per permettere alle persone di poter essere ancora bombardate da più stimoli e informazioni. Il dialogo quasi non esiste più e ci si esprime solo per brevi messaggi o icone, bisogna essere rapidi, immediati, sempre presenti, ovunque.

Nelle illustrazioni di G.O’D. i personaggi spesso con facce sorridenti e inquietanti, dediti a ogni tipo di perversione, sono schiacciati dal contesto, diventano una parte della scenografia che vivono. Totalmente immersi e mimetizzati in queste grandi metropoli ricche di cartelloni e scritte pubblicitarie.

Un universo al limite del Cyberpunk che ci riporta con la mente ai futuri immaginati negli anni ‘70 da pellicole come Blade Runner in un mondo che però ha una struttura di livelli impazziti che continuano a crescere, mutare e diventare labirintici facendoci perdere come nel gabinetto del Dottor Caligari.

 

Carles G.O’D. - The Succession party, Serigrafia 70x100
Carles G.O’D. – The Succession party, Serigrafia 70×100

Carles G.O’D. - Propaganda Rise, Serigrafia 50x65
Carles G.O’D. – Propaganda Rise, Serigrafia 50×65

Carles G.O’D., divino architetto, costruttore e creatore di questo mondo, affida la parola alla pura grafica e il significato alla mente dello spettatore, immersa in un mondo a metà tra i problemi sociali e la cultura pop di massa stratificata. L’artista riesce a parlarci senza parole di temi forti che spaziano dall’aborto ai problemi legati turismo di massa con uno stile che lascia ampio spazio all’immaginazione e ciò nonostante la quantità di informazioni non stanca mai e ci permette di apprezzare ogni volta il lavoro come se fosse la prima volta che lo guardiamo, scoprendo sempre nuovi dettagli e situazioni che all’inizio ci erano sfuggiti.

Per apprezzare al massimo la comunicazione non verbale creata da Carles nelle sue opere, basta immergersi nel progetto Úter (creato in collaborazione con Tonina Matamalas), un’illustrazione gigante che vuole parlare dei problemi legati al dibattito sull’aborto in Spagna. Il tema, che ancora viene vissuto come un tabù in parecchie parti del mondo, è stato sviluppato in illustrazione attraverso i racconti, le testimonianze, i dibattiti aperti dalle persone e tradotto dall’autore in un universo continuo che passa da storia in storia, da testimonianza in testimonianza, trasmettendo tutto quello che dobbiamo sapere e su cui dovremmo interrogarci.

Carles G.O’D. è testimone dei tempi che stanno cambiando, è narratore del nostro mondo, che rischia purtroppo ogni giorno di frantumarsi e sgretolarsi sotto il peso delle proprie immagini.

La mostra è arricchita dalla monografia “Closer to Heaven”, che la galleria dedica all’artista, edita da Tabularasa Edizioni e corredata dall’introduzione critica dell’architetto, autore, nonché uno dei fondatori del CRACK! Festival, Valerio Bindi, dal testo curatoriale di Marco Cirillo Pedri, anche curatore della veste grafica, e dalla biografia curata da Stefano Dazzi Dvořák.

 

Carles G.O’D. - New Beginning, serigrafia 70x100
Carles G.O’D. – New Beginning, serigrafia 70×100

Carles G.O’D. - Witchhunt, serigrafia 70x100
Carles G.O’D. – Witchhunt, serigrafia 70×100

– via: Art Vibes submission – images courtesy of: Tekè Gallery


Exhibition info: Closer to Heaven, personale di Carles G.O’D., a cura di Marco Cirillo Pedri.

When: 14 giugno – 3 agosto 2019.
Where: Tekè Gallery, via Santa Maria 13 c/d, 54033 Carrara, MS.


Submit a Comment