Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | August 24, 2019

Scroll to top

Top

One Comment

UFOCINQUE - Cernunnos

UFOCINQUE – Cernunnos

| On 25, Gen 2019

Simbolismo, mitologia, alchimia: a Torino il murale di Ufocinque celebra il lato sostenibile e culturale delle comunità urbane.

di Redazione Art Vibes


Picture: UFOCINQUE (Matteo Capobianco) – Cernunnos. Location: Lungo Dora 50, Torino.


Dopo il murale di Zed1, prosegue il sodalizio artistico tra Lavazza e il Comune di Torino al fine di supportare i Global Goals dell’ONU.

Matteo “UFOCINQUE” Capobianco si è confrontato con il Goal numero 11 (Città e Comunità sostenibili), topic più che mai attuale se si considera che entro il 2030 si stima che saranno in totale 5 miliardi le persone che popoleranno gli agglomerati urbani. Con un aumento progressivo della popolazione mondiale è un dovere etico quello di accogliere tutti in città moderne e sostenibili, contraddistinte da una pianificazione urbana intelligente, in grado di garantire sviluppo e cultura.

L’artista piemontese ha deciso di interpretare la traccia proposta mescolando nel suo pezzo simbolismo, mitologia, alchimia e sostenibilità.

Protagonista del murale è un grande Cervo, animale sacro per differenti culture e tradizioni mitologiche, in quella celtica ad esempio Cernunnos incarnava lo spirito divinizzato degli animali maschi cornuti, a lui e in particolare al rinnovo periodico del suo palco si associavano spesso fecondità e rinnovamento del ciclo vitale.

Nell’opera di UFOCINQUE le corna dell’animale si proiettano al cielo e si trasformano in possenti rami bianchi che fungono da sostegno e protezione per un grande nido dove spicca la figura dell’uovo, archetipo cosmogonico, simbolo della creazione del mondo. Al di sopra del palco si eleva una città ideale, in equilibrio armonico con il ciclo della vita naturale, un piccolo borgo medioevale, metafora figurativa dell’immenso patrimonio artistico italiano, bene e valore da preservare e custodire.

Completano il murale simboli alchemici disseminati in ogni dove, lettere, numeri che vanno a comporre a detta dell’artista: “un grande rebus con un significato nascosto, un gioco che vuole mettere lo spettatore nella condizione di poter cercare una propria chiave di lettura del sottotesto nascosto.

 

UFOCINQUE (Matteo Capobianco) - Cernunnos. Location: Lungo Dora 50, Torino
UFOCINQUE (Matteo Capobianco) – Cernunnos. Location: Lungo Dora 50, Torino

UFOCINQUE (Matteo Capobianco) - Cernunnos. Location: Lungo Dora 50, Torino
UFOCINQUE (Matteo Capobianco) – Cernunnos. Location: Lungo Dora 50, Torino

UFOCINQUE (Matteo Capobianco) - Cernunnos. Location: Lungo Dora 50, Torino
UFOCINQUE (Matteo Capobianco) – Cernunnos. Location: Lungo Dora 50, Torino

– images via: facebook.com/ufocinque


– website: capobiancomatteo.blogspot.com


Comments

  1. Ikmdchn

    Il murales è molto bello, tuttavia mi sento di fare una piccola precisazione visto che pratico il politeismo gallico e Cernunnos è una delle nostre divinità: non è mai stato simbolo di virilità e fecondità, le interpretazioni moderne lo considerano più probabilmente un mediatore degli opposti, un viaggiatore tra i mondi. La fertilità gli è stata associata dalla tradizione Wiccan, il cui dio cornuto però non è Cernunnos. Apprezzo molto la scelta di unire mitologia e alchimia a temi come la sostenibilità, vederlo è stata una piacevole sorpresa quindi sono subito andata a cercare il significato!

Submit a Comment