Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | March 25, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Blu - Un tetto per tutti

Blu – Un tetto per tutti

| On 21, Ott 2016

Un grido visivo per sostenere un tema caldo ed attuale come il diritto alla casa.

di Redazione Art Vibes


Dopo aver rimosso per protesta numerosi suoi capolavori a Bologna, Blu è tornato con un nuovo impressionante murale nel quartiere Celadina di Bergamo. Un pezzo che racconta un nuovo modo di concepire i quartieri popolari, un’opera realizzata sul muro di un edificio Aler abbandonato da anni, un grido per sostenere un tema caldo ed attuale come il diritto alla casa.

L’opera composta da diverse tonalità cromatiche si compone di una moltitudine di personaggi accatastati l’uno sull’altro. Umani, animali, rettili, dinosauri, granchi rossi, lumache, frutti, tutti uniti a difendere il tetto che li ospita.

L’intervento dell’artista, sostenuto dal Comitato Lotta per la casa di Bergamo, ha richiamato l’attenzione di molti enti pubblici territoriali ma soprattutto ha regalato una ventata di colore in una zona che da anni soffre per il problema dell’assegnazione delle abitazioni.
Sono infatti gli stessi abitanti del quartiere ad aver apprezzato maggiormente il pezzo di Blu, un’opera non solo bella esteticamente ma che funge da manifesto per un ampio coro di voci che legittimamente protesta per le precarie condizioni in cui versano gli edifici dove risiedono.

 

Blu - Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016
Blu – Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016

Blu - Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016
Blu – Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016

Blu - Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016
Blu – Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016

Blu - Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016
Blu – Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016

Blu - Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016
Blu – Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016

Blu - Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016
Blu – Murales Bergamo, quartiere Celadina, 2016

– photo via: repubblica.it


Further reading:

– website: blublu.org


Submit a Comment