Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | July 19, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

167 Art Project (II edizione) - Arte urbana a Lecce

167 Art Project (II edizione) – Arte urbana a Lecce

| On 01, Feb 2019

Arte pubblica e coesione sociale per rilanciare un binomio vincente al servizio della collettività.

di Redazione Art Vibes


Picture: Dimitris Taxis – 167 Art Project (II edizione), 167Bstreet, Lecce, 2018. photo credit: ©Cristian Sabatelli.


167/B street è un laboratorio urbano attivo sul territorio leccese, guidato da Ania Kitlas e CHEKOS ART, che da anni collabora con differenti artisti e operatori culturali al fine di definire nuovi concetti di vita sociale attraverso l’uso di spazi e l’impiego di creativi linguaggi innovativi.

Vi avevamo già parlato di loro a fine 2017, in occasione di 167 Art Project, progetto di riqualificazione urbana nell’area dello stadio, un’iniziativa tesa alla valorizzazione del territorio e allo sviluppo di nuove connessioni sociali ed umane.

A distanza di un anno, negli ultimi mesi del 2018, è andato in scena il secondo capitolo di questa rassegna. La zona è sempre la stessa, il quartiere 167B di Lecce, gli artisti invitati per questa nuova edizione sono stati Dimitris Taxis dalla Grecia, Sabotaje Al Montaje delle Isole Canarie, Spagna e l’indonesiano Farhan Siki.

Per ideare e realizzare le loro opere sulle facciate delle palazzine del quartiere, gli artisti hanno attinto ispirazione dalla ricchezza del quotidiano, si sono soffermati sulle peculiarità sociologiche del luogo, per poi elaborare una sintesi visiva che si è tradotta in due percorsi concettuali differenti che hanno visto la Terra e il Mare come assoluti protagonisti.

 

167 Art Project 2018, Lecce, Italy. video courtesy of: 167/B Street

Dimitris Taxis ha raccontato il momento della raccolta dell’uva: “Viktoria”, questo il titolo dell’opera, ritrae una giovane donna tra i filari delle vigne, mentre imbraccia un cesto pieno di grappoli. L’immagine soave, dai toni caldi e delicati, parla di un territorio florido di frutti e del rapporto simbiotico tra uomo e natura.

Sabotaje Al Montaje ha invece posto l’accento sulla questione ambientale. Tappi di plastica e non pesci, questo il magro bottino di un pescatore del luogo, quasi una sentenza, una verità amara che lancia un acuto grido di allarme.

Infine l’incursione di Farhan Siki, artista indonesiano, autore di una trama astratta, una commistione di alfabeti che mescolandosi e sovrapponendosi sembrano alludere alla bellezza della contaminazione tra linguaggi.

Ricalcando le tracce lasciate dall’edizione precedente, questo progetto di arte urbana si colloca dunque su un binario di forte continuità: arte pubblica e coesione sociale per rilanciare un binomio vincente al servizio della collettività, e per sperare in un futuro sempre più a colori per le nuove generazioni.

 

Dimitris Taxis - 167 Art Project (II edizione), 167Bstreet, Lecce, 2018. photo credit: Cristian Sabatelli
Dimitris Taxis – 167 Art Project (II edizione), 167Bstreet, Lecce, 2018. photo credit: ©Cristian Sabatelli

Dimitris Taxis - 167 Art Project (II edizione), 167Bstreet, Lecce, 2018. photo credit: Cristian Sabatelli
Dimitris Taxis – 167 Art Project (II edizione), 167Bstreet, Lecce, 2018. photo credit: ©Cristian Sabatelli

Sabotaje Al Montaje - 167 Art Project (II edizione), 167Bstreet, Lecce, 2018. photo credit: Cristian Sabatelli
Sabotaje Al Montaje – 167 Art Project (II edizione), 167Bstreet, Lecce, 2018. photo credit: ©Cristian Sabatelli

Farhan Siki - 167 Art Project (II edizione), 167Bstreet, Lecce, 2018. photo credit: Cristian Sabatelli
Farhan Siki – 167 Art Project (II edizione), 167Bstreet, Lecce, 2018. photo credit: ©Cristian Sabatelli

– via: 167bstreet.com – photo credits: ©Cristian Sabatelli, via: 167/B street


– website: 167bstreet.com


Submit a Comment