Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | September 21, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

SI Fest OFF 2017 - Strategie Dialettiche

SI Fest OFF 2017 – Strategie Dialettiche

| On 07, Set 2017

In mostra a Savignano sul Rubicone pratiche e tattiche di resistenza per sfuggire all’ordinarietà della dialettica del quotidiano.

di Redazione Art Vibes


Picture: ©Martina Zanin – Rinnegato.


Un incontro fissato sulle terre dell’uomo” (Michel de Certeau).


Strategie Dialettiche, questo il titolo scelto per la nona edizione del SI Fest OFF (circuito indipendente di Fotografia e Arti visive all’interno del SIFEST), che per la prima volta adotta un tema specifico anche per la selezione dei progetti. La Dialettica come metodo argomentativo. La strategia al contrario della tattica, è un piano d’azione a lungo termine finalizzato all’appropriamento di uno spazio autonomo. La strategia crea uno spazio, inventa un nuovo quotidiano, indaga, si dà tempo e soprattutto si dà nel tempo.

La fotografia, le arti visive, possono diventare strumento per raccontare, documentare, mettere in scena la dialettica del quotidiano, la vita di tutti i giorni, con il suo ritmo ripetitivo ed inconscio.
Nella spietata logica della cultura di massa dove tutto sembra prestabilito, emerge l’insospettabile capacità dell’uomo comune di “rompere” questa monotonia grazie a pratiche e tattiche di resistenza. Una creatività latente generatrice di strategiche visioni.

 

SI Fest OFF 2017 - Strategie Dialettiche
SI Fest OFF 2017 – Strategie Dialettiche

 

EXHIBITIONS VIEW

 

 

Tra le numerose domande di partecipazione pervenute sono stati selezionati i progetti di: Andrea Alessandrini (Lavalle); Ludovica Bastianini (Erasing Exercises); Collettivo Instabile (Rivoluzione); Catia Di Mieri, (Sacri Svincoli), Roberto Gibelli (Viasantevincenzidue); Ellie Ivanova (ID Clandestini); Memories / No Memories (a cura di Giulia Sherri e Sandro Bini); Gianluca Micheletti (Lifepod, Capsula di salvataggio); Foto PariTani (Nuovo Cinema Adriatico); Federica Rugnone (Human Nature); Davide Ghelli Santuliana (Erede); Giovanni Sellari (Qui e Altrove); Martina Zanin(Rinnegato); Adriano Zanni (Zone temporaneamente autonome).

Sotto la curatela di Tomas Maggioli, direttore artistico, un’ampia rosa di proposte artistiche legate alla fotografia si alterna dunque ad installazioni, performance, proiezioni ed eventi collaterali. Da non perdere: “Dall’idea al progetto” (Collettiva degli studenti dell’istituto Statale d’Iscrizione Superiore “Marie Curie”); Rahman Hai-Hagir (LUMEN, installazione video); Anna Lisa Bondioli (Ritratti al Collodio)

Inoltre all’interno del circuito saranno esposti i due progetti vincitori del secondo OFF Lab & Contest “MERZbau fotografie” a cura di Giulia Marchi e Niccolò Fano.

 

Giovanni Sellari - Qui e Altrove
©Giovanni Sellari – Qui e Altrove

Ludovica Bastianini - Erasing Exercises
©Ludovica Bastianini – Erasing Exercises

Gianluca Micheletti - Lifepod, capsula di salvataggio
©Gianluca Micheletti – Lifepod, capsula di salvataggio

Andrea Alessandrini - Lavalle
©Andrea Alessandrini – Lavalle

Collettivo Instabile - Rivoluzione
©Collettivo Instabile – Rivoluzione

Catia Di Mieri - Sacri Svincoli
©Catia Di Mieri – Sacri Svincoli

Adriano Zanni - Zone temporaneamente autonome
©Adriano Zanni – Zone temporaneamente autonome

Ellie Ivanova - ID clandestini
©Ellie Ivanova – ID clandestini

– via: sifestoff.tumblr.com


Submit a Comment