Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | April 25, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Siena Art Photo Travel Festival 2016

Siena Art Photo Travel Festival 2016

| On 19, Set 2016

A novembre il centro storico di Siena ospiterà mostre fotografiche ed eventi nel cuore della città.

di Redazione Art Vibes


Picture: ©Timothy Allen – Inquisitive children in River Gee, Liberia


Per oltre trenta giorni, dal 29 ottobre al 30 novembre 2016, la città di Siena accoglie la grande fotografia internazionale con la seconda edizione di Siena Art Photo Travel Festival, una finestra aperta sul mondo e meta d’incontro per centinaia di professionisti, appassionati e giovani talenti. Dopo il successo dello scorso anno, che ha richiamato nella città del Palio grandi nomi della fotografia internazionale, l’edizione 2016 del Festival si presenta ancora più ricca di iniziative e opportunità. Dieci mostre tra esposizioni collettive e personali in altrettante suggestive location del centro storico di Siena saranno il cuore di un evento che propone anche decine di appuntamenti tra workshop, photo tour, conferenze e occasioni di incontro informale tra fotografi.

Sette mostre per sette autori di fama internazionale. I mustang selvatici a rischio di estinzione ritratti da Melissa Farlow, la ‘gente di Palio’ immortalata dall’obiettivo di Francesco Cito, il difficile rapporto tra l’uomo e la natura espresso dalle foto di Timothy Allen sono alcuni dei tanti mondi in cui il visitatore sarà immerso una volta giunto a Siena. Location uniche, nel cuore storico della città, ospiteranno per tutto il mese di novembre le mostre personali di sette grandi fotografi: Melissa Farlow, Timothy Allen, Majid Saeedi, Luca Bracali, Vittorio Guida, Francesco Cito e Marco Urso. Tutte le informazioni sulle mostre (sedi, orari, biglietto) sono disponibili sul sito del Festival, sezione mostre

 

©Timothy Allen - Courtship ritual, Western Highlands, Papua New Guinea
©Timothy Allen – Courtship ritual, Western Highlands, Papua New Guinea

Ad accogliere gli straordinari scatti immortalati da Timothy Allen durante i suoi reportage negli habitat più ostili del pianeta e raccolti nella rassegna ‘End of the road’ saranno le sale della Biblioteca degli Intronati. Paesaggi mozzafiato e immagini spettacolari costituiranno un’emozionante celebrazione della sorprendente capacità dell’uomo di adattarsi alle proibitive condizioni di vita dettate dalla natura circostante.

La passione di bambina di Melissa Farlow per i Mustang è il cuore della mostra ‘Gli ultimi cavalli selvaggi del West’ della report americana, premio Pulitzer e storica collaboratrice di National Geographic. Allestita negli incantevoli spazi del Grand Hotel Continental, la mostra rappresenta una prima assoluta in Europa delle più belle e significative immagini contenute nel libro “Cuore selvaggio: i Mustang e i giovani che lottano per salvarli”, dove la Farlow evidenzia le difficoltà che i mustang selvatici devono affrontare al giorno d’oggi, minacciati dalla progressiva perdita del loro habitat e da controversi programmi federali finalizzati alla loro gestione.

 

©Melissa Farlow - Mustangs run on BLM desert in Nevada
©Melissa Farlow – Mustangs run on BLM desert in Nevada

L’atmosfera unica del complesso museale Santa Maria della Scala, in Piazza Duomo, faranno da sfondo alla mostra ‘Gente di Palio’ di Francesco Cito, tra i più celebri reporter del mondo. Un incessante sussulto di emozioni, suggestioni e fascino per una raccolta di scatti realizzata nel corso di oltre dieci anni di attività e che è valsa a Cito il primo premio al World Press Photo del 1996. Le antiche sale del Santa Maria ospiteranno anche l’installazione di Vittorio Guida, ‘Where are we now?’, un tributo al mondo contemporaneo attraverso un linguaggio primitivo e digitale, fatto di proiezioni, paure e speranze.

Alla biodiversità e alla natura saranno dedicate due mostre. ‘Pianeta Terra. Un mondo da salvare’ del fotoreporter Luca Bracali ospitata, presso l’Istituto d’Arte Duccio Buoninsegna, racconta il mondo naturale, i suoi colori e la sua caleidoscopica complessità in un viaggio affascinante attraverso oceani e continenti, paesaggi esotici ed aurore boreali, dall’Alaska alla Birmania, fino alla Nuova Caledonia. 

Allestita negli spazi seicenteschi del Museo di Storia Naturale dell’Accademia delle Scienze, ‘Il signore dell’Artico, l’orso polare e il suo habitat’ raccoglie le fotografie di numerosi viaggi di Marco Urso nell’Artico per condividere le emozioni provate nell’osservare e immortalare l’orso polare in diversi momenti della sua esistenza, oltre che per scoprire un luogo di grande fascino e suggestione.

 

©Francesco Cito - Palio di Siena, La mossa
©Francesco Cito – Palio di Siena, La mossa

©Luca Bracali - Planet Earth
©Luca Bracali – Planet Earth

©Marco Urso - Il signore dell'Artico, l’orso polare e il suo habitat
©Marco Urso – Il signore dell’Artico, l’orso polare e il suo habitat

In occasione dell’Art Photo Travel Festival sarà inaugurato un nuovo spazio espositivo nella parte Nord della città. Sarà infatti la Ex Distilleria dello Stellino, in Via Fiorentina, risalente alla prima metà del ‘900 e riqualificata in concomitanza del Festival, ad ospitare la mostra del documentarista iraniano Majid Saeedi, che ha dedicato al racconto del popolo afgano gli anni più recenti della propria attività professionale di fotografo. Il grande spazio, dal carattere industriale, è stato appositamente scelto per ospitare l’esposizione dedicata all’Afghanistan e alle immagini raccolte in questa terra di continui conflitti e occupazioni militari.

 

©Majid Saeedi - photography
©Majid Saeedi

Si intitola ‘Beyond the Lens’ la rassegna fotografica collettiva che raccoglierà le immagini vincitrici del Siena International Photography Awards 2016 e una selezione delle più belle foto in concorso. Un omaggio all’attimo irripetibile immortalato dai fotografi di tutto il mondo che si sono guadagnati il podio del contest, che potrà essere ammirato in uno spazio unico: i Magazzini del Sale del Palazzo Pubblico di Siena, in Piazza del Campo, che conserva capolavori del periodo d’oro dell’arte senese, tra cui l’affresco dell’Allegoria ed effetti del Buono e del Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti. Per tutta la durata del Festival sarà inoltre possibile ammirare una selezione di immagini in concorso per le categorie Il vino e Storyboard. La prima raccolta trova la giusta collocazione nelle splendide grotte a mattoni dell’Enoteca Italiana, all’interno della Fortezza Medicea, mentre la seconda sarà ospitata nella sede storica dell’Arciconfraternita di Misericordia con un reportage di immagini che raccontano aspetti diversi della cronaca, della natura e del territorio.

 

Siena International Photo Awards – Official Trailer 2016 – video courtesy of: Siena International Photography Awards

Workshop, photo tour, conferenze ed altri eventi. Per gli appassionati di fotografia, ma anche per i fotografi professionisti, vi sarà l’opportunità di partecipare a workshop fotografici e a corsi di postproduzione. Ad aprire il calendario degli eventi formativi sarà Melissa Farlow, fotografa di National Geographic, con il corso sulla fotografia documentaria che si terrà domenica 30 ottobre al Grand Hotel Continental. Una delle maggiori professioniste nel campo della fotografia digitale, Marianna Santoni, considerata un Guru di Photoshop, metterà a disposizione la propria competenza tenendo ben undici workshop tematici, dal 4 al 27 novembre. La cucina senese sposerà la passione per la fotografia con gli appuntamenti A cena con (Giorgio Bianchi; Fausto Podavini; Luca Bracali; Marco Urso), che si terranno in alcuni dei locali più apprezzati del centro storico.

Tra le conferenze, due appuntamenti su tutti: il 29 ottobre, “Fotogiornalismo e Reportage nei paesi in guerra“, con Francesco Cito, e il 18 novembre, “Dalla passione alla professione. Come si diventa reporter“, con Luca Bracali. Entrambi gli incontri sono validi per l’assegnazione di 4 crediti formativi agli iscritti all’Ordine dei Giornalisti. Il calendario degli appuntamenti, tutti su prenotazione, è disponibile su www.artphototravel.it.
Per tutta la durata dell’evento sarà inoltre possibile partecipare a photo tour guidati alla scoperta della città e della sua provincia che vanta la presenza di quattro siti patrimonio Unesco. La lista dei photo tour è disponibile sul sito, con possibilità di scelta tra 24 appuntamenti, dalla scoperta della Val d’Orcia con le luci dell’alba al percorso podistico tra i territori delle 17 contrade accompagnati dallo staff del Siena Urban Running&Walking.

 

©Jacky Wong Choon Kit - Play Time By The Dune, Vietnam
©Jacky Wong Choon Kit – Play Time By The Dune, Vietnam

©Ali Alghafri - Fisherman from tach, Oman
©Ali Alghafri – Fisherman from tach, Oman

©Massimiliano Sticca - Sadhu and his motorbike, Allahabad (India)
©Massimiliano Sticca – Sadhu and his motorbike, Allahabad (India)

– via: Art Vibes submission – photo courtesy of: Robespierre


Exhibition info: Siena Art Photo Travel Festival 2016

When: 29 ottobre – 30 novembre 2016.
Where: varie sedi dislocate nella città di Siena.


Further reading:

website: artphototravel.itsipacontest.com


Submit a Comment