Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | December 15, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Valentina Casesa - Untitled #1

Valentina Casesa – Untitled #1

| On 24, Nov 2017

Dal pianoforte allo smartphone. Un originale videoclip, un viaggio tra sonno e veglia all’insegna del piano “modern classical” di Almendra.

di Redazione Art Vibes


«Il video di Untitled #1 é rappresentazione, racconto di un cammino, un viaggio di colori, di luci e di ombre, onirico ma sognato nella veglia, per restituire un momento di calma nel movimento al mondo impazzito e schiavo del tempo del profitto. Un mio sguardo sul tempo per giocare col tempo stesso, rallentarlo alla velocità della musica, e così conoscerne o riconoscerne le più intime sfumature. L’ho immaginato, pensato: del cammino ho preso gli odori, le luci, il ritmo dei passi, li ho trasformati, resi immagini attraverso i microfoni e una videocamera che riprende alla stessa velocità del mio sguardo».

Valentina Casesa


È un vero e proprio itinerario nel profondo il nuovo videoclip di Valentina Casesa, realizzato con Antonio Cusimano a.k.a. 3112htm. Immagini in movimento come in un sogno lucido, riprese in quello che Goethe chiamò “il promontorio più bello del mondo”, Monte Pellegrino a Palermo; flash evocativi di stati d’animo, pensieri e rimembranze, in bilico tra sogno e realtà, abbandono e attenzione. 

Il video di Untitled #1 arriva a quasi un anno di distanza da Orior, il debutto discografico della compositrice palermitana, sull’eco del grande successo riscosso dalla speciale “piano night” con cui i pianisti e compositori Almendra Music hanno inaugurato lo spazio eventi del nuovo community hub Cre.Zi.Plus ai Cantieri Culturali alla Zisa a Palermo in occasione di Piano City.

 

Valentina Casesa | Untitled #1, videomaker: Antonio Cusimano – video courtesy of: Almendra Music

Di Orior il video di Untitled #1 è una sorta di “prolungamento visivo“, l’immagine è infatti un elemento fondante della musicalità di Valentina Casesa, come testimoniava l’EP d’esordio, come hanno dimostrato Frammenti e Riflessi, i brani scritti per il Duo Blanco Sinacori nel ‘pucciniano’ Hacked Arias, pubblicato da Almendra lo scorso giugno.  

Era inevitabile, visto il contesto artistico di Almendra, che anche il videoclip fosse qualcosa di diverso dal solito biglietto da visita, infatti si caratterizza per un lavoro di alta partecipazione creativa, a partire dalla stessa Valentina, artefice del girato. Il video di Untitled #1 è dunque un punto di vista in movimento, come lo era – mutatis mutandis – il disco Orior.

Lo sottolinea Antonio Cusimano a.k.a. 3112Htm, artista visivo e art director di Almendra Music: «Untitled #1 è il primo video Almendra in cui abbiamo provato a dare in mano al musicista stesso le basi della visione: la ripresa. Valentina aveva infatti le idee molto chiare su cosa vedere, in che sequenze vederlo, e come vederlo. Le ho chiesto quindi di girare personalmente le scene del suo videoclip: con un cellulare, con una action camera, o con quello che preferiva lei.
Il risultato è un video che rimanda alle estetiche dello “home made”, pur non essendo propriamente un video home made: girato infine con uno smartphone, a piedi o in motorino nei dintorni di Monte Pellegrino a Palermo. L’esito finale è venuto fuori dopo avere giocato un po’ sul girato: molto vicino ai toni dei vecchi vhs, leggermente fuori fuoco, con l’intrusione di tecniche di glitch art, analogiche e digitali, in funzione di collegamenti tra le varie scene, con l’ effetto di indurre l’idea di una sorta di “errore percettivo” nella ricostruzione di eventi dalla memoria visiva, come accade in un sogno
».  

 

Valentina Casesa - Untitled #1
Valentina Casesa – Untitled #1

Compositrice e pianista di solida formazione classica, Valentina Casesa è autrice di musica strumentale e d’opera, musica per le immagini e per la danza. Le sue composizioni sono narrazioni in continua evoluzione, senza certezza di sviluppo e fine, moti continui che avvolgono in calmi paesaggi o sorprendono con scarti improvvisi, e coinvolgono ascoltatori da qualsiasi background sollecitando emozioni e immagini profonde, complice anche una ricerca del colore strumentale sempre ben ponderata e spesso sorprendente. 

Orior è composto da cinque brani: una sorta di piccolo scrigno ‘modern classical‘ che Valentina ha sigillato prima di partire per questa avventura discografica che la vedrà tornare negli studi palermitani di Almendra Music il mese prossimo per il suo album di lunga durata che sarà pubblicato nel 2018.   

 

 


– via: Art Vibes submissionSynpress44


– website: almendramusic.com


Submit a Comment