Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | June 19, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

INNER_SPACES 2016 #2 - Francisco López & Otolab

INNER_SPACES 2016 #2 – Francisco López & Otolab

| On 01, Feb 2016

Nuove sonorità e performance immersive per il secondo appuntamento della rassegna milanese.

di Redazione Art Vibes


San Fedele Musica e S/V/N/, dopo il successo del concerto inaugurale che ha segnato una grande partecipazione di pubblico, sono lieti di presentare il secondo appuntamento di INNER_SPACES 2016, la rassegna di musica elettronica e arte audiovisiva con performance dal vivo che vede coinvolti alcuni tra maggiori esponenti della ricerca elettronica contemporanea.
Protagonisti della serata saranno il collettivo milanese Otolab, con la prima esecuzione assoluta dello spettacolo audiovisivo sYn, e lo spagnolo
Francisco López, rappresentante di punta del soundscape internazionale, con una performance live “site specific”. Un’ulteriore occasione, dunque, per scoprire nuove sfaccettature dell’attualità musicale elettronica nello spazio acustico unico dell’Auditorium San Fedele che grazie all’Acusmonium Sator, un’orchestra di 50 altoparlanti che consente la diffusione timbrica e spazializzata del suono, offre allo spettatore un’esperienza d’ascolto coinvolgente e immersiva.

 

INNER_SPACES 2016 #2 - Francisco López & Otolab
INNER_SPACES 2016 #2 – Francisco López & Otolab

Francisco López aprirà la serata con una composizione appositamente concepita per l’Acusmonium SATOR. Vera e propria autorità nel panorama sperimentale internazionale, del quale è parte integrante da quasi trent’anni, l’artista spagnolo è impegnato in elaborate ricerche sul rapporto tra suono e percezione nell’atto dell’ascolto. Muovendo da scenari reali, concreti e tangibili, le sue vaste tele sonore si evolvono suggerendo scenari interiori possibili, combinando e sovrapponendo toni industriali ed elettronici a suoni ambientali, organici e naturali.
Un contrasto unico, all’interno del quale l’ascoltatore si ritrova immerso e in tensione tra concretezza e immaginazione.

 

INNER_SPACES 2016 #2 - Francisco López
INNER_SPACES 2016 #2 – Francisco López

INNER_SPACES 2016 #2 - Otolab
INNER_SPACES 2016 #2 – Otolab

Nella seconda parte, il collettivo milanese Otolab presenterà per la prima volta sYn, un nuovo progetto audiovisivo che che vuole rappresentare allegoricamente un immaginario percorso verso uno stato di coscienza ultrasensoriale. Una discesa-ascesa interiore, dai livelli più superficiali a quelli più viscerali e profondi, fino a superare lo stato di ordinaria percezione e raggiungere una dimensione di elevata consapevolezza. I mondi visivi materici sono il frutto di una ricerca fotografica realizzata in ambienti naturali e diventano trame navigabili e bagliori astratti, mentre i suoni sono costituiti da frequenze sonore ultra basse, drones e soundscapes.

L’Auditorium San Fedele è l’unica sala in Italia dotata di acusmonium, un’orchestra di 50 altoparlanti che consente la spazializzazione del suono. Ideato su disegno di Eraldo Bocca, il sistema SATOR è costituito da diverse tipologie di diffusori distribuiti lungo tre corone concentriche e una sezione di effetti che, attivato da due mixer, consente la diffusione di musica acusmatica, elettroacustica e mista.
Questa particolare strumentazione viene impiegata anche per valorizzare, attraverso un’interpretazione live, di quei capolavori della storia del cinema che presentano materiale sonoro di particolare interesse ed elaborazione. L’ acusmonium rende la sala uno spazio acustico tridimensionale, nel quale il suono costruisce effetti di profondità e lontananza inimmaginabili con un semplice impianto provvisto di surround, offrendo dunque allo spettatore un’esperienza unica e coinvolgente.
 

INNER_SPACES 2016 #2 - Otolab
INNER_SPACES 2016 #2 – Otolab

 
BIOGRAFIE


Francisco López (Madrid, 1964) è un artista e musicista spagnolo fra i più prolifici in assoluto.
La sua musica rumorista sfrutta field recording manipolati secondo modalità simili agli “oggetti sonori” di Pierre Schaeffer, e presenta suoni che, a seconda dei casi, possono essere molto forti o difficilmente udibili. Durante la propria carriera artistica, Lopez ha partecipato a numerosissimi eventi multimediali, e ottenuto riconoscimenti da parte del Prix Ars Electronica (in tre occasioni diverse), e del Museo de Arte Contemporáneo de Castilla y León per la migliore opera d’arte sonora. López e l’attuale direttore e curatore del SONM (Sound Archive of Experimental Music and Sound Art), un centro dedicato alla sound art.
 

INNER_SPACES 2016 #2 - Francisco López
INNER_SPACES 2016 #2 – Francisco López

Otolab è un collettivo di artisti multimediali fondato nel 2001 a Milano. Nel corso degli anni ha visto, tra i componenti più attivi, Massimiliano Gusmini (mud), Luca Pertegato (xo00), Marcello Scarpa (mentos), Marco Albert (maikko), Bertram Niessen (orgone), Massimiliano Viel[1](prof, sn, ssim-el), Fabio Volpi (dies_), Giovanni Membretti (peppo lasagna), Antonio Cavadini (tonylight), Luca Fruzza (reezla), Ivan Benja (rudi mental), Domenico Fusco (zerosinapsi), Davide Calcaterra (tech data), Franco Duranti (fd), Luca Isabella (kcid), Silvio Mancini (harto), oltre a numerose collaborazioni esterne su progetti specifici.
È formato da compositori, musicisti, dj, videoartisti, videomaker, web designer, grafici, pittori e architetti e si occupa di sperimentazione nell’ambito dell’arte digitale e della musica elettronica.
Al centro della ricerca del collettivo vi è un’indagine sulla percezione, in particolare sui temi della sinestesia e sul rapporto simbiotico tra immagini e suono. Le opere del collettivo esplorano l’inganno percettivo provocato da illusioni ottiche e la costruzione di realtà virtuali immersive.
L’estetica visiva di Otolab si ispira all’arte cinetica, all’op art ed al minimalismo delle opere grafiche di AG Fronzoni. Tra le principali influenze musicali del collettivo, il duo finlandese Pan Sonic, la detroit techno, la musica industriale di prima e seconda generazione (dai Throbbing Gristle agli Einstürzende Neubauten) e la minimal techno. Secondo i principi del manifesto Otolab, assimilabili a quelli dell’etica hacker e DIY, i progetti si sviluppano attraverso il lavoro di laboratorio e gli workshop sulla base del mutuo confronto, sostegno, libera circolazione dei saperi e sperimentazione. Il collettivo produce performance audiovisive, sonorizzazioni, audiovisivi, videoinstallazioni, strumenti autocostruiti e prototipi hardware. Dal 2005 Otolab svolge attività didattica in istituti universitari e accademie d’arte tra cui NABA, Politecnico di Milano, Istituto Europeo di Design, C.F.P. Bauer, Accademia di Brera e in workshop autoprodotti.
 

INNER_SPACES 2016 #2 - Otolab
INNER_SPACES 2016 #2 – Otolab

– via: Art Vibes submissionS/V/N/


Exhibition info:INNER_SPACES 2016 #2 – Francisco López: Untitled & Otolab: sYn, live audiovisual performance.
Produzione sYn: Otolab 2016. Immagini e concept originali: Francesco Caracciolo e Mickey Moruzzo; Live visual: Luca Pertegato; Live sound: Massimiliano Gusmini; Acusmonium e supervisione musicale: Massimiliano Viel.
Regia acusmatica: Dante Tanzi, Giovanni Cospito, Massimiliano Viel.

When: 22 febbraio 2016 ore 21:00.
Where: Auditorium San Fedele (Via Ulrico Hoepli, 3/b) – Milano.


Further reading:

– website: centrosanfedele.netsvnsvn.tumblr.com


Submit a Comment