Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | July 21, 2019

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Moneyless - L’alchimista geometrico dell’arte urbana

Moneyless – L’alchimista geometrico dell’arte urbana

| On 09, Mag 2019

La ricerca della purezza nell’essenzialità di una forma: l’arte di Moneyless in mostra a Lucca.

di Redazione Art Vibes


Picture: Moneyless – L’alchimista geometrico dell’arte urbana.


Moneyless, al secolo Teo Pirisi, è oggi universalmente riconosciuto come uno dei pionieri del muralismo astrattista in Italia e uno dei pochi ad averlo traghettato dai muri urbani ai musei. Per celebrare le gesta creative di questo artista, dal 3 maggio fino al 9 giugno 2019 al Palazzo delle Esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca è stata allestita una mostra a cura di Gian Guido Maria Grassi, un’esibizione che si inserisce nell’ambito di una serie di iniziative dedicate all’arte urbana nel territorio lucchese.

Lo scorso anno, lo stesso Moneyless ha realizzato a San Vito i primi due murales istituzionali per il progetto stART Festival. La mostra sarà anche l’occasione per conoscere meglio quella che è comunemente nota come Street Art: il movimento artistico più dirompente e globale degli ultimi quarant’anni in grado di influenzare l’immaginario collettivo, dando origine a cambiamenti sul piano urbanistico e sociale.

 

Installazione temporanea di Moneyless sulla facciata dell'ex Oratorio della Madonnina, oggi auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca- Piazza San Martino, Lucca, 2019
Installazione temporanea di Moneyless sulla facciata dell’ex Oratorio della Madonnina, oggi auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca- Piazza San Martino, Lucca, 2019

A contraddistinguere l’evento un allestimento innovativo di pitture, disegni, grafiche e sculture, soprattutto perché l’artista realizzerà per l’occasione alcune installazioni e wall-painting temporanei che usciranno dalle dimensioni tradizionali. La facciata del Palazzo delle Esposizioni (ex Oratorio della Madonnina – piazza San Martino), ospiterà un’installazione realizzata con fili di cotone ancorati ai chiodi già presenti sulla parete, normalmente deputati a supportare i lumini della tradizionale festa di Santa Croce.

Il risultato sarà un cortocircuito visivo che unisce i linguaggi espressivi più giovani e dirompenti dell’arte contemporanea e la dimensione materiale e storica più classica.

Quasi 100 opere, in gran parte provenienti da collezioni private e musei, permetteranno allo spettatore di comprendere la poetica e l’evoluzione tecnica e formale di Moneyless e ripercorrere, grazie anche alla ricca documentazione video fotografica supportata da un diffuso apparato descrittivo, la sua carriera di street artist. Imprescindibile è infatti il rapporto fra le opere realizzate in studio e pensate per essere esposte in contesti indoor e quelle realizzate outdoor di grandi dimensioni e destinate ad una fruizione collettiva.

 

Moneyless - L’alchimista geometrico dell’arte urbana, wall painting, Palazzo delle Esposizioni, Lucca.
Moneyless – L’alchimista geometrico dell’arte urbana, wall painting, Palazzo delle Esposizioni, Lucca.


“Il nome Moneyless è strettamente legato al mio modo di fare – racconta l’artista Teo Pirisi -, lontano dal consumo incessante del mondo contemporaneo, la semplicità e l’essenza sono i valori che inseguo. La società è ridondante di immagini e suoni, un gran caos che finisce per non comunicare niente. La povertà nell’essenzialità di una forma è per me una vera ricchezza, rappresenta il silenzio che fa riaffiorare il pensiero”.

Da questa considerazione nasce la ricerca in costante evoluzione di Teo Pirisi fondata sull’analisi del rapporto fondamentale fra natura e geometria, ora in senso statico ontologico e ora in senso dinamico storico, declinato nel suo incessante divenire attraverso numerosi aspetti come materia e energia, ragione e libertà, luce e spiritualità, colore e movimento, forma e spazio dal combinarsi musicale di questi elementi sono nate le numerose serie di lavori che mostrano come la ricerca estetica dell’artista proceda in parallelo con quella alchemica nel tentativo incessante di trovare la purezza della forma che come un fuoco eracliteo sembra sfuggire in un libero divenire.

 
 

“La povertà nell’essenzialità di una forma è per me una vera ricchezza, rappresenta il silenzio che fa riaffiorare il pensiero”

Moneyless

Moneyless mostrando non ha dunque rinunciato al vigore grafico ed espressivo derivante dalla strada e dalla propria formazione adolescenziale nella scena underground e dei Graffiti degli anni ’90. Il percorso espositivo allestito sarà accompagnato da sound musicali che aiuteranno la comprensione dei periodi attraversati dall’artista e immergendo lo spettatore in una fruizione sinestetica.

La mostra sarà accompagnata da visite guidate, incontri, eventi e manifestazioni che vedranno coinvolte altre realtà del territorio. Per ulteriori informazioni consultare il seguente link

 

Moneyless - L’alchimista geometrico dell’arte urbana, installation view, Palazzo delle Esposizioni, Lucca.
Moneyless – L’alchimista geometrico dell’arte urbana, installation view, Palazzo delle Esposizioni, Lucca.

– via: Art Vibes submission – images courtesy of: START -Open your eyes


Exhibition info: Moneyless – L’alchimista geometrico dell’arte urbana, a cura di Gian Guido Maria Grassi, realizzata dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca con la Fondazione Lucca Sviluppo e la collaborazione dell’associazione Start- Open your eyes e il patrocinio del Comune di Lucca.

When: 3 maggio – 9 giugno 2019.
Where: Palazzo delle Esposizioni, Piazza San Martino 7, Lucca.


Submit a Comment