Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | February 22, 2024

Scroll to top

Top

Art
No Comments

LIFETIME - Opera di Ugo Rondinone

LIFETIME – Opera di Ugo Rondinone

| On 19, Mag 2023

Palazzo Bentivoglio accoglie l’installazione dell’artista svizzero: un’apparizione luminosa che evoca il tempo di una vita.

di Redazione Art Vibes


Picture: Ugo Rondinone – Life Time, 2019, Palazzo Bentivoglio, Bologna. ph: Carlo Favero.


Da sabato 27 maggio, ogni fine settimana fino a domenica 11 giugno alle 20.30, Palazzo Bentivoglio apre il suo giardino invitando il pubblico a scoprire una delle più recenti acquisizioni della sua collezione: Life Time (2019) di Ugo Rondinone (Brunnen, 1964). In occasione delle sei aperture serali, l’opera sarà accompagnata da un paesaggio sonoro composto da registrazioni del poeta, performer e attivista John Giorno (New York, 1936 – 2019), marito dell’artista.
 
Collocata sopra la vasca d’acqua a metà della corte, Life Time è un’apparizione luminosa che riunisce diversi temi di ricerca dell’artista svizzero di origine italiana. Con nettezza minimalista, la scritta arcobaleno che evoca il tempo di una vita, introduce nel giardino un elemento poetico festoso ma perentorio, come già, a giugno 2022, sul tetto della Schirn Kunsthalle di Francoforte in occasione della personale dell’artista. “If art is the great synthesizer, poetry is the ultimate analyzer”, disse Rondinone in un’intervista dieci anni fa, dichiarando come l’uso delle parole nelle sue opere d’arte fosse debitore alla poesia.
 
La riflessione sulla temporalità, che accompagna costantemente la sua produzione, viene declinata in questo caso in una chiamata all’introspezione, una sorta di sereno memento mori, che compare d’improvviso nel tempo apparentemente circolare del giardino. Un invito alla meditazione che si trasforma in un’esortazione a cogliere l’attimo, impiegando al meglio il tempo che ciascuno ha a disposizione, e che si colora di un significato collettivo nel ricorso. all’immagine pop dell’arcobaleno. 

 

Ugo Rondinone - Life Time, 2019, Palazzo Bentivoglio, Bologna. ph: Carlo Favero
Ugo Rondinone – Life Time, 2019, Palazzo Bentivoglio, Bologna. ph: Carlo Favero

L’arcobaleno, celebrato nelle opere dell’artista come simbolo della comunità LGBTQ+, ed emblema del ritorno alla regolarità della vita dopo la tempesta, rende chiaro il debito dell’artista verso il Romanticismo tedesco, che ne aveva fatto un elemento ricorrente nella pittura di paesaggio. Analogamente a quel tentativo storico di mettere in relazione al sublime della natura un’evocazione dell’umano, Life Time prova a raccordare l’idea della transitorietà dell’esistenza al senso di una durata ciclica.

Sul fronte delle scelte collezionistiche, la selezione di quest’opera in particolare tra quelle dell’articolato corpus dell’artista, così come la decisione di collocarla dentro lo spazio del giardino, visibile dalle stanze private che ospitano il work in progress della collezione, è stata facilitata da una suggestione letteraria inattesa. “We knew what we were looking for: a place with enough work to fill our lifetime” confessava in apertura a Images and Shadows (1970) la scrittrice di nascita inglese Iris Origo (1902 – 1988), che dedicò la maggior parte della vita alla costruzione della sua casa con giardino in Val d’Orcia.

Il personale cortocircuito innescatosi nella committenza consente così di illuminare, entro la ricchezza dei significati che convergono nell’opera, anche il valore programmatico che la scritta al neon può assumere nel contesto del progetto di Palazzo Bentivoglio.

 

Ugo Rondinone - Life Time, 2019, Palazzo Bentivoglio, Bologna. ph: Carlo Favero
Ugo Rondinone – Life Time, 2019, Palazzo Bentivoglio, Bologna. ph: Carlo Favero

Influenzato dalla Beat Generation e dalla Pop Art, i cui protagonisti aveva frequentato da vicino, John Giorno si era impegnato fin dagli anni Sessanta nella sperimentazione e nella promozione della poesia attraverso performance live e nuovi media (come nel caso del servizio di poesie telefoniche Dial-A-Poem, ideato nel 1968), riportando nelle sue composizioni, miserie e illuminazioni della vita metropolitana e, spesso, i dettagli espliciti di una sessualità liberata e orgogliosa.

Delle molte registrazioni conservate presso la fondazione che oggi porta il suo nome, la selezione proposta a Palazzo Bentivoglio privilegia quattro pezzi maturi, nei quali il tono allegorico e sapienziale è influenzato dalla pratica della meditazione buddhista. Si tratta di lavori composti negli anni della relazione con Rondinone, fervidi di reciproche influenze e omaggi, nonché di poetiche affini.

Il percorso segnato dagli audio, collocati in quattro punto del giardino, invita il visitatore a inoltrarsi progressivamente fra piante e arbusti, nella penombra rischiarata dal neon colorato. La voce di Giorno, testimone della comunità gay prima e dopo il flagello dell’AIDS, fa collidere l’immaginario dell’hortus conclusus, luogo di meditazione e preghiera, con quello del parco cittadino in notturna, terreno di cruising e incontro fra corpi.

Se Everyone Gets Lighter (2002; 2’13”), posta come un proemio vicino all’ingresso del giardino, verbalizza e anticipa le riflessioni esistenziali scatenate da Life Time, in There Was a Bad Tree (2001; 9’24”) e Welcoming the Flowers (2004; 7’39”), il raggiungimento di uno stato più alto per l’uomo passa attraverso l’accettazione di quella natura viva e brulicante che, anche nella produzione di Rondinone, è luogo di rigenerazione e ispirazione, dove mistico e secolare possono coesistere.

Nell’angolo più estremo del giardino, Thanx 4 Nothing (2006; 10’04”), iniziata a scrivere da Giorno in occasione del suo settantesimo compleanno, consegna al pubblico un bilancio commovente ed esilarante di una vita vissuta con intensità. 


 

Sissi - Motivi ossei, 2019, Palazzo Bentivoglio, Bologna. ph: Francesco Dolfo
Sissi – Motivi ossei, 2019, Palazzo Bentivoglio, Bologna. ph: Francesco Dolfo

– photo credits: Carlo Favero, Francesco Dolfo.


Exhibition info: LIFE TIME
 – opera di Ugo Rondinone
poesie di John Giorno, 

a cura di Tommaso Pasquali, 
in collaborazione con John Giorno Foundation – New York.

When: 27 maggio – 11 giugno 2023.
Where: Giardino di Palazzo Bentivoglio, 
via del Borgo di San Pietro 1C, Bologna



Submit a Comment