Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | August 24, 2019

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Leandro Erlich - Installazioni a gravità zero

| On 28, Nov 2013

Quando il fruitore completa e deforma l’opera. Le installazioni di Leandro Erlich.

di Redazione Art Vibes


L’artista argentino Leandro Erlich ha da poco presentato ‘Progetto Shanghai‘, la sua prima personale in Cina che l’ha visto protagonista nel realizzare due installazioni site-specific all’interno del complesso architettonico del jing an kerry center.

In questa occasione, Erlich ha riproposto uno dei suoi più famosi effetti illusori, combinando arte e architettura e sorprendendo per l’idea e il livello di coinvolgimento scatenato.

Se in Francia aveva animato Parigi con il progetto denominato Bâtiment (Building), facente parte del gruppo Le Centquatre, in terra inglese su commissione del Barbican di Londra e in collaborazione con OTO Projects aveva inaugurato in Ashwin Street, a Hackney il progetto Dalston House.

In tutti i casi sembra di essere immersi in un set cinematografico. Il risultato finale comprende la facciata di un’abitazione a grandezza naturale disposta orizzontalmente sul terreno, con un grande specchio inclinatovi sopra con un angolo di 45 gradi. L’unica differenza la si può riscontrare nello stile architettonico dell’edificio in questione che varia a seconda del contesto geografico in cui è inserito.

 

Per completare l’opera è necessaria l’interazione degli spettatori, incoraggiati a sedersi, stare in piedi sull’edificio, con la conseguente produzione di immagini surreali che sfidano le leggi di gravità. Osservando il riflesso, le persone sembrano essere appese sui davanzali o direttamente sedute sui vetri.

Come moderni spiderman i fruitori dell’opera si inerpicano sulle pareti dando vita a effetti difficilmente immaginabili se non contestualizzati in uno spazio come quello allestito. Alterando il rapporto con gli spazi viene stravolta con ironia la nostra concezione di realtà, dando vita a nuovi scenari.


– images via: LEO XU PROJECTS – website: www.leandroerlich.com.ar


Submit a Comment