Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | February 28, 2024

Scroll to top

Top

Art
No Comments

JR - FERITA

JR – FERITA

| On 18, Ott 2023

Le opere delle più grandi e iconiche anamorfosi di JR riunite in una grande mostra presso la sede romana di Galleria Continua.

di Redazione Art Vibes


Picture: JR – Ferita, vedute della mostra Galleria Continua, The St. Regis, Rome, exhibition views Galleria Continua, The St. Regis, Rome. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni.


Galleria Continua presenta nei suoi spazi romani la prima mostra personale di JR. Nato nei primi anni Duemila grazie ai suoi collage di strada che documentano la vita nei quartieri periferici di Parigi, JR si è rapidamente affermato come figura di spicco della scena artistica internazionale, indagando il tessuto sociale ed economico dei paesaggi urbani contemporanei. Creando arte dall’azione, esponendo al di fuori dei confini dei musei, JR perpetua il suo impegno a cambiare il modo in cui le persone percepiscono il mondo attraverso l’arte.

In questo modo, l’artista genera porosità tra comunità, geografie e persone, creando uno spazio necessario per il dialogo e la comprensione. Dai suoi primi collage selvaggi nelle strade di Parigi, JR ha tenuto mostre personali in istituzioni prestigiose come il Brooklyn Museum (2019), il SFMOMA (2019) o il Palais de Tokyo (2017). È stato invitato a creare installazioni monumentali in musei e siti storici emblematici come il Louvre (2016, 2019), le Piramidi di Giza (2021) o la Porta di Brandeburgo di Berlino (2018).

 

JR - Ferita, vedute della mostra Galleria Continua, The St. Regis, Rome, exhibition views Galleria Continua, The St. Regis, Rome. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni
JR – Ferita, vedute della mostra Galleria Continua, The St. Regis, Rome, exhibition views Galleria Continua, The St. Regis, Rome. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni

Questa mostra riunisce per la prima volta le opere della più grande e iconica anamorfosi di JR: le Brecce, diventate simboli virali dell’inaccessibilità della cultura durante la pandemia. Realizzate a Roma e Parigi nel 2021, queste installazioni monumentali utilizzano l’anamorfosi – la tecnica di distorsione di un’immagine in modo che diventi riconoscibile solo se osservata da un’angolazione specifica – per rivelare ciò che è, era o potrebbe essere nascosto alla nostra vista.

In esposizione le ultime vestigia di questi audaci collage di grandi dimensioni, insieme a un’esclusiva anamorfosi creata in situ per l’occasione di questa mostra. Insieme, queste opere ci riportano alla vera essenza della pratica artistica di JR, come disse a Hans Ulrich Olbricht nel 2022: “L’incollaggio, la preparazione, l’installazione: tutto questo è arte. La foto ne è un ricordo: Non mi definisco un fotografo”.

 

JR - Ferita, vedute della mostra Galleria Continua, The St. Regis, Rome, exhibition views Galleria Continua, The St. Regis, Rome. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni
JR – Ferita, vedute della mostra Galleria Continua, The St. Regis, Rome, exhibition views Galleria Continua, The St. Regis, Rome. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni

Con “La Ferita”, JR ha realizzato un’opera monumentale – alta 33 metri e larga 28 – che rappresenta un gigantesco squarcio sulla facciata quattrocentesca del palazzo più conosciuto di Firenze: Palazzo Strozzi.

Installata nel mezzo di una pandemia senza precedenti che ha colpito duramente tutti i settori della cultura, l’artista ha materializzato la ferita che il Covid-19 stava infliggendo a tutti gli spazi artistici del mondo: la privazione della loro essenza e la prevalenza dell’incertezza.

Tuttavia, il messaggio di JR era anche un messaggio di speranza: mentre la facciata del monumento veniva spaccata, rivelava lo splendido colonnato del cortile del Palazzo, un’immaginaria sala espositiva piena delle opere d’arte più preziose di Firenze – tra cui una Nascita di Venere capovolta – e la biblioteca dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento. Attraverso la ferita, i fiorentini confinati hanno potuto riconnettersi con il loro patrimonio e ricordare che, a porte chiuse, i tesori della loro città sono ancora vivi, un motivo in più per resistere.

 

JR, Cabinet de curiosités, 2023, Vedute della mostra, Galleria Continua / Roma, The St. Regis Rome 2023. Exhibition views, Galleria Continua / Roma, The St. Regis Rome. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni
JR, Cabinet de curiosités, 2023, Vedute della mostra, Galleria Continua / Roma, The St. Regis Rome 2023. Exhibition views, Galleria Continua / Roma, The St. Regis Rome. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni

Pochi mesi dopo, JR è stato invitato a intervenire su un altro palazzo temporaneamente inaccessibile e di grande importanza architettonica e storica: Palazzo Farnese, sede dell’Ambasciata di Francia nel cuore di Roma. JR ha accolto alla lettera il desiderio dell’ambasciatore di “aprire il palazzo al pubblico durante i lavori di ristrutturazione” e ha strappato la facciata dell’edificio con un collage di proporzioni ancora più grandi, oltre 600 metri quadrati.

Da un abisso minerale, tesori della collezione Farnese emergono da epoche diverse: dagli affreschi del Salviati che ancora ornano l’ufficio dell’Ambasciatore all’Ercole Farnese, scomparso da tempo e restaurato al suo posto.

In questa composizione surreale, le sontuose sale del palazzo sembrano fluttuare all’incrocio di punti di fuga spaziali e storici- Punto di Fuga, in italiano, dà il nome all’installazione.

Prima della sua installazione a Palazzo Farnese, JR aveva già spinto la sua ricerca architettonica un passo più in là, ridisegnando l’intera topografia dell’emblematica Spianata del Trocadero di Parigi.

 

La Ferita, 4 Mai 2021, 15h34, Palazzo Strozzi, Florence, Italie, 2021. stampa a colori, Dibond, Plexiglas opaco, cornice a cassetta a filo in rovere, 153 x 103 x 6,5 cm, 2021. color print, mounted on Dibond, matte Plexiglass, flushed walnut frame 153 x 103 x 6,5 cm. 60.23 x 40.55 x 2.55 in. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni
La Ferita, 4 Mai 2021, 15h34, Palazzo Strozzi, Florence, Italie, 2021. stampa a colori, Dibond, Plexiglas opaco, cornice a cassetta a filo in rovere, 153 x 103 x 6,5 cm, 2021. color print, mounted on Dibond, matte Plexiglass, flushed walnut frame 153 x 103 x 6,5 cm. 60.23 x 40.55 x 2.55 in. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni

Al posto di una prospettiva iconica, profondamente radicata nella psiche collettiva, i parigini e i turisti hanno scoperto la Torre Eiffel seduta a cavallo di un enorme precipizio, lasciando il rumore, l’inquinamento e la folla della città in fondo a una stretta valle.

Questa installazione monumentale ha messo in discussione l’urbanizzazione della capitale francese, analizzando il ruolo che i monumenti storici e l’arte occupano nel tessuto cittadino e gettando al tempo stesso una luce severa sulla questione della segregazione socio-spaziale di Parigi, una delle città più costose del mondo.

JR ha immortalato queste installazioni e i loro incontri con i passanti in diversi momenti della giornata, documentando i modi in cui la natura evolutiva della luce del giorno ha interagito con l’anamorfosi per creare un’infinità di scenari unici ed effimeri.

Tra i rari ricordi di queste monumentali opere d’arte, queste immagini stampate sono state montate su Dibond – il materiale utilizzato da JR per i suoi collage – per affermare la linea di discendenza diretta che lega le fotografie all’installazione che rappresentano, due parti della stessa opera d’arte totale.

Accanto alle fotografie di grandi dimensioni, l’artista ha realizzato i primi lavori in corso delle serie “Ferita” e “Punto di Fuga” appositamente per questa mostra. Insieme, rivelano la preparazione e la messa in scena meticolosa di elementi essenziali coinvolti nell’esecuzione di queste installazioni monumentali.
Disegni preparatori, foto del cantiere e planimetrie sono stratificati insieme per formare immagini che aprono una finestra sul processo creativo di JR.

Le opere presentate nel Cabinet de Curiosités aprono la mostra alla diversità della pratica più ampia di JR, sia in termini di mezzi che di progetti. Dalla serie emblematica “Les Bosquets” alla prima anamorfosi su larga scala a Le Louvre, passando per il progetto più recente “Déplacé·e·s”, questa selezione permette ai visitatori di cogliere i principi guida di due decenni di lavoro unico che parla di impegno e identità.

 

Trompe l'oeil, Les Falaises du Trocadéro, 19 Mai 2021, 19h57, Paris, France, 2021. trittico, stampa a colori, montata su Dibond, plexiglass opaco, cornice in noce rasato, 244 x 364 cm, 244 x 120 cm, (pannello di destra e sinistra), 244 x 118 cm (pannello centrale). Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni
Trompe l’oeil, Les Falaises du Trocadéro, 19 Mai 2021, 19h57, Paris, France, 2021. trittico, stampa a colori, montata su Dibond, plexiglass opaco, cornice in noce rasato, 244 x 364 cm, 244 x 120 cm, (pannello di destra e sinistra), 244 x 118 cm (pannello centrale). Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Giorgio Benni

Exhibition info: JR – FERITA

When: 15 settembre – 4 novembre 2023.
Where: Galleria Continua / Roma, The St. Regis Rome, Via Vittorio Emanuele Orlando, 3, Roma.


Submit a Comment